Perché i talloni dei piedi fanno male e come si fa a guarire, la ginnastica


Perché i talloni dei piedi feriscono - le cause dei dolori al tallone, il trattamento raccomandato, esercizi di stretching utili sono il tema del volume della conversazione di oggi sul sito alter-zdrav.ru.

Quasi ogni persona ha provato una sensazione di disagio alle gambe, e spesso un forte dolore al taglio nei talloni delle gambe. Le persone anziane, gli atleti e le donne incinte sono le più frequentemente colpite da questa patologia.

Per non pensare al dolore quando si cammina, limitandosi a muoversi, e non esserne più nervosi, prima di tutto, bisogna determinare le cause del dolore nei talloni delle gambe, di cui si sa molto.

Questo problema non può essere ignorato, poiché il tallone, nel complesso del calcagno, tendini, legamenti e vasi sanguigni, è considerato una sorta di ammortizzatore e ammorbidisce carichi considerevoli con quasi un sottile strato di tessuto adiposo.

E se la pressione sugli arti inferiori andasse fuori scala, il risultato potrebbe essere imprevedibile: dal solito sovraccarico, a una grave malattia che porta a una disabilità permanente e persino a una disabilità.

Cause del dolore al tallone

Perché i talloni dei piedi feriscono - le principali cause di dolore?

Alcune sensazioni di dolore nel tallone (secondo le statistiche, solo un terzo delle persone soffre di questo disturbo di due gambe contemporaneamente) non sono associate alla risoluzione del problema della cura di una grave malattia cronica. Vale a dire:

  • - Lungo in piedi sulle gambe e, di conseguenza, overstrain del piede.
  • - L'eccesso di peso aumenta significativamente il carico sulle gambe.
  • - Cambiamenti drastici nello stato di salute, per esempio, malattie oncologiche. Insieme a una drammatica perdita di peso, può portare a atrofia dello strato di grasso sottile.
  • - Scarpe scomode Stress sui muscoli conduce: soletta sbagliata, cambiando le dimensioni del tallone, sollevamento improprio e scarpa.
  • - Gravidanza. L'aumento di peso nelle donne durante la gravidanza raggiunge 7-20 kg e, di conseguenza, l'enorme carico sugli organi circolatori porta alla comparsa di dolore.

Molto più pericolose sono le attuali patologie croniche del piede, che sono le cause principali del dolore al tallone secondo le statistiche mediche:

  • - Fascite plantare o plantare. La malattia più "popolare", comunemente chiamata "sperone calcagno".

Questa patologia si verifica a causa delle micro-lacrime della fascia plantare, ogni tipo di distorsioni e infiammazioni, che porta ad un eccessivo accumulo di sali depositati nel tallone sotto forma di crescita, causando dolore grave e straziante a una persona, sia con i primi passi di un campo di sonno notturno che inaspettatamente lunga camminata. La crescita salina spesso deforma i tessuti molli circostanti.

  • - Danni alla fascia. Una formazione ostruttiva di un sigillo all'interno del piede.
  • - Artrite reumatoide. Infiammazione del tallone e delle dita dei piedi. Malattia sistemica, spesso a partire da piedi e mani.
  • - Artrite psoriasica. Artrite, che si sviluppa sullo sfondo della psoriasi cronica progressiva.
  • - Tendinite di Achille. Infiammazione e sconfitta del tendine nella regione del tallone.
  • - Borsite del tallone, una malattia in cui il processo infiammatorio è localizzato nella borsa - la borsa sinoviale, che si trova nel tendine del tallone (Achille).
  • - Gotta. L'accumulo di sali di acido urico porta a malattie delle articolazioni.
  • - Spondilite anchilosante. Il fallimento del sistema immunitario del corpo, che distrugge il suo stesso tessuto cartilagineo dai leucociti, che lo percepiscono come estraneo.
  • - Neuropatia da compressione dei nervi plantari (nevralgia di Morton). Spesso si verificano quando si indossano scarpe strette, con compressione, i nervi generali della suola sono compressi.
  • - Il tallone può anche ferire con progressiva flat-footing, tuttavia, di regola, il dolore non sarà solo nella zona del tallone, ma si diffonderà su tutto il piede.
  • - Il dolore superficiale può verificarsi quando i talloni screpolati, di più su questo qui.

E questo non è un elenco completo di malattie che portano a un dolore di diversa natura.

I dolori acuti, acuti, di trazione, di taglio e di altro tipo nella zona del tallone delle gambe possono verificarsi con tubercolosi ossea, disturbi intestinali e urogenitali, che si verificano in forma latente; così come per varie lesioni del tendine e come risultato di complicazioni dopo malattie infettive del corpo.

Diagnosi per il dolore al tallone

Un esame approfondito viene eseguito quando il dolore non passa durante un lungo periodo e dipende dalle condizioni cliniche e dall'età del paziente. L'esame preliminare viene effettuato da diversi medici, e successivamente le seguenti procedure possono essere prescritte per una corretta diagnosi:

  • - analisi del sangue generale e biochimica;
  • - sangue per fattore reumatoide;
  • - raggi X;
  • - analisi dei marcatori tumorali;
  • - puntura di biopsia;
  • - esame ecografico;
  • - densitometria;
  • - osteoscintigrafia.

A seconda dello specialista a cui si è rivolto (ortopedico, neurologo, reumatologo), vengono eseguite varie azioni diagnostiche sopra elencate.

Dolore al tallone - quale medico contattare

Inizialmente, dovresti contattare un traumatologo ortopedico (se non c'è uno specialista in clinica, quindi un chirurgo), quindi potresti dover contattare un reumatologo e un neurologo per escludere le malattie articolari sistemiche e la patologia neurologica.

Trattamento del dolore al tallone

Prima di iniziare il trattamento, il paziente deve attenersi alle principali raccomandazioni mediche:

  • - Riposarsi più spesso, senza caricare le proprie gambe con passeggiate quotidiane.
  • - Abbandona completamente le scarpe scomode, con rialzi e tacchi alti.
  • - Se ci sono chili in più, prova a perdere peso.
  • - Indossare scarpe comode, preferibilmente con plantari ortopedici.
  • - Alternanza periodica del riscaldamento con un massaggio al ghiaccio. Applicare una piastra riscaldante non più di 5 minuti, quindi, dopo una breve pausa, raffreddare con ghiaccio.
  • - Applicare una speciale ginnastica terapeutica, utilizzando dispositivi per allungare i legamenti.
  • - Massaggio ai piedi

Talloni doloranti - trattamento domiciliare con rimedi popolari

Il paziente (ovviamente, se lo si desidera) può utilizzare i metodi della medicina tradizionale. Ridurre le compressioni dolorose sui talloni e ridurre l'infiammazione del bagno.

  • Aiuta la pappa d'aglio, applicata al tallone per 2-3 ore.
  • Dal ravanello nero spazzolato, fai un impacco, riscaldando il materiale e legando la parte superiore con il polietilene.
  • Provano bagni di sale caldo, che immergono l'arto malato per 20-30 minuti.
  • Preparare impacchi da patate crude, dalla radice di rafano, nonché da miele e peperoncino.

Trattamento farmacologico per il dolore al tallone

Alleviare la sofferenza del paziente è capace di trattamento farmacologico. L'uso di gel anti-infiammatori non steroidei "Diclofenac" e "Fastum-gel" e compresse "Ibuprofen"; plus - cerotti speciali a base di acido salicilico e lattico.

Possibili farmaci di blocco "Diprospan" e "Lidocaina".

La fisioterapia ha un buon effetto: usano la magnetoterapia, la terapia ad onde d'urto, il laser, gli ultrasuoni e l'UHF (campo elettromagnetico ad alta frequenza).

In alcune patologie con dolore non estinguente, viene utilizzata una stecca speciale (ortesi).

Nel caso di una frattura del calcagno, per un periodo fino a 2 mesi, viene applicato uno speciale cerotto lungo.

Se tutti i suddetti metodi di trattamento non danno il risultato atteso, specialmente in "speroni calcistici" cronici o altre gravi malattie, si usa l'asportazione della fascia della suola. Questo intervento chirurgico, eseguito dalla variante endoscopica, in contrasto con il metodo aperto, ha il vantaggio di una pronta guarigione.

Prevenzione del dolore al tallone

Le misure preventive sono molto semplici e non richiedono nulla di soprannaturale da una persona:

  • - Alla prima comparsa di disagio al piede o al tallone, è necessario liberarsi dal peso in eccesso e quindi dal suo controllo costante.
  • - Assicurati di dopo una giornata piena di piedi riposanti.
  • - Per gli amanti dello sport, il rifiuto di correre e le passeggiate campestri e la riqualificazione per il nuoto o il ciclismo.
  • - Acquisto di scarpe comode, realizzate in materiale di qualità con plantari ortopedici.
  • - Cura e cura costanti per la pelle del piede.
  • - Trattamento tempestivo delle malattie croniche (diabete, osteomielite).
  • - Esecuzione di ginnastica terapeutica preventiva.

Esercizi per il dolore al tallone - esercizi terapeutici

Quando si eseguono le misure preventive di cui sopra, e in una rapida svolta a uno specialista, si previene l'emergenza in una fase iniziale non solo di gravi malattie croniche, ma anche la manifestazione di eventuali sintomi dolorosi nelle gambe.

Perché si verifica il dolore al tallone e come trattarlo?

La funzione principale del calcagno è l'ammortamento. Il tallone ha una grande sensibilità dovuta al fatto che ospita un gran numero di vasi sanguigni e terminazioni nervose che lo attraversano in altre parti del piede. Pertanto, per ogni minimo danno, una persona avverte dolore.

Per le persone attive e attive, il dolore nel tallone quando si cammina può essere una vera prova, impedendo loro di raggiungere i loro obiettivi. Ma anche se una persona conduce uno stile di vita sedentario, nel tallone la mattina dopo il sonno può causare molti problemi.

Per alleviare in qualche modo il suo destino, è necessario prima capire che cosa ha causato questo dolore, e solo allora intraprendere ulteriori azioni. Perché i talloni indolenziti e come trattarli? Proviamo a capirlo.

Cause del dolore al tallone quando si cammina

Cosa può essere e come trattare? Molte persone provano dolore nel tallone quando camminano, ma non attribuiscono importanza a loro, considerando che questo è il risultato di scioperi su una superficie dura della terra. Una falsa assunzione diventa la causa di molti problemi in futuro, poiché le malattie che causano il sintomo continuano a progredire.

Considera le principali cause del dolore:

  • Sperone calcaneare o fascite plantare. Questa è una causa investigativa di infiammazione cronica della fascite della pianta. Con questa malattia, la zona del piede accumula sali di calcio, che successivamente formano la crescita ossea. Di regola, questo stadio è accompagnato da un indebolimento delle sensazioni spiacevoli nel piede. Tuttavia, al mattino sentiva dolore nel tallone quando camminava. A seconda della posizione dello sperone, sia il tallone del piede sinistro che il piede destro possono ferire.
  • Fascia di sovratensione. Il lungo legamento supporta la forma del piede, fornisce proprietà ammortizzanti dell'arco. Dopo aver eseguito esercizi come correre, saltare, c'è una sensazione di sovrallenamento. Il piede richiede riposo, ma le scarpe con supinazione insufficiente causano l'infiammazione della fascia plantare, cioè la fascite. Il tallone fa molto male, specialmente durante le passeggiate mattutine, quando una persona si alza dal letto e la fascia si allunga. Lesioni croniche e distorsioni portano alla crescita del tessuto osseo alla base del calcagno - l'aspetto di uno sperone. Aumenta ulteriormente il dolore durante l'esercizio e il camminare.
  • La borsite è una malattia che causa l'infiammazione del tessuto che passa lungo il piede e collega l'osso del tallone con le dita dei piedi. Il processo infiammatorio è caratterizzato da un aumento del dolore, particolarmente grave al mattino. È possibile lenire il dolore con un massaggio, ma quando si calpesta il tallone, il dolore ritornerà inevitabilmente.
  • Achille. Il processo infiammatorio in questa formazione anatomica si verifica a causa di carichi costanti sui muscoli del polpaccio (salendo la montagna, saltando), indossando scomode spremute e camminando con i tacchi alti. La malattia è caratterizzata da dolore nella proiezione del tendine e per tutta la sua lunghezza. Inoltre, il dolore si verifica necessariamente al di sopra del livello medio dell'intensità e del gonfiore del tendine stesso. In assenza di trattamento e ridotta immunità, può verificarsi un'infiammazione purulenta del tendine di Achille, quindi il dolore sopra il tallone diventa più intenso, nella misura in cui una persona non può calpestare e calpestare. Oltre a ciò, l'infiammazione può raggiungere un livello tale che può verificarsi una rottura del tendine. Questa condizione richiede cure mediche di emergenza.
  • Causa di dolore nel tallone può essere e malattie della colonna vertebrale, in particolare la colonna vertebrale lombare, che si verificano spesso con sintomi di sciatica. Questo dolore è familiare a molti, perché il suo focus si trova nella regione lombare, quindi passa attraverso l'area del gluteo, la parte posteriore della coscia, scendendo verso il tallone. I principali segni di dolore nell'osteocondrosi della colonna lombare sono una sensazione di intorpidimento e formicolio alla coscia.
  • Artrite reattiva. Questa malattia ha un'eziologia infettiva ed è innescata da patogeni quali Yersinia, Salmonella, Shigella, Campylobacter, Clostridium, Chlamydia, Mycoplasma, ecc. I sintomi caratteristici, oltre al dolore al tallone, sono i sintomi dell'infiammazione - edema, arrossamento, aumento della temperatura locale.
  • Alcune infezioni, tra cui genitali. In molti casi, le infezioni latenti causano l'infiammazione reattiva dei talloni. A volte risulta, dai singoli segni, determinare la natura infettiva dell'infiammazione dei tendini di questa parte del piede.
  • Gotta - I sali di acido urico si accumulano nel corpo. Provocano dolore acuto, gonfiore. Una o più articolazioni diventano di colore rosso, diventano calde e sensibili anche a piccoli tocchi. A seconda della posizione, il tallone della gamba sinistra o destra fa male.

Cause del dolore al tallone quando si cammina, non causato da malattie:

  • Prima di tutto, se c'è dolore nel tallone quando si cammina, è necessario concentrarsi sulle scarpe, soprattutto per le donne che amano i tacchi alti. Questo è il nemico più pericoloso del piede. Quando si indossano scarpe di questo tipo, i piedi sono soggetti a un sovraccarico costante, di conseguenza, quando si cammina può causare forti dolori di tiro nel tallone.
  • Stare in piedi tutto il giorno. Alla fine della giornata, le gambe si stancano e la persona può provare dolore ai talloni quando cammina.
  • L'obesità stabile o un forte peso e in breve tempo aiuta ad aumentare il carico sul piede.
  • Ammaccatura di calcagno. Come risultato della lesione, i tessuti adiacenti possono infiammarsi e si manifestano forti dolori durante la deambulazione. I sintomi sono gli stessi di un infortunio al tendine. Il sito dell'infortunio diventa rosso durante la settimana, quindi diventa blu e diventa giallo. I sintomi stanno aumentando gradualmente.
  • L'atrofia del "cuscinetto" adiposo sottocutaneo nel tallone si verifica a seguito di una drammatica perdita di peso o di un aumento dell'attività fisica quotidiana, associata a sovraccarico fisico.

Come puoi vedere, ci sono molte cause di dolore nel tallone quando si cammina, anche dopo aver dormito. Pertanto, è importante che tali segni contattino uno specialista per un consiglio. Infatti, in ogni caso, il trattamento sarà diverso a seconda della causa, quindi vale la pena effettuare una diagnosi per scoprire che cosa potrebbe essere.

diagnostica

Prima di capire come trattare il dolore nel tallone quando si cammina, è necessario diagnosticare correttamente un sintomo, nonché determinare la causa del suo sviluppo. Di norma, per una diagnosi a uno specialista esperto è sufficiente:

  • reclami del paziente;
  • storia del paziente (presenza o assenza di precedenti patologie, lesioni);
  • esame del piede per la presenza di modifiche in esso;
  • L'esame a raggi X fornirà un quadro chiaro dei cambiamenti specifici nel caso della presenza di alcune malattie.

In alcuni casi, questa informazione potrebbe non essere sufficiente, potresti aver bisogno di ulteriori ricerche:

  • emocromo completo (possibile anemia, leucocitosi, aumento della VES nell'artrite reumatoide, spondilite anchilosante).
  • esame del sangue biochimico: un aumento dell'acido urico nella gotta.
  • analisi microbiologiche per eliminare la presenza di batteri che influenzano lo sviluppo dell'artrite reumatoide;
  • puntura dell'osso per ulteriore esame istologico, viene effettuata per escludere la tubercolosi ossea o l'oncologia.

Per eliminare il dolore al tallone, è necessario il trattamento della malattia di base, che ha portato a questo sintomo. Sebbene gli antidolorifici (Ketorol e altri) possano temporaneamente salvarti da sensazioni spiacevoli, non puoi eliminare il dolore al tallone senza rimuovere la causa. Pertanto, quando le più lievi manifestazioni dolorose dovrebbero consultare un medico e non appena possibile iniziare il trattamento della malattia di base.

Come trattare il dolore al tallone quando si cammina?

Con la comparsa del dolore nel tallone, il trattamento consiste in metodi medici e fisioterapici, creando un poggiapiedi, un massaggio e una terapia fisica. L'uso costante di solette speciali riduce la pressione sull'area di disturbo del tallone.

A casa, il dolore al tallone quando si cammina viene trattato con l'aiuto di tali farmaci:

  1. Farmaci antiinfiammatori non steroidei - Ibuprofene, Ketoprofene, Meloxicam. A volte sono necessarie iniezioni di corticosteroidi (ad esempio, per l'artrite reumatoide).
  2. Mazei - Diclofenac, Voltaren, Ketorol Gel, Butadione, Piroxicam Gel.
  3. Rimedi popolari: unguenti, decotti, bagni lenitivi e lozioni antinfiammatorie.

Inoltre, utilizzare una benda stretta, condurre sessioni di terapia a onde d'urto. Durante il periodo di trattamento, il carico sul piede dovrebbe essere limitato. Più spesso aiutano approcci di fisioterapia, massaggi ed esercizi speciali. Allo stesso tempo, il tallone praticamente non fa male quando si cammina entro la fine della giornata.

C'è dolore nel tallone, a quale dottore contattare?

A seconda che ci sia stato un trauma, terapisti, traumatologi, ortopedici. Potrebbe essere necessario consultare specialisti delle seguenti specialità: un neurologo, un chirurgo, un oncologo, uno specialista in tubercolosi.

Se non sei sicuro della causa del dolore, allora puoi fissare un appuntamento con il terapeuta distrettuale. Dopo l'esame, ti indirizzerà al medico giusto.

prevenzione

Come sapete, è meglio prevenire la malattia che curarla. Pertanto, per prevenire l'insorgere di dolore al piede, puoi fare quanto segue:

  1. Indossare scarpe comode e correttamente selezionate. Tallone - non più di quattro centimetri, le scarpe non dovrebbero spingere.
  2. A casa, fai esercizi per le gambe: piega e raddrizza il piede in posizione seduta per due minuti. Puoi anche prendere una semplice palla da tennis e rotolarla sul pavimento con i piedi. Esercizio da eseguire per 5-7 minuti per ogni gamba.
  3. Mangiare bene e adottare misure per combattere l'obesità.
  4. Prendi vassoi di contrasto con le erbe.
  5. Camminare a piedi nudi sull'erba e sabbia sulla spiaggia.

La cosa più importante - non puoi credere che il dolore nel tallone quando si cammina passerà da solo. Può solo peggiorare e svilupparsi in altre malattie più gravi. Pertanto, quando si verifica il dolore, è necessario consultare immediatamente un medico.

Dolore al tallone: ​​principali cause dell'apparenza

Il piede della persona insieme alla colonna vertebrale può sopportare carichi enormi per tutto il giorno.

Ci sono molti fattori che possono influenzare negativamente le funzioni principali dei suoi elementi strutturali e causare dolore al tallone, che va dalle scarpe scomode alle gravi lesioni del sistema muscolo-scheletrico che richiedono un trattamento a lungo termine.

Tale sintomo può essere isolato, o accompagnato da segni esterni del processo infiammatorio, febbre, un senso di intossicazione generale.

Tutto ciò costituisce una singola immagine della malattia, che consente al medico di determinare rapidamente la diagnosi e prescrivere un regime di trattamento efficace.

Il calcagno è la più grande struttura del piede. È il suo principale fardello quando cammina, corre, solleva pesi. Qui è attaccato il più grande tendine di Achille, che fornisce mobilità del tallone rispetto alla parte inferiore della gamba, la fascia plantare longitudinale che sostiene l'arco del piede in una condizione elevata, e altre strutture del sistema muscoloscheletrico e muscolare. Pertanto, un carico errato o eccessivo, i microtraumi possono causare cambiamenti infiammatori, con conseguente dolore al tallone.

In generale, i fattori eziologici per lo sviluppo del disagio nella parte posteriore del piede sono varie lesioni delle sue strutture principali, questi sono:

  • il calcagno stesso, è suscettibile di alterazioni patologiche sullo sfondo di varie malattie che colpiscono il tessuto osseo;
  • la copertura epidermica, costituita da uno strato di pelle indurita e tessuto sottocutaneo, svolge una funzione protettiva, il suo assottigliamento porta ad un aumento del carico e del danneggiamento del tessuto osseo e cartilagineo;
  • vasi sanguigni, un certo numero di malattie può causare disturbi circolatori, rilascio di ossigeno e sostanze nutritive;
  • sacche sinoviali, un processo infiammatorio nella zona circostante di attaccamento dei tendini può anche causare dolore al tallone piuttosto grave;
  • terminazioni nervose, la loro irritazione e il danno è accompagnato da grave disagio;
  • legamenti e tendini, lesioni e microdamages di queste strutture sono la causa più comune di sensazioni spiacevoli nel piede.

Tutte le malattie che possono causare dolore nel tallone possono essere divise in due grandi gruppi. Il primo include patologie e lesioni che influenzano direttamente la struttura dell'osso e il tessuto cartilagineo del piede.

All'altro appartengono numerose malattie sistemiche, accompagnate da metabolismo alterato, flusso sanguigno e infiammazione intensa. Tali disturbi in qualche modo influenzano la struttura e la funzione delle cellule muscolari, dei legamenti, della cartilagine e delle ossa del piede.

Inoltre, il dolore nel tallone può provocare una distribuzione impropria ai legamenti e alle ossa del piede, causata da un forte aumento del peso corporeo durante la gravidanza, patologie endocrine e mancato rispetto della dieta. A volte si manifestano acuti impulsi dolorosi quando si indossano scarpe strette e pressanti, scarpe con tacchi altissimi. Sintomi simili possono verificarsi durante una lunga camminata, corsa, dopo un giorno di permanenza in piedi senza riposo.

Il dolore acuto si presenta spesso dopo una ferita forte, una ferita, una caduta sui suoi piedi da un'altezza, le fratture delle ossa del piede. Con un trattamento appropriato e l'osservanza del regime, tali lesioni scompaiono senza particolari conseguenze.

Le malattie che colpiscono direttamente l'osso e le strutture cartilaginee del piede, legamenti e tendini senza marcati disturbi sistemici includono:

  • Sperone calcaneare (nome "scientifico" di patologia - fascite plantare o plantare). Una malattia molto comune che deriva dall'infiammazione della fascia plantare che collega l'area falangea del piede al tallone. La patologia è caratterizzata dalla formazione di una escrescenza sul calcagno e dal dolore tagliente che si verifica quando si calpesta un piede, specialmente al mattino, e assomiglia a una puntura per unghie in natura.
  • Infiammazione (tendinite) o stiramento del tendine di Achille. Lega i muscoli del piede e delle gambe e fornisce mobilità quando si cammina. Tipicamente, l'achilite caratterizza non solo il dolore al tallone, ma anche il gonfiore e il disagio sulla parte posteriore del piede appena sopra l'osso del tallone.
  • Deformazione di Haglund. I sintomi della malattia si verificano a causa della formazione di una crescita sul retro del calcagno. A volte la patologia procede senza un quadro clinico pronunciato, ma è visibile esternamente sotto forma di un sigillo.
  • Sindrome del tunnel tarsale. La causa di questa patologia è l'infiammazione del grande nervo situato nella parte inferiore della gamba.
  • Una frattura o una frattura del calcagno si verifica a seguito di un forte colpo. Oltre al dolore lancinante, lividi, gonfiore e arrossamenti si notano nella zona della suola.
  • Distorsione alla caviglia, situata sul lato del calcagno. In questo caso, il disagio si verifica quando il movimento del piede colpito.
  • Malattia di Schinz (osteocondropatia del tubero calcaneale). L'eziologia di questa malattia non è completamente stabilita. Si ritiene che a causa di carichi pesanti, disturbi del flusso sanguigno o infezioni croniche in varie parti dell'osso spugnoso, iniziano i processi necrotici.
  • Borsite delle borse sinoviali dei tendini del piede. Accompagnato da effusione essudato ed edema, che provoca dolore nel tallone. A differenza di molte altre malattie, i sintomi di questa patologia sono aggravati durante il sonno.
  • Lesioni oncologiche del calcagno Il quadro clinico non si limita al taglio del dolore nell'area della suola. Di norma, il paziente è anche preoccupato per i sintomi sistemici, manifestati sotto forma di intossicazione, improvvisa perdita di peso, perdita di appetito, ecc.
  • Epifisite del calcagno. Si verifica nei bambini sotto i 14 anni di età, che è associato a un cambiamento nella violazione della struttura del piede. La causa principale di questa malattia è l'assunzione di calcio inadeguata, indossare scarpe con suola piatta senza supporto del collo del piede, intenso sforzo fisico.
  • Osteomielite. Si sviluppa sullo sfondo dell'infezione del tessuto osseo del tallone. La malattia inizia con una sensazione di bruciore nella parte posteriore del piede, ulcerazione. Col passare del tempo, il dolore nel tallone aumenta, diventa permanente e disturba il paziente sia a riposo che a camminare.

Non meno spesso, le persone che cercano aiuto medico con lamentele di impulsi cronici o improvvisi del dolore dall'interno del piede sono diagnosticati con patologie sistemiche. Questo è:

  • Disturbi circolatori a causa di diabete, aterosclerosi e altre malattie del sistema cardiovascolare. La distruzione della microcircolazione è accompagnata da una diminuzione dello spessore dello strato grasso che circonda il calcagno, alterazioni distruttive dell'osso e del tessuto cartilagineo e disturbi di innervazione.
  • Artrite. In tali malattie, il dolore al tallone si verifica a causa dell'infiammazione sistemica del tessuto connettivo e questo problema interessa quasi tutte le articolazioni.
  • Gotta. Si verifica con gravi disturbi metabolici e la deposizione di sali in vari organi e tessuti, comprese le articolazioni. Come risultato di tali cambiamenti, vi è una graduale distruzione della cartilagine, che è accompagnata da tagli o dolore sordo.
  • Tubercolosi del calcagno. Si presenta come complicazione secondaria di un'infezione polmonare causata dal corrispondente patogeno con un forte indebolimento del sistema immunitario.

Ci sono ancora molte malattie autoimmuni e infiammatorie che colpiscono varie articolazioni. Ma raramente causano dolore nel tallone, "preferendo" i dischi intervertebrali, le ginocchia, i gomiti e le falangi delle dita. Localizzazione del disagio, la sua gravità è diversa. In alcune patologie, i sintomi si verificano al mattino o dopo un lungo riposo in posizione seduta o sdraiata.

In altri casi, il dolore nel tallone è permanente. I metodi di trattamento di queste patologie sono diversi. Ma nella maggior parte dei casi, i medici raccomandano di indossare solette speciali (ortesi), antidolorifici e farmaci antinfiammatori per uso orale ed esterno, fisioterapia ed esercizi speciali. A volte il dolore al tallone è suscettibile di terapia e rimedi popolari a casa.

Dolore al tallone, dolore da attaccare: casi particolari di comparsa di sintomi simili

In alcuni casi, già sulle specifiche dei sintomi clinici, uno specialista può fare una diagnosi preliminare. Ad esempio, il dolore intenso nel tallone, quando fa male ad attaccare subito dopo il risveglio, indica una lesione nella fascia plantare.

Il fatto è che microdamages e processo infiammatorio in questo, sostenendo l'arco del piede del tendine, si placano durante un lungo riposo. E quando una persona si alza dal letto e si appoggia su una gamba dolorante, il carico provoca nuovamente dolore acuto. Il nome più famoso di tale problema è lo sperone calcaneare.

Nel tempo, l'infiammazione del tendine progredisce, provoca il metabolismo del calcio e la formazione di escrescenze sul calcagno. Ciò aggrava ulteriormente la situazione e porta a forti dolori acuti quando si preme sul piede. Il trattamento degli speroni calcistici è piuttosto lungo. E se unguenti e varie fisioterapie non hanno effetto, è necessario un intervento chirurgico.

Se c'è dolore nel tallone, è doloroso attaccare dopo una lunga camminata o correre nella stragrande maggioranza dei casi è il risultato di uno stiramento dei tendini, dei processi infiammatori infettivi o sistemici.

Un carico eccessivo sul tessuto cartilagineo e sui legamenti provoca irritazione delle terminazioni nervose e la comparsa di spiacevoli sensazioni dolorose di diversa gravità. Se tali sintomi si verificano a seguito di stretching, scompaiono dopo un po 'di tempo e senza trattamento. Tuttavia, le lesioni del tessuto connettivo richiedono un'osservazione ravvicinata da parte del medico anche durante la remissione e lunghi, spesso pericolosi effetti collaterali della terapia.

Il trauma al calcagno è quasi sempre accompagnato da un forte dolore. Si verifica immediatamente dopo l'impatto e aumenta con il tempo. La situazione è aggravata dall'edema tissutale, che è il risultato dell'ematoma del tessuto sottocutaneo. Per molto tempo, la gamba è talmente preoccupata che è quasi impossibile calpestarla.

Se il tallone del piede è accompagnato da un dolore intenso nel tallone e fa male ad attaccare, dovresti consultare un medico e fare una radiografia per escludere una frattura o una frattura ossea.

Per eliminare questi sintomi, unguenti e gel non sono sufficienti. I medici prescrivono antidolorifici, applicano ortesi e raccomandano fortemente di mantenere un rigoroso riposo a letto per diversi giorni (ea volte settimane), evitando qualsiasi sforzo sul piede colpito.

Il calcagno fa male: la possibile natura di tali manifestazioni, metodi diagnostici

L'intensità del disagio nella parte posteriore del piede potrebbe essere diversa. Inoltre, dipende non solo dalla forza del processo infiammatorio, ma anche dalle caratteristiche individuali del paziente. Ad esempio, nel diabete, la microcircolazione e la sensibilità delle terminazioni nervose sono disturbate, quindi anche se il calcagno fa male intensamente, una persona può solo provare un forte disagio.

Le sensazioni spiacevoli sono:

  • acuto, che è caratteristico di un processo infiammatorio pronunciato, lesione;
  • tirare o forzare, che molto probabilmente parla di artrite, osteocondropatia e altre lesioni del tessuto connettivo;
  • accompagnato da formicolio o intorpidimento, tali sintomi di solito indicano che le terminazioni nervose sono coinvolte nel processo patologico;
  • si verificano in parallelo con edema ed ematoma, che è tipico per le fratture e le contusioni del calcagno, borsite;
  • accompagnato da lesioni cutanee erosive, ad esempio, in osteomielite causata dall'ingestione di agenti patogeni dall'esterno;
  • si verificano con un aumento della temperatura, che di solito indica un'infezione sistemica.

Di grande importanza è la localizzazione, dove il calcagno fa male. L'insorgenza di disagio più vicino all'arco del piede è spesso un sintomo di infiammazione della fascia plantare.

Il disagio versato, soprattutto sullo sfondo di carichi, lunghe camminate, di solito si verificano a causa della stanchezza banale e della posizione scomoda delle gambe nelle scarpe. Se il calcagno è ferito dietro, può indicare l'allungamento del tendine di Achille.

A volte gli impulsi si irradiano al centro del tallone e diventano più intensi quando si muove con il piede.

Un quadro clinico simile caratterizza l'epifisità. Tuttavia, con questa malattia, il disagio si avverte dopo il risveglio. Se l'osso del tallone fa male lateralmente, specialmente se combinato con formicolio, il problema risiede molto probabilmente nel danno alle fibre nervose. Anche se tali sintomi a volte si verificano con lo stretching dei tendini che circondano la caviglia. La diagnosi di varie malattie che causano disagio nella zona del piede richiede un approccio integrato.

Con un quadro clinico poco chiaro (ad esempio, la fascite plantare può essere identificata già durante l'esame iniziale), viene prescritto un esame del sangue generale e biochimico per identificare specifici marcatori del processo infiammatorio.

Se si sospetta una patologia autoimmune, sono necessari ulteriori studi altamente specializzati. Vengono eseguiti anche ecografia e radiografie del calcagno, delle articolazioni e dei tendini della caviglia.

Se necessario, misurare la densità del tessuto osseo. Se si sospetta una malattia oncologica, viene eseguita una scansione speciale mirata all'identificazione delle metastasi.

Infiammazione del calcagno: farmaci di pronto soccorso, medicine tradizionali e misure preventive

I principali farmaci per eliminare il dolore sono i FANS. Con sintomi relativamente inespressi o controindicazioni per la somministrazione orale di tali compresse, si consiglia l'uso di unguenti e gel. Movalis, Neise, Nurofen e i loro analoghi si sono dimostrati efficaci.

E 'possibile migliorare la microcircolazione e fermare l'infiammazione del calcagno con l'aiuto di agenti irritanti locali a base di veleno d'api, estratto naturale o sintetico di pepe in fiamme, veleno di serpente. Si consiglia di applicare unguenti come Kapsikam, Viprosal, Espol, Finalgon, Deep Heath, Bom-Benge alla zona interessata del piede. Per migliorare l'efficacia del trattamento dopo aver usato il farmaco, indossa una calza di lana calda.

Unguento applicato 2-3 volte al giorno, la durata della terapia - fino a 10 giorni. In assenza di effetti, è necessario consultare un medico.

Dopo aver consultato un medico, è possibile utilizzare corticosteroidi, elettroforesi, trattamento laser, blocco analgesico (sono eseguiti in condizioni asettiche in ospedale) e altri metodi per rimuovere l'infiammazione del calcagno. Durante il trattamento, è necessario ridurre il carico sulla gamba dolorante (se possibile, osservare il riposo a letto). Un'eccellente aggiunta al trattamento medico principale sono solette ortopediche e cuscini del tallone, che possono essere ordinati e acquistati in un negozio specializzato.

È necessario scegliere le scarpe appropriate con un collo del piede, una suola spessa e un piccolo tacco costante. Con distorsioni, il piede viene avvolto con una benda elastica, afferrando la caviglia e il tendine di Achille.

Durante il bendaggio, è necessario correggere l'aumento del piede e della fascia plantare nella posizione fisiologica.

Inoltre, l'infiammazione del calcagno può essere rimossa con esercizi abbastanza semplici. Durante il lavoro sedentario, leggendo, guardando la TV, si consiglia di tirare una palla da tennis con il piede. Il risultato eccellente dà l'uso di rulli di massaggio e applicatore di Kuznetsov.

Per migliorare l'elasticità dei tendini plantari può essere il seguente. Prendi un asciugamano grande, piegalo più volte. È necessario sedersi su una sedia, allungare la gamba in una posizione piegata in avanti di fronte a sé, posizionare il centro dell'asciugamano appena sopra l'arco del piede e tirare il tessuto con le mani verso di sé.

Per allungare legamenti e tendini, migliorare la microcircolazione, puoi sollevare piccoli oggetti con le dita dei piedi. In alcuni casi, l'infiammazione del calcagno, lo stiramento dei tendini è possibile con l'aiuto di rimedi popolari. Ad esempio, mescolare un cucchiaino di sale e proteine ​​di un uovo. Questa pappa viene sfregata in un punto dolente.

Puoi anche tagliare gli steli verdi e le foglie di topinambur al ritmo di 35-40 g per litro d'acqua e far bollire per mezz'ora. Nel brodo risultante è necessario salire il piede colpito. La cipolla sbucciata deve essere tritata e mescolata con un cucchiaio di miele e la stessa quantità di sapone strofinato.

Mescolare, lasciare per un'ora e attaccare al tallone durante la notte, coprendo la parte superiore con pellicola trasparente e indossando un calzino caldo. Ma se la medicina tradizionale o l'unguento anti-infiammatorio non portano risultati, è necessario fissare un appuntamento con un chirurgo. Dopo l'esame, o prescriverà la terapia da solo o darà le indicazioni per un consulto con un ortopedico o traumatologo. Tuttavia, in primo luogo, il medico esclude i disturbi legati alla neurologia.

Per prevenire l'infiammazione del calcagno, è necessario prestare attenzione alla selezione delle scarpe, soprattutto se il lavoro è associato a una lunga permanenza sulle gambe. Se sei in sovrappeso o soggetto a danni alle strutture del piede, devi usare solette speciali.

Il tallone fa male, fa male ad attaccare

I tacchi sono parte integrante del piede. Consistono di ossa e un morbido strato di grasso. Una tale struttura aiuta le gambe a sopportare i carichi significativi derivanti dalla camminata e dalla corsa. I tessuti del tallone indeboliscono la pressione che appare nel processo di movimento e proteggono la colonna vertebrale da possibili lesioni. Insieme al piede, svolgono la funzione di ammortizzatore.

Il calcagno è pieno di vasi sanguigni, fibre nervose e tendini che aumentano la sensibilità di questa parte del piede alle lesioni esterne. È facile danneggiarlo e, di conseguenza, il dolore si avverte camminando. L'alta probabilità di lesioni è in gran parte dovuta alla struttura anatomica dei talloni.

Fa male camminare sul tallone al mattino dopo essersi svegliato

Il dolore al tallone al mattino è un fenomeno frequente. Le sensazioni dolorose compaiono immediatamente dopo il sonno. Basta alzarsi dal letto e il dolore spiacevole copre quasi tutto il piede. È necessario muoversi in punta di piedi, perché è doloroso calpestare completamente il piede.

A poco a poco, il dolore passa, ma può tornare dopo una lunga seduta in posizione seduta o sdraiata. La sindrome spiacevole si fa sentire immediatamente dopo che una persona gli fa un passo sul piede.

La causa di questa condizione è la fascite plantare. Il dolore al tallone è il sintomo principale di questa malattia. Nella maggior parte dei casi, le sensazioni dolorose sono causate da cambiamenti infiammatori e degenerativi che si verificano nella guaina del tessuto connettivo plantare.

Ragioni che contribuiscono a processi negativi:

  • Sovraccarico del piede. Si verifica quando:
    • indossare scarpe, sandali o stivali senza tacco;
    • un significativo e rapido aumento dell'attività motoria;
    • stando in piedi, questo è dovuto al tipo di attività di produzione;
    • rapida serie di chili in più.
  • Flatfoot, in cui l'arco del piede cade, e la guaina plantare è troppo stretta. Il risultato: microtraumi che causano dolore.

L'infiammazione della fascia può diventare cronica nel tempo. Questo processo porta al fatto che i sali di calcio si depositano nell'area dell'infiammazione. Crescita ossea graduale - sperone calcaneare. Provoca dolore, specialmente sgradevole al mattino.

Fa male sul tallone: ​​possibili cause

Le cause delle sensazioni dolorose possono essere combinate in diversi gruppi.

I. Disturbi sistemici:

  • Spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) - infiammazione cronica delle articolazioni e della colonna vertebrale. La causa della malattia è l'ostilità del sistema immunitario umano nei tessuti dei legamenti e delle articolazioni del corpo. Le vertebre si fondono l'una con l'altra e la colonna vertebrale non è più flessibile e mobile. Spesso è il dolore al tallone che è il primo sintomo della malattia. È così doloroso che non ti permette di stare su un pavimento duro.
  • L'artrite reumatoide è uno dei più gravi disturbi articolari. Procede con molteplici complicazioni. La sindrome dolorosa appare prima solo durante il movimento. Quando l'infiammazione aumenta, le sensazioni agonizzanti possono svegliarsi di notte e disturbare fino al mattino.
  • Gotta. Questa malattia metabolica è caratterizzata dal fatto che i cristalli di urato sotto forma di acido urico si accumulano in vari tessuti del corpo. Grave dolore appare nelle articolazioni. Arrossiscono, si scaldano e si gonfiano. La gotta colpisce più spesso le articolazioni del pollice sugli arti inferiori, diffondendo il dolore all'osso del tallone.
  • Lesione del calcagno, che è ulteriormente accompagnata da infiammazione dei tessuti adiacenti. C'è un dolore bruciante sotto il tallone, come se fosse trafitto da una freccia affilata. Diventa insopportabile quando prova a stare su una gamba contusa.
  • Frattura del calcagno La sindrome del dolore nasce nell'area del danno. Il tallone è deformato dentro o fuori. L'intero piede si gonfia ed è coperto da piccoli ematomi. È impossibile calpestare un piede: il dolore non lo consente.
  • Rottura o distorsione del tendine. È meglio non piegare la suola: le sensazioni sono molto dolorose.
  • Malattia del Nord (epifisesia calcaneare). La malattia si manifesta sotto forma di una micro-rottura delle fibre del tessuto connettivo nella regione del calcagno. Preoccupato per il dolore sul lato e sul retro del tallone. Può essere sentito con la palpazione del piede, ma si verifica principalmente con il movimento attivo.

III. Malattie infiammatorie:

  • La borsite è un'infiammazione che si verifica dopo lesioni o costante irritazione meccanica degli arti. Succede che le cause visibili della borsite sono assenti. La malattia è caratterizzata da tutti i classici segni di infiammazione: arrossamento e gonfiore del tallone, tenerezza quando viene toccata. Se l'infiammazione diventa cronica, la pelle diventa più densa.
  • Tendinite di Achille. Un fattore scatenante nello sviluppo dell'infiammazione è troppo stressante sui muscoli del polpaccio. La temperatura della pelle aumenta, i talloni si gonfiano e diventano rossi. Un tendine infiammato può scoppiare, emettendo un caratteristico suono di scoppio.

Senza cure mediche di emergenza è indispensabile.

IV. Malattie infettive:

  • Osso di tubercolosi. Inizia con la necrosi di grandi aree della pelle o con lo scioglimento della sostanza ossea. Il processo di infezione copre una vasta area, provoca la formazione di fistole purulente. Tra poche settimane, potrebbe fermarsi e la persona sarà in remissione. Ma più spesso la malattia porta a deformità degli arti e zoppia.
  • Artrite reattiva. Provocano infezioni urogenitali e intestinali, che si verificano in forma latente. I dolori al tallone si manifestano non solo nel processo del camminare. Spesso si preoccupano di notte. Allo stesso tempo, le sensazioni dolorose sono piuttosto forti e più sgradevoli che durante il giorno.
  • L'osteomielite del calcagno è un processo purulento-necrotico causato da batteri. Si sviluppa nell'osso e nel midollo osseo, circonda il tessuto molle circostante. Il dolore è acuto e noioso, scoppiando dall'interno. Sono valorizzati al minimo movimento. Il tallone allo stesso tempo diventa rosso ed edematoso.

V. Altre malattie:

  • diabete mellito;
  • neoplasie maligne;
  • neuropatia del nervo tibiale.

Solo un medico può diagnosticare una malattia specifica. Devi contattare un reumatologo o un traumatologo. Potrebbe anche essere necessario consultare un neurologo, un chirurgo, un oncologo.

Terapia del dolore al tallone

Dopo aver superato l'esame, lo specialista prescrive una terapia complessa. La sua composizione dipende dalla causa del dolore.

Per ridurre il dolore e la sua prevenzione è usare le seguenti raccomandazioni:

  • Presta attenzione alla selezione delle scarpe giuste. Lascia che sia più costoso, ma più comodo e comodo. L'altezza del tallone più accettabile è 4-5 centimetri.
  • Se hai un eccesso di peso dovresti lavorare per sbarazzartene. I chili in sovrappeso sovraccarica i muscoli dei piedi.
  • Fai un po 'di esercizio per le gambe. Implica la flessione e l'inflessione dei piedi per due o tre minuti. È meglio fare esercizi in posizione seduta. Non è male guidare una palla da massaggio a piedi nudi, provare a raccogliere alcuni piccoli oggetti con le dita dei piedi.
  • Se possibile, cammina a piedi nudi nella sabbia e nell'erba.

Trattamento del dolore nei rimedi popolari heel

Molti consigli di medicina tradizionale aiutano efficacemente a ridurre i sentimenti dolorosi. Ecco alcuni metodi:

  • Pediluvio a contrasto. Devi cucinare due piatti: uno con acqua calda, l'altro con freddo. I piedi dovrebbero essere immersi a turno e conservati per diversi minuti. Quindi asciugare i piedi e indossare calze di cotone.
  • Bagni rilassanti In acqua calda (4-5 litri) aggiungere 100 grammi di sale marino e un cucchiaino di estratto di pino. Immergere i piedi nella vasca da bagno e tenere premuto per circa un quarto d'ora. Il secondo metodo per eseguire la procedura: tritare il cavolo dal cavolo con una grattugia e versare acqua bollente su di esso; Lasciare in infusione per mezz'ora e aggiungere un po 'd'acqua calda. In tale bagno dovrebbe tenere i piedi per circa venti minuti.
  • Trasformare in poltiglia 0,25 kg di radice di iris. Versalo con la stessa quantità di vodka e lascialo in una stanza buia per un paio di settimane. La tintura è usata per fare le compresse: inumidire la benda, fissarla al tallone e avvolgerla con un involucro di plastica. Al mattino rimuovi la benda. È necessario usare le compresse con un diaframma non meno di venti giorni in fila.
  • Preparare una miscela di miele e mamma. I componenti dovrebbero essere sciolti in una quantità tale: 2 cucchiai di miele (tabella) e 5 grammi di mummia. Unguento fatto in casa per lubrificare i tacchi prima di andare a dormire.

Propoli, ravanello nero, fiori lilla, aglio, pappa di patate sono anche usati.

I rimedi popolari possono essere usati in parallelo con l'assunzione di medicinali e l'esecuzione di procedure prescritte dal medico.

I semplici metodi sopra descritti possono solo alleviare temporaneamente il disagio. Affinché il dolore al tallone smetta di preoccuparsi, è necessario diagnosticare la causa del problema. Questo è solo uno specialista.

Dolore al tallone (tacco fa male)

Il dolore al tallone è un sintomo abbastanza comune che ha molte cause possibili.

Cause del dolore al tallone

La causa non è causata dalla malattia:

1. La "sindrome da dolore al tallone" può essere causata da un sovraccarico costante delle strutture del piede, che si manifesta con dolori al tallone quando si cammina. Potrebbe essere causato da scarpe con un tallone insolitamente alto.
2. Inoltre, il dolore al tallone può apparire come risultato di assottigliamento del grasso sottocutaneo sulla superficie plantare del piede nella zona del tallone con un forte aumento dell'attività motoria.
3. Stare a lungo a piedi durante il giorno.
4. Recente rapido aumento di peso, obesità.

Il dolore al tallone non deve essere sottovalutato. Oltre al fatto che portano una sofferenza considerevole e compromettono la qualità della vita del paziente, il dolore al tallone può essere uno dei primi sintomi di una malattia grave.

Dolori al tallone

1. Malattie sistemiche:

La spondilite anchilosante (spondilite anchilosante) è una malattia infiammatoria cronica della colonna vertebrale e delle articolazioni. La causa della spondilite anchilosante è l'aggressività del sistema immunitario ai propri tessuti delle articolazioni e dei legamenti. In questa malattia, i legamenti della colonna vertebrale, le sue articolazioni intervertebrali e i dischi "si ossificano". C'è un processo graduale di "fusione" delle vertebre tra di loro, la colonna vertebrale perde la sua flessibilità e mobilità. In alcuni casi, i primi sintomi della spondilite anchilosante sono i dolori ai talloni, che rendono molto spiacevole stare su un pavimento duro. Senza un trattamento adeguato, in pochi anni, la colonna vertebrale può diventare completamente immobilizzata, quando quasi tutte le vertebre si uniscono in una struttura ossea rigida.

L'artrite reumatoide è una delle malattie articolari più gravi, con molte complicazioni. I principali sintomi dell'artrite reumatoide sono dolore, gonfiore e di conseguenza una restrizione della mobilità delle articolazioni (comprese le articolazioni del piede, sebbene questa non sia la tipica localizzazione della lesione). Il dolore può manifestarsi all'inizio solo quando si muove. In caso di grave infiammazione, il dolore può essere a riposo, possono anche svegliare il paziente. Oltre al dolore alle articolazioni, il paziente lamenta debolezza generale, affaticamento, perdita di appetito.

La gotta è una malattia delle articolazioni, causata dalla deposizione di sali di acido urico (urati). C'è dolore acuto, gonfiore e arrossamento dell'articolazione (di solito uno o due). L'attacco di gotta può durare per diversi giorni o settimane (se non viene effettuato alcun trattamento). Si verifica più spesso durante la notte, l'articolazione diventa calda al tatto e molto sensibile anche a tocchi leggeri. Molto spesso, le articolazioni dell'alluce sul piede sono interessate, ma possono essere coinvolte anche altre articolazioni (caviglia, ginocchio, piede, dita e articolazioni del polso). In alcuni casi, i tendini articolari si infiammano allo stesso tempo.

2. Le malattie infettive, comprese le malattie urogenitali (come la clamidia, la gonorrea, l'ureasplasmosi, ecc.) E le malattie intestinali (dissenteria, yersineo, salmonellosi) che si verificano in fase latente, possono portare a un'artrite reattiva (comprese le articolazioni dell'osso del tallone). Allo stesso tempo, i dolori al tallone spesso si verificano non solo quando si cammina. Nei pazienti con artrite reattiva, i talloni possono ferire anche a riposo, di notte. E a volte di notte fanno più male.

Inoltre, l'infiammazione di un certo numero di articolazioni e gli occhi, così come le sensazioni spiacevoli nella zona genitale sono spesso associate a infiammazione dei talloni nell'artrite reattiva. I pazienti possono notare la relazione di artrite con una precedente infezione urinaria o intestinale.

Tubercolosi ossea (incluso il calcagno). La malattia inizia o con la fusione della sostanza ossea dell'osso, o con la necrosi di grandi aree di pelle, e questo processo inizia a diffondersi nel tempo in un'area sempre più ampia. A prescindere dalle manifestazioni iniziali, la tubercolosi delle ossa e delle articolazioni causa la formazione di una fistola o di una cavità che si sta fissando verso l'esterno. Va notato che dopo alcune settimane il processo infiammatorio può stabilizzarsi e il paziente inizia a sostenere la remissione.

L'osteomielite del calcagno è un processo purulento-necrotico che si sviluppa nell'osso e nel midollo osseo, nonché nei tessuti molli circostanti, causati dai batteri. All'inizio della malattia una persona può lamentare debolezza, dolore ai muscoli. Quindi la temperatura sale bruscamente a 39-40 gradi. Il dolore, chiaramente localizzato nella zona interessata dell'osso, si verifica quasi immediatamente. Affilato, perforante o scoppiato dall'interno, aggravato dal minimo movimento - un tale dolore è difficile da confondere con qualsiasi cosa. Il tallone è gonfio, la pelle diventa rossa stagnante, le vene sono dilatate.

3. Lesioni

Rottura del tendine o del tendine. Le cause possono essere lesioni dirette (un colpo al tendine con un oggetto duro) e l'effetto indiretto di una forte contrazione dei muscoli delle gambe. Di solito, prima c'è un forte dolore nella regione del tendine di Achille. Nell'area del tendine è marcato l'edema. Quando si palpa, si può identificare un difetto nell'integrità del tendine. La flessione plantare attiva è difficile o addirittura impossibile.

Lesione del calcagno con ulteriore infiammazione dei tessuti adiacenti (ad esempio, a seguito di un atterraggio sui talloni dopo un salto da un'altezza). Tali pazienti, di regola, lamentano dolori infuocati sotto il tallone, "è come se un chiodo fosse bloccato lì dentro" e con il carico sul tallone, il dolore aumenta.

Per le fratture del calcagno sono caratterizzati da dolore nell'area del danno e l'impossibilità del carico sul piede. Il tallone è deformato nel lato esterno o interno, la regione del tallone è ingrandita, il piede è edematoso, ci sono lividi nella regione del tallone e sulla superficie plantare del piede. Gli archi del piede si sono appiattiti. I movimenti attivi nell'articolazione della caviglia a causa dell'edema dei tessuti molli e della tensione del tendine del tallone sono nettamente limitati e nell'articolazione sottoastragalica sono impossibili.

La malattia del Nord, o epifisite del calcagno, è una rottura dolorosa tra l'apofisi del calcagno e il corpo del calcagno. Questa condizione di solito si sviluppa in quel periodo in cui l'ossificazione completa del calcagno non è stata ancora completata. In genere, le manifestazioni di questa malattia si verificano in persone che sono attivamente coinvolte nello sport, all'età di 9-14 anni. Il dolore al tallone è aggravato dalla corsa, dalla camminata veloce. Doloroso alzarsi sulle calze. Inoltre, vi è una limitazione del movimento nel muscolo del polpaccio della gamba. Spesso c'è un edema e un aumento della temperatura locale nell'area della separazione.

4. Malattie infiammatorie

La fascite plantare (a volte chiamata sperone calcaneare) è un'infiammazione dolorosa della fascia plantare (legamento fibroso sulla pianta del piede, che aiuta a mantenere l'arco del piede). La fascite plantare si verifica quando la fascia plantare è sovraccaricata o eccessivamente tesa. Il sintomo principale è il dolore nella regione del tallone, che sorge o aumenta con lo sforzo. Il dolore è più pronunciato al mattino. La diagnosi di fascite plantare viene stabilita dopo aver analizzato i reclami del paziente e l'esame obiettivo. La radiografia elimina la frattura da stress del calcagno e la presenza di speroni calcaneari.

Osteocondropatia del tubero calcaneale (malattia di Gaglund-Shinz). La base della malattia è la necrosi asettica (sterile) (necrosi) delle aree ossee spugnose sottoposte a maggiore stress meccanico. Il dolore al tallone appare quando il paziente è in posizione eretta immediatamente o alcuni minuti dopo essersi appoggiato sul calcagno del calcagno, camminare con il supporto sul calcagno diventa impossibile a causa della natura insopportabile del dolore. I pazienti sono costretti a camminare, caricando le sezioni anteriore e centrale del piede, usando una canna o stampelle. Nella maggior parte dei pazienti, l'atrofia della pelle, l'edema moderato dei tessuti molli e l'aumento della sensibilità tattile sono determinati sulla superficie plantare del calcagno. Spesso c'è atrofia dei muscoli della gamba.

La borsite è caratterizzata da tutti i sintomi classici dell'infiammazione. Sulla parte posteriore del tallone appare gonfiore, arrossamento, dolore. Alla pelle in questo posto diventa caldo. Aumenta gradualmente il gonfiore. Nell'infiammazione cronica, il gonfiore dietro il tallone può ispessirsi.

La tendinite di Achille è la sua infiammazione. Può verificarsi a causa di sovraccarico del tendine di Achille (muscoli del polpaccio sovra stressati, frequenti in salita o in discesa, un forte aumento dell'attività fisica, ad esempio, la corsa a lunga distanza); indossare scarpe scomode, indossare frequentemente scarpe con i tacchi alti e tacchi da sera si trasforma in una suola piatta. Con tendinite, il dolore si verifica lungo il tendine, solitamente più vicino al tallone; gonfiore nella zona del tendine con un aumento locale della temperatura della pelle, il loro rossore e la sensibilità; dolore quando ti trovi in ​​punta di piedi e saltando sulle dita dei piedi. A seguito di una condizione stressante, il tendine di Achille infiammato può scoppiare, che è spesso accompagnato da un caratteristico suono di scoppio. Con un tendine strappato è quasi impossibile camminare. Se non riesci a stare in piedi, potresti avere una rottura del tendine. Ciò richiede cure mediche di emergenza.

5. Tumori maligni. Come con altri tumori ossei maligni primitivi, il primo sintomo è il dolore nell'area dell'osso interessato, prima passando, quindi costante con un aumento della sua intensità. Con il progredire della malattia, un rigonfiamento viene rilevato in questa zona, diventando sempre più evidente. A seconda del sottotipo del tumore, la componente dei tessuti molli può essere dura o morbida. Con la rapida crescita del tumore (che si osserva nei bambini), la cachessia e l'anemia progressiva possono svilupparsi. Possibili fratture patologiche. Sopra il tumore c'è a volte una rete di vasi sanguigni dilatati.

6. Neuropatia dei rami calcaneal mediale del nervo tibiale. Le manifestazioni della malattia consistono in una violazione della flessione plantare del piede e delle dita dei piedi e nella rotazione del piede verso l'interno. La sensibilità nel tallone e nella zona della suola è compromessa. Con una lesione a lungo esistente delle ulcere trofiche del nervo tibiale si sviluppano nel tallone e nella deformità del piede.

Esame per il dolore al tallone

Quando si esaminano pazienti con dolore al tallone, i reclami sono importanti. Oltre al dolore nel tallone del paziente, il dolore nelle articolazioni di diversa localizzazione, il dolore e l'impossibilità di movimenti completi nella schiena, il dolore al primo dito del piede, il suo rossore e gonfiore, ecc. Possono disturbare. Si richiama l'attenzione sulla storia della malattia (ad esempio, un precedente infortunio al piede, precedente infezione da clamidia, rigidità mattutina, ecc.) E un esame obiettivo (ad esempio, arrossamento, gonfiore, disfunzione, fistola, ecc.). Questi dati insieme possono portare all'identificazione delle cause del dolore al tallone. Se la diagnosi non è chiara o richiede conferma, eseguire esami di laboratorio e strumentali.

Esame strumentale e di laboratorio per il dolore al tallone

1. Emocromo completo (possibile anemia, leucocitosi, aumento della VES nell'artrite reumatoide, spondilite anchilosante);
2. Analisi biochimica del sangue: un aumento dell'acido urico nella gotta;
3. Esame microbiologico (ad esempio, clamidia da uretra raschiante per sospetta artrite reattiva);
4. Esame radiografico - uno dei principali metodi di esame per il dolore nell'area del tallone. Saranno visibili specifici cambiamenti caratteristici di una particolare patologia.
5. Ricerca sui marcatori onco in caso di sospetta neoplasia maligna;
6. Analisi sierologiche: fattore reumatoide nell'artrite reumatoide.
7. Biopsia ossea di puntura per sospetta tubercolosi ossea e osteomielite: il materiale per la semina è ottenuto mediante aspirazione di pus dall'osso o tessuto molle, oppure viene eseguita una biopsia ossea.
Il piano per un ulteriore esame dipende dall'età del paziente e dalle manifestazioni cliniche. Dovrebbe essere particolarmente attento se i dolori nella regione del tallone sono notati per lungo tempo.

Trattamento del dolore al tallone

Poiché il dolore al tallone è un sintomo, il suo trattamento dipende dalla causa della malattia o dalla malattia di base.

Tuttavia, per ridurre il dolore e prevenirne l'occorrenza, indipendentemente dalle ragioni, è necessario seguire alcune raccomandazioni:

1. Lotta contro sovrappeso. L'eccesso di peso aumenta il carico sui muscoli del piede.
2. Indossare plantari ortopedici. Soprattutto con i piedi piatti.
3. Indossare scarpe comode con un tacco non superiore a 5 cm. Anche le scarpe senza tacco non sono raccomandate.
4. Esercizi terapeutici per le gambe al giorno.

Per ridurre rapidamente il dolore intenso nel tallone, puoi mettere un pezzo di ghiaccio sul luogo dolorante e trattenere il freddo per 20 minuti, il tallone stesso e l'area sopra di esso possono essere strofinati con una crema anti-infiammatoria (ad esempio, gel rapido).

Se i dolori del tallone ti torturano a lungo, e non puoi farcela da solo, cerca un aiuto qualificato da un medico.

Quali medici curare per il dolore al tallone?

A seconda che ci sia stato un trauma, terapisti, traumatologi, ortopedici. Potrebbe essere necessario consultare i medici delle seguenti specialità: neurologo, chirurgo, oncologo, specialista in tubercolosi.



Articolo Successivo
Perché il tallone del piede destro o sinistro è ferito?