Cause, sintomi e trattamento della polineuropatia degli arti inferiori: ciò che distingue le forme diabetiche, alcoliche e di altra natura


La polineuropatia è una serie di malattie, le cui cause possono essere diverse, ma la loro caratteristica comune è la distruzione del normale funzionamento del sistema nervoso periferico e dei singoli nervi, ma in gran numero in tutto il corpo.

Spesso, colpisce le mani e i piedi, si manifesta in una riduzione simmetrica delle prestazioni dei muscoli, un deterioramento della circolazione sanguigna nella zona interessata, una diminuzione della sensibilità. Le gambe soffrono maggiormente di questa malattia.

Classificazione della malattia

La polineuropatia degli arti inferiori è divisa in quattro tipi e ciascuno di essi ha a sua volta una sottospecie.

Danno primario alle fibre

Tutte le fibre nervose sono divise in tre tipi: sensoriale, motorio e vegetativo. Con la sconfitta di ognuno di loro ci sono diversi sintomi. Successivamente, consideriamo ciascuno dei tipi di polineuroglia:

  1. Motore (motore). Questo tipo è caratterizzato da debolezza nei muscoli, che si diffonde dal basso verso l'alto e può portare a una completa perdita della capacità di movimento. Il deterioramento del normale stato dei muscoli, che porta al loro rifiuto di lavorare e il frequente verificarsi di convulsioni.
  2. Polineuropatia sensoriale degli arti inferiori (sensibile). Caratterizzato da dolore, cuciture, un forte aumento della sensibilità, anche con un leggero tocco al piede. Ci sono casi di sensibilità inferiore.
  3. Autonomic. In questo caso, c'è un'abbondante sudorazione, impotenza. Problemi urinari.
  4. Misto: include tutti i sintomi di cui sopra.

Danni alle strutture delle cellule nervose

La fibra nervosa è costituita da assoni e guaine mieliniche avvolte attorno a questi assoni. Questa specie è divisa in due sottospecie:

  1. In caso di distruzione delle guaine mieliniche degli assoni, lo sviluppo procede più velocemente. Fibre sensoriali e motorie più affette. Vegetativo distrutto leggermente. Sono interessate entrambe le sezioni prossimale e distale.
  2. I caratteri assonali sono dovuti al fatto che lo sviluppo procede lentamente. Fibre nervose vegetative interrotte. I muscoli rapidamente si atrofizzano. La distribuzione inizia con la distale.

Per localizzazione

La localizzazione è:

  1. Distale - in questo caso sono interessate le aree delle gambe che si trovano più lontane.
  2. Sezioni della gamba affette prossimalmente, che si trovano più in alto.

La causa di

Per la ragione ci sono:

  1. Dismetabolica. Si sviluppa come conseguenza di interruzione dei processi nei tessuti nervosi, che è innescata da sostanze prodotte nel corpo successivamente alcune malattie. Dopo che appaiono nel corpo, queste sostanze iniziano a essere trasportate con il sangue.
  2. Polineuropatia tossica degli arti inferiori. Si verifica quando si utilizzano sostanze tossiche come mercurio, piombo, arsenico. Spesso si manifesta quando

La foto mostra come l'alcol distrugge le cellule nervose e si verifica la polineuropatia degli arti inferiori.

antibiotici, ma il tipo più comune di polineuropatia è l'alcol.

  • Nei casi di polineuropatia alcolica delle estremità, compaiono i seguenti sintomi: aumento del dolore, diminuzione della capacità di muoversi nelle gambe, ridotta sensibilità. La rapida comparsa del muscolo trofico.
  • Polineuropatia diabetica degli arti inferiori. Si verifica nelle persone che soffrono di diabete per un lungo periodo di tempo, pari a 5-10 anni. Si manifesta sotto forma di tali sintomi: sensibilità alterata, macchie sulla pelle, sensazione di bruciore ai piedi.
  • Primario e secondario

    1. La polineuropatia primaria comprende specie ereditarie e idiopatiche. È una malattia come la sindrome di Guillain-Barre.
    2. Il secondario è la polineuropatia, risultante da avvelenamento, disordini metabolici e malattie infettive.

    Cause della malattia

    Questa malattia può verificarsi per diversi motivi, ma non è sempre possibile determinarli con precisione. La polineuropatia degli arti inferiori ha le seguenti ragioni principali:

    • cause ereditate;
    • problemi con il sistema immunitario, che appaiono come risultato di un'interruzione del corpo;
    • vari tipi di tumori;
    • mancanza di vitamine nel corpo;
    • l'uso di droghe senza necessità o meno secondo le istruzioni;
    • violazione delle ghiandole endocrine;
    • problemi ai reni e al fegato;
    • infezioni che causano processi che causano infiammazione nei nervi periferici;
    • avvelenando il corpo con ogni sorta di sostanze.

    I sintomi della malattia

    In caso di malattia, le fibre motorie e sensoriali si deteriorano. Allo stesso tempo, compaiono i seguenti sintomi di polineuropatia degli arti inferiori:

    • intorpidimento parziale delle gambe;
    • gonfiore degli arti inferiori;
    • l'emergere di sensazioni di dolore;
    • sensazioni di cucitura;
    • una sensazione di debolezza nei muscoli;
    • aumento o diminuzione della sensibilità.

    Tecniche diagnostiche

    La diagnostica viene eseguita analizzando la malattia e i suoi sintomi, eliminando le malattie che possono dare sintomi simili.

    Nel processo, il medico deve esaminare attentamente tutti i segni esterni e i cambiamenti, scoprire se il paziente ha avuto la sua stessa famiglia nella stessa malattia.

    La polineuropatia viene diagnosticata anche utilizzando varie procedure:

    • biopsia;
    • diagnosi ecografica degli organi interni;
    • esame del liquido cerebrospinale;
    • Esame a raggi X;
    • analisi del sangue biochimica;
    • studio della velocità con cui il riflesso passa attraverso le fibre nervose;
    • studio dei riflessi.

    Diagnosi di polineuropatia diabetica

    Trattamento di patologia

    Il trattamento della polineuropatia degli arti inferiori ha le sue caratteristiche. Ad esempio, il trattamento della polineuropatia diabetica degli arti inferiori non dipenderà dal rifiuto dell'alcool, in contrasto con la forma alcolica della malattia.

    Caratteristiche del trattamento

    La polineuropatia è una malattia che non si verifica da sola.

    Quindi, alle prime manifestazioni dei suoi sintomi, è necessario, senza indugio, scoprire la causa del suo verificarsi.

    E solo dopo ciò eliminerai i fattori che la provocheranno. Pertanto, il trattamento della polineuropatia degli arti inferiori dovrebbe essere completo e mirato principalmente a rimuovere la radice del problema stesso, poiché altre opzioni non avranno alcun effetto.

    Terrapiya medica

    A seconda del tipo di malattia, vengono utilizzati i seguenti farmaci:

    • nei casi di malattia grave viene prescritto metilprednisolone;
    • con forte dolore, analgin e tramadol sono prescritti;
    • farmaci che migliorano la circolazione del sangue nei vasi nella regione delle fibre nervose: vazonit, trintale, pentossifillina.
    • vitamine, la preferenza è data al gruppo B;
    • farmaci che migliorano il processo di ottenimento di sostanze nutritive dai tessuti - mildronate, piracetam.

    fisioterapia

    La terapia di questa malattia è un processo piuttosto complicato che richiede un lungo periodo di tempo.

    Soprattutto se la polineuropatia è causata dalle sue forme croniche o ereditarie. Inizia dopo un trattamento medico.

    Questo include tali procedure:

    • massaggio terapeutico;
    • esposizione a campi magnetici sul sistema nervoso periferico;
    • stimolazione del sistema nervoso con apparecchi elettrici;
    • effetti indiretti sugli organi.

    Nel caso in cui il corpo sia affetto da sostanze tossiche, ad esempio, se il paziente ha una polineuropatia alcolica degli arti inferiori, il trattamento deve essere effettuato con l'aiuto di un dispositivo di purificazione del sangue.

    Cultura fisica medica

    Deve essere prescritto LFK con polineuropatia degli arti inferiori, che consente di mantenere il tono muscolare.

    Complicazioni della malattia

    Non è raccomandato iniziare il processo della malattia e portarlo alle complicazioni.

    Altrimenti, può trasformarsi in cronico e portare molti problemi. Nel caso in cui tu non sia guarito da questa malattia, può portare al fatto che non senti più gli arti inferiori, i muscoli entrano in una forma terribile e, di conseguenza, potresti perdere la capacità di movimento.

    prospettiva

    Se il trattamento è iniziato nel tempo, la prognosi è molto favorevole. Solo c'è un'eccezione: il trattamento della polineuropatia cronica. È impossibile eliminare completamente questa malattia, ma ci sono modi per ridurre la gravità del suo decorso.

    Misure preventive

    Per eliminare la possibilità di comparsa di una malattia come la polineuropatia, è necessario seguire una serie di raccomandazioni e prescrizioni.

    Sono associati a misure che possono mettere in guardia contro possibili danni e interruzioni del normale funzionamento del sistema nervoso periferico.

    Questi sono i seguenti consigli:

    1. È necessario rimuovere l'alcol dalla tua attività di vita.
    2. Assicurati di usare droghe protettive quando lavori con sostanze tossiche per impedirne la penetrazione nel corpo.
    3. Si raccomanda di monitorare la qualità dei prodotti che si consumano, perché in caso di avvelenamento con questi prodotti, inizia il processo di distruzione e interruzione del normale funzionamento delle fibre nervose. Ciò comporta lo sviluppo di polineuropatia.
    4. Dovrebbe essere strettamente monitorato in quali dosi prendi i farmaci e in nessun caso non li usi inutilmente. Si consiglia di seguire rigorosamente le istruzioni del medico e di non auto-medicare.
    5. È imperativo che vengano prese misure quando vengono rilevate malattie infettive o virali. Urgente bisogno di consultare un medico e non di eseguire queste malattie, che quindi potrebbe essere la causa dello sviluppo di polineuropatia.

    La polineuropatia non è generalmente prevenibile.

    Ma se lo trovi, consulterai immediatamente un medico, così sarai in grado di ridurre significativamente il grado di sviluppo della malattia e il periodo di riabilitazione. Sta visitando la sala di fisioterapia e i massaggi terapeutici.

    Anche se soffri di qualche tipo di disturbo, devi immediatamente informare il medico, e non automedicare, perché non puoi sicuramente conoscere i sintomi di questa malattia, confonderla con un'altra e iniziare il trattamento sbagliato.

    E, in linea di principio, è più facile affrontare una malattia che sta appena iniziando il suo sviluppo piuttosto che con una malattia che procede a lungo, che in seguito può portare anche a tutti i tipi di complicazioni.

    Video: polineuropatia diabetica degli arti inferiori

    Come auto-diagnosticare la polineuropatia? Qual è la peculiarità della forma diabetica della malattia. Perché la sensibilità nervosa è persa?

    Polineuropatia: diabetici, arti inferiori, alcolici (tossici) e altri

    La polineuropatia è una lesione dei nervi periferici e dei vasi sanguigni che fornisce loro nutrizione. Questo processo patologico è talvolta chiamato polineuropatia, che altera una lettera, neuropatia, poliradicoloneuropatia o polineurite, ma quest'ultima (polineurite) è percepita come infiammazione, e per i nervi periferici, il vero processo infiammatorio è in qualche modo non caratteristico, raramente lo si trova.

    La base della polineuropatia è costituita da altri fattori: un disturbo metabolico (la polineuropatia diabetica è un chiaro esempio), i fattori ischemici e il danno meccanico, che danno cambiamenti morfologici alle fibre nervose. E anche un'infezione infettata dalle fibre nervose non produce un'infiammazione tipica, ma si manifesta come reazione allergica. Ecco perché la parola "polineurite" lascia gradualmente la terminologia.

    Se, oltre ai nervi periferici, i disturbi colpiscono le radici del midollo spinale, la malattia inizia a chiamarsi polyradiculoneuropathy. Il processo patologico è più evidente in caso di lesioni delle gambe distali (polineuropatia degli arti inferiori) - è dato dalla caratteristica "andatura del gallo" del paziente.

    Le ragioni per lo sviluppo di questa patologia sono diverse, quasi ogni fattore che ha avuto un effetto negativo sul corpo almeno una volta può portare alla comparsa della malattia, mentre i singoli casi della malattia rimangono un mistero per sempre.

    Come capire la diagnosi?

    Nella maggior parte dei casi, i pazienti nella "diagnosi" non vedono solo la parola "polineuropatia", di solito viene aggiunta qualche definizione. E se le parole "alcolico" o "tossico" sono più o meno capite dalle persone, altri termini ("assonale" e "demielinizzante") sollevano domande. Affinché il lettore possa comprendere il significato di queste definizioni, è necessario, sulla base di dati provenienti da varie fonti, tentare di classificare in qualche modo questa patologia, poiché l'opzione di classificazione generalmente accettata non è stata ancora sviluppata.

    Per origine, si distinguono le seguenti forme di polineuropatia:

    • Alimentare.
    • Ereditaria.
    • Autoimmune.
    • Polineuropatia metabolica (epatica, uremica, diabetica).
    • Toxic.
    • Infettiva tossico.

    Nel frattempo, nella letteratura è possibile incontrare un'altra divisione della malattia secondo il fattore eziologico, dove ci sono infiammazioni, sebbene la vera infiammazione sia classificata come varianti estremamente rare, tossiche, allergiche e traumatiche.

    demielinizzazione in neuropatia

    A seconda del tipo di processo patologico, si distinguono due forme della malattia e sembra che le opinioni non differiscano qui:

    1. Polineuropatia assonale: si verifica quando un assone è danneggiato;
    2. Demielinizzante - formato dalla demielinizzazione delle fibre nervose.

    Va notato che queste due forme sono di breve durata, e quindi non sempre, esistono nella loro forma pura: nella lesione primaria dell'assone, la componente demielinizzante si unisce come patologia secondaria, e nella demielinizzazione, quella assonale.

    Non vi è alcun disaccordo particolare riguardo alla classificazione della polineuropatia in base alla natura del corso, quindi, nella descrizione della malattia che si può incontrare:

    • Processi acuti;
    • Opzione subacuta;
    • Corso cronico

    Inoltre, a seconda della prevalenza dei sintomi di un particolare tipo di neuropatia, esistono forme motorie, sensoriali autonomiche, che, tuttavia, si verificano in forma isolata piuttosto raramente, i tipi di malattia motorio-sensoriale o sensoriale-autonomica sono più spesso notati.

    È piuttosto difficile descrivere (o semplicemente elencare) tutti i tipi di neuropatia - ce ne sono molti, tuttavia, va tenuto presente che, indipendentemente dal fattore eziologico, tutte le forme hanno manifestazioni cliniche comuni che, oltre alla loro origine, determinano l'approccio terapeutico e la prognosi della malattia.

    Sintomi di polineuropatia

    aree tipiche colpite da polineuropatia

    Le lesioni sistemiche del nervo periferico sono riferite alle principali manifestazioni cliniche caratteristiche dell'intero gruppo di neuropatie e non è così importante: a che tipo appartiene il processo patologico e in quale direzione saranno presenti i sintomi principali:

    1. Debolezza muscolare e atrofia;
    2. Diminuzione dei riflessi tendinei;
    3. Paresi periferica;
    4. Disturbo della sensibilità negli arti distali (ipostezia, parestesia, iperestesia);
    5. Disturbi vegetativo-vascolari trofici.

    Le PNP demielinizzanti si manifestano principalmente nella sofferenza delle fibre nervose di grandi dimensioni della mielina (motorie e sensoriali), mentre i nervi vegetativi e sensoriali della mielina, che forniscono sensibilità superficiale, non si coinvolgono nel processo, rimangono intatti e intatti. Questa variante della malattia si manifesta con la perdita dei riflessi profondi e il disturbo delle sensazioni vibrazionali con relativa conservazione della sensibilità superficiale. La demielinizzazione, che colpisce non solo le parti distali degli arti, col tempo espande i confini e inizia a diffondersi alle radici, manifestandosi:

    • Paresi periferica;
    • Debolezza degli arti (distali);
    • Ispessimento nervoso in caso di decorso cronico.

    Tale polineuropatia degli arti inferiori non appartiene a processi irreversibili. Se il fattore eziologico viene eliminato e viene eseguito un trattamento adeguato, le guaine mieliniche vengono ripristinate e entro 1,5 - 2 mesi i sintomi neurologici regrediscono.

    Le neuropatie assonali possono influenzare diversi tipi di fibre con lo sviluppo graduale di una condizione patologica. I sintomi caratteristici di questo tipo di PNP includono:

    1. Disturbi sensibili (dolore, temperatura);
    2. Disturbi vegetativi;
    3. L'assenza di violazioni dei riflessi profondi nella fase iniziale della malattia.

    Difficilmente ci si può aspettare il pieno recupero delle capacità funzionali perse nel caso dell'assiopatia. Gli assoni vengono rigenerati lentamente e i processi degli assoni sopravvissuti, sebbene stiano cercando di compensare la perdita, non sono in grado di farlo completamente.

    Tuttavia, tenendo conto del fatto che un fattore causale è principalmente importante per ottenere un buon effetto dalle misure terapeutiche, un'attenzione particolare è rivolta alla sua ricerca.

    Quali fattori soffrono i nervi periferici?

    sconfiggere NK nel diabete

    Il diabete mellito è la causa principale

    Molto spesso, si parla di neuropatia quando parlano delle complicazioni di una malattia molto diffusa in tutto il mondo - diabete mellito (neuropatia diabetica, piede diabetico), quindi, non si può non sottolineare la sua posizione dominante nell'elenco delle cause. La sconfitta delle piccole navi nel diabete mellito è stata osservata in metà o più pazienti con diabete. Quando una malattia si manifesta - è difficile da prevedere, può accadere all'inizio della malattia e diventare i primi sintomi del diabete, oppure lo sviluppo della malattia può essere posticipato per un periodo indefinito, calcolato per molti anni.

    Il principale fattore che scatena lo sviluppo della neuropatia diabetica è la componente ischemica e i disordini metabolici nella fibra nervosa.

    La comparsa dei primi segni neurologici di polineuropatia diabetica (la sensazione di vibrazione alle caviglie si accorcia, la diminuzione dei riflessi di Achille) non dà motivo di ritenere che la malattia inizi a svilupparsi rapidamente. Con questi sintomi, un diabetico può vivere per molti anni senza fare altre lamentele prima che inizi la progressione del processo, quando il quadro clinico diventa tipico della neuropatia:

    • C'è un forte dolore molto atroce nei piedi e nelle gambe, che, nel calore e nella pace, diventa ancora più acuto;
    • I piedi diventano deboli;
    • L'innervazione vegetativa comincia a soffrire;
    • L'intensità del dolore nel tempo continua ad aumentare - diventano insopportabili;
    • Contemporaneamente all'aumento del dolore, compare il prurito (non sempre, ma molto spesso), il colore della pelle cambia (dal viola al nero);
    • Si forma un piede diabetico, che non solo porta ad una diminuzione della funzionalità degli arti inferiori, ma spesso è la ragione della loro amputazione.

    La polineuropatia degli arti inferiori, che si sviluppa sullo sfondo del diabete mellito, è la più frequente complicanza grave della malattia di tipo 2 "zucchero" e mal di testa degli endocrinologi, quindi la diagnosi stabilita (DM) è già un motivo per prevenire il danno alle fibre nervose, e la comparsa dei primi segni è di rivedere la terapia in lato dell'efficienza. Oltre alle misure volte a compensare la malattia di base (DM), il trattamento è prescritto per migliorare la circolazione sanguigna, alleviare il gonfiore e prevenire l'infezione (terapia antibiotica locale).

    Neuropatia diabetica, video - il programma "Live is great!"

    Altre malattie, come patologia ematologica, collagenosi, cirrosi biliare, neoplasie, ipotiroidismo, mieloma multiplo, ecc., Possono innescare la formazione di neuropatia e renderla concomitante.

    Carenza di vitamina B

    La carenza di singole vitamine del gruppo B (B1, B12, B6), che per loro natura hanno un effetto neurotropo (influenzano positivamente il sistema nervoso centrale e i nervi periferici), pertanto sono utilizzate in forma medicamentosa come mezzo importante per il trattamento patogenetico. Naturalmente, se il corpo per qualche motivo sviluppa una carenza di queste vitamine, che non saranno rapidamente reintegrate, i sintomi della polineuropatia assonale cronica si manifesteranno presto.

    1. La carenza di vitamina B1 (tiamina) causa neuropatia degli arti inferiori, simile a quella diabetica o alcolica;
    2. La deficienza di B6 (piridossina) forma prevalentemente disturbi sensoriali, manifestati da intorpidimento e formicolio;
    3. La mancanza di B12 (cianocobalin) - il più delle volte porta alla degenerazione del midollo spinale e al danneggiamento delle corde posteriori, talvolta allo sviluppo di disturbi sensoriali con intorpidimento e formicolio.

    Il principale metodo di trattamento di questo tipo di polineuropatia è la somministrazione di vitamine della vitamina B e acido ascorbico in dosi terapeutiche, nonché una dieta ricca di queste sostanze benefiche.

    Forma tossica

    La forma tossica della malattia con una lesione dei nervi cranici può svilupparsi come complicazione del processo infettivo causato da agenti quali Bacillus Leffler (difterite bacillus - difterite neuropatia), il virus dell'herpes e il virus dell'immunodeficienza umana (HIV).

    Grave intossicazione, che si sviluppa a causa della penetrazione nel sangue di sostanze estranee al corpo umano che arrivano accidentalmente o deliberatamente con lo scopo di ridurre la vita stessa: arsenico, metanolo, che viene confuso con etanolo, monossido di carbonio, diclorvos e altri composti chimici organofosforici (o semplicemente tossici). Forme di polineuropatia tossica e consumo cronico di bevande alcoliche, l'unica differenza è che i suddetti veleni agiscono molto rapidamente e influenzano i nervi per 2-4 giorni, causando polineuropatia assonale acuta, e un alcolizzato ha avvelenato il suo corpo per mesi e anni, creando il terreno per la progressione del processo patologico. Nella maggior parte dei casi, entro sei mesi la persona che soffre di alcolismo "usa le sue possibilità" per ottenere questa malattia.

    La polineuropatia alcolica si sviluppa nel 2 - 3% delle persone che non conoscono le misure nelle bevande forti, ed è al secondo posto dopo il diabete. Il ruolo principale nella formazione del processo patologico è giocato da 2 fattori: 1) l'effetto tossico dell'etanolo sul sistema nervoso, 2) i disordini metabolici nei nervi. Non sono solo i nervi periferici a subire l'influenza dell'alcol, alcuni cambiamenti colpiscono anche il cervello e il midollo spinale.

    I sintomi della neuropatia alcolica si sviluppano gradualmente:

    • Il dolore nei polpacci, aggravato dalla pressione e le parestesie nelle parti distali appaiono per primi;
    • Un po 'più tardi arriva la debolezza e la paralisi, che colpiscono sia gli arti superiori che quelli inferiori;
    • La muscolatura paretica inizia rapidamente a atrofia;
    • I riflessi profondi aumentano, le loro zone si espandono;
    • Inizia a comparire una violazione della sensibilità superficiale del tipo di calzini e guanti;
    • Approfondire le manifestazioni cliniche in assenza di trattamento può portare al fatto che i segni esterni del PNP iniziano a somigliare a uno strappo spinale nella sifilide, ma l'assenza di sintomi caratteristici (RW è positivo, disturbo urinario, "tiro") indica un diverso fattore causale e un altro tipo di neuropatia, nulla in comune con la sifilide che non ha.

    Talvolta la polineuropatia alcolica si sviluppa rapidamente e di solito si manifesta dopo grave ipotermia. Questo tipo è caratterizzato da una vasta gamma di cambiamenti nel sistema nervoso, i pazienti, di regola, hanno un aspetto "eloquente" e presentano molte lamentele. Disturbi vasomotori, secretori e trofici sono la causa dell'aumento della sudorazione, del gonfiore delle parti distali degli arti inferiori e superiori, dei cambiamenti di temperatura e del colore della pelle.

    Il dolore nella neuropatia alcolica può aumentare in pochi mesi. Nel frattempo, un trattamento tempestivo, che include la terapia vitaminica, nootropica, fisioterapia, prozerina, può invertire lo sviluppo del processo.

    In conclusione, questa sezione dovrebbe ricordare la neuropatia che si sviluppa dall'uso di sostanze intese per il trattamento e la prevenzione delle malattie. La polineuropatia farmacologica si sviluppa sullo sfondo del trattamento con farmaci difficili da attribuire a semplici: sali d'oro, bismuto, sulfamidici, anticonvulsivanti, farmaci antibatterici e chemioterapici. In altri casi, i nervi periferici possono essere colpiti dopo aver camminato sul vaccino (somministrazione di vaccini e sieri).

    Lesioni, compressione, ipotermia e fattore sconosciuto

    In questa sezione, abbiamo raccolto alcune ragioni simili, perché spesso si può sentire che le manifestazioni della malattia si sono sviluppate dopo un livido o ipotermia, a volte i segni di polineuropatia sono comparsi come conseguenza dell'infezione o come risultato di sindromi da compressione con cui l'osteocondrosi è così ricca.

    Quindi, la causa della neuropatia spesso agisce:

    1. Lesioni. Danni meccanici ai nervi a seguito di ferite (lividi, lussazioni, fratture aperte e chiuse, interventi chirurgici infruttuosi) possono causare neuropatia degli arti inferiori o superiori con parestesia, intorpidimento, formicolio. Ad esempio, una violazione traumatica dell'integrità del nervo ulnare di uno degli arti superiori dà un quadro tipico della neuropatia ulnare: dita senza vita piegate, una mano con segni di atrofia muscolare, perdita di capacità funzionale.

    connessione del livello di danno spinale con organi

    Compressione delle radici nervose La sindrome da compressione nell'osteocondrosi o nei dischi intervertebrali erniati, dove i sintomi dei nervi periferici sono più spesso transitori, può causare radicolopatia sia degli arti superiori che degli arti inferiori, accompagnata da disturbi motori, sensoriali e autonomi. Le alterazioni degenerative-distrofiche interessano principalmente le parti inferiori della colonna vertebrale (osteocondrosi e le sue conseguenze) e, in assenza o inefficacia del trattamento, spesso portano alla compressione delle radici nervose, che può facilmente portare allo sviluppo della neuropatia degli arti inferiori. La sindrome da compressione, derivante dalla progressione dell'artrite reumatoide, dallo sviluppo del tumore, dalla manipolazione medica, minaccia la violazione dei nervi degli arti superiori, che spesso si traduce in neuropatia del plesso brachiale (plexite brachiale) o neuropatia del gomito.

  • Ipotermia. Insieme ad altri fattori (otite, diabete mellito, lesioni, ictus, chirurgia, tumore, manipolazioni dentarie), l'effetto di correnti e freddo provoca un processo infiammatorio che cambia significativamente l'aspetto (la faccia è inclinata, l'occhio non si chiude) e offre disagi supplementari (alterazione del gusto, a volte danno alle ghiandole lacrimali). Il nome di questa malattia è la neuropatia del nervo facciale.
  • Le forme misteriose della malattia, dal momento che l'origine non è del tutto definita, includono alcune forme ereditarie, così come la poliarticoloneuropatia demielinizzante infiammatoria acuta, chiamata sindrome di Guillain-Barré. È noto che la sindrome di Guillain-Barrè spesso si manifesta dopo un'infezione acuta, sofferta da una persona e, possibilmente, causata da un virus filtrante, che, per inciso, non è ancora stato isolato. Molti autori attribuiscono questa sindrome a una manifestazione particolare di una reazione allergica e considerano il processo patologico come una patologia autoimmune.
  • L'origine del socio in gravidanza PNP:

    • Con una mancanza di vitamine (gruppo B - in particolare) durante la gravidanza;
    • Con una maggiore sensibilità alle proteine ​​che entrano nel corpo della donna dalla placenta e dal feto e sono estranee a lei;
    • Con effetti tossici dei prodotti metabolici sui nervi periferici.

    I sintomi della polineuropatia degli arti inferiori (parestesie, paresi, paralisi e dolore) appaiono sullo sfondo del benessere completo, tuttavia lo sviluppo della malattia spesso non finisce qui ei segni di intossicazione (debolezza generale, nausea, vomito, ecc.) Si uniscono ai sintomi dell'ANP.

    Il trattamento principale per questa patologia è la prescrizione di complessi vitaminici contenenti vitamine del gruppo B, terapia di desensibilizzazione.

    eredità

    Le neuropatie ereditarie rappresentano un gruppo eterogeneo di stati patologici: alcune mutazioni genetiche causano un singolo sintomo, mentre altre, al contrario, danno molti sintomi diversi, tra i quali si manifesta come una lesione dei nervi periferici.

    Le neuropatie metaboliche includono l'amiloidosi ereditaria, così come i disturbi del metabolismo dei porfiria e dei lipidi della stessa origine. Le forme misteriose rappresentano la sindrome ereditaria motorio-sensoriale (sindrome di Charcot-Marie-Tut) e quella sensoriale-vegetativa (malattia di Fabry). Come esempio di PNP ereditario, diamo la malattia di Fabry (malattia legata allo stoccaggio lisosomiale legata al sesso), in cui la neuropatia agisce come uno dei molti sintomi. Dal momento che il gene che controlla questa patologia è sul cromosoma X, sono soprattutto gli uomini che sono malati, il che è comprensibile - hanno solo un cromosoma X e, se risulta essere difettoso, la malattia è inevitabile. Tuttavia, ci sono casi noti di malattia delle donne, ma perché questo sta accadendo - dai genetisti non hanno ancora ricevuto una risposta chiara. La malattia ha una ricca sintomatologia (intolleranza allo sforzo, diminuzione della sudorazione, danni agli organi interni) e l'aspetto caratteristico del paziente (acromegalia). Le manifestazioni di neuropatia possono influire in ugual misura sugli arti inferiori e superiori: i piedi e le palme manifestano costante bruciore, intorpidimento, dolore. I sintomi sono aggravati da una crisi, che è innescata da stress, esposizione al freddo o al caldo.

    trattamento

    Sebbene il trattamento della polineuropatia sia determinato prendendo in considerazione il fattore causale e preveda l'impatto sulla malattia sottostante che ha causato la sconfitta dei nervi periferici, le misure terapeutiche dovrebbero essere complete con attenzione simultanea all'eliminazione dei sintomi dell'ANP.

    Il problema del trattamento delle forme metaboliche di PNP, che in primo luogo sono i tipi più comuni: polineuropatia diabetica (una complicazione del diabete mellito di tipo 2) e polineuropatia alcolica (una conseguenza dell'intossicazione da alcol cronica). Di regola, queste e spesso altre neuropatie sono accompagnate da un'intensa sindrome dolorosa e una marcata compromissione della sensibilità. Per ridurre le manifestazioni cliniche della medicina moderna offre vari metodi di trattamento:

    1. Terapia vitaminica I preparati combinati contenenti vitamine B1, B6, B12 (neuromultivite, milgamma) in dosi farmaceutiche sono tra i primi. Danno un buon effetto analgesico, eliminano il disturbo della sensibilità migliorando la capacità dei nervi di ripristinare i loro componenti strutturali, forniscono una protezione antiossidante. Le forme naturali delle vitamine elencate sono attratte dal trattamento della PNP, dalla loro combinazione e da altri farmaci di questo gruppo farmacologico (vitamine A, C, E).
    2. Antidolorifici. Per il sollievo dal dolore, vengono utilizzati principalmente analgesici non narcotici (aspirina, trama) e antinfiammatori non steroidei (FANS), ma in altri casi con prescrizione di dolore forte, codeina e persino morfina. Ritengono consigliabile aggiungere Magne B6 alla terapia analgesica, che aumenta l'efficacia del trattamento con analgesici.
    3. Glucocorticoidi, plasmaferesi, immunosoppressori. Gli ultimi risultati di studi scientifici hanno dimostrato che il ruolo principale nella patogenesi di alcuni PNP è la distruzione dell'immunità tissutale, pertanto l'immunomodulazione a lungo termine con l'aiuto di farmaci è molto giustificata. In questi casi, utilizzando farmaci come azatioprina, ciclosporina, irradiazione del sistema linfatico + ciclofosfamide. Tuttavia, nelle gravi condizioni di un paziente, gli immunosoppressori sono spesso associati a ormoni o plasmaferesi (azatioprina + prednisone, azatioprina + plasmaferesi). Spesso, l'erbisol, che è un complesso di composti organici naturali, ha un effetto multidirezionale (immunomodulante, anti-infiammatorio, antiossidante, stabilizzante della membrana). Nel frattempo, i regimi di terapia ormonale (prednisone, metilprednisolone) con dosi crescenti e decrescenti (tenendo conto delle condizioni del paziente) sono determinati solo da un medico. Egli combina anche la terapia ormonale con immunoglobuline (immunoglobulina umana normale, sandoglobulina) o plasmaferesi. Queste attività sono svolte in condizioni stazionarie.
    4. Altre droghe In caso di polineuropatia, vengono prescritti altri farmaci: accelerazione dell'utilizzo del glucosio, miglioramento della nutrizione tissutale e delle proprietà reologiche del sangue, possesso di un diuretico, vasodilatatore, azione venotonica (tutte queste qualità sono contenute in instenon), così come farmaci che migliorano il metabolismo cellulare (aktovegin) e nervosamente - conduttività muscolare (prozerina), normalizzazione del flusso sanguigno nella microvascolarizzazione (trental), regolazione delle reazioni di ossidoriduzione nei tessuti (fosfatide). In alcuni casi, viene eseguita la terapia di disintossicazione o desensibilizzazione. È possibile trovare una vasta gamma di farmaci da vari gruppi farmacologici: Cerebrolysin, Oxypin, Picamelone, Encade, Pantotenato di calcio... nella prescrizione del PNP di un paziente... Cosa prescriverà il medico e come giustificarlo.

    La polineuropatia (a seconda dell'origine e delle manifestazioni cliniche) può a volte incatenare il paziente a letto. E lui stesso, e, soprattutto, i suoi parenti dovrebbero ricordare che non tutti sono in balia di composti chimici chiamati medicinali. Un ruolo significativo è svolto da un'alimentazione corretta, misure di riabilitazione e, soprattutto, cura e assistenza.

    Cos'è la polineuropatia degli arti inferiori ed è possibile curare la malattia?

    Il termine "polineuropatia" combina una serie di patologie causate da vari motivi, ma in cui vi è una violazione del normale funzionamento del sistema nervoso periferico.

    Il più delle volte, la malattia colpisce le gambe e le braccia, riducendo le prestazioni dei muscoli, peggiorando la circolazione sanguigna negli arti, riducendo la loro sensibilità. Le conseguenze della polineuropatia sono molto pericolose, dal momento che può portare alla perdita parziale o totale della sensibilità degli arti o per completare l'immobilizzazione delle aree colpite.

    La polineuropatia colpisce più spesso gli arti inferiori e superiori, mentre più è trascurata la patologia, maggiore è la probabilità di paralisi totale

    Caratteristiche della malattia e delle sue varietà

    Tradotto dalla polineuropatia greca significa "sofferenza di molti nervi". Le cause della patologia sono diverse: quasi tutti i fattori possono causare polineuropatia, almeno una volta che ha un effetto negativo sul sistema nervoso periferico.

    Poiché l'attività vitale dell'organismo dipende dalla trasmissione da parte delle terminazioni nervose dei comandi al cervello, con lo sviluppo della polineuropatia, c'è una violazione della funzione sensoriale e motoria delle estremità.

    È importante! La polineuropatia degli arti inferiori è più comune, perché le gambe hanno un carico maggiore rispetto alle parti superiori del corpo.

    Quando la polineuropatia di solito colpisce i piccoli nervi, perché la loro guaina mielinica è sottile e le sostanze nocive facilitano la penetrazione del nervo. Pertanto, la polineuropatia più comune degli arti superiori e inferiori - la sconfitta dei piedi e delle mani.

    Di solito, quando si definisce una diagnosi, la parola "polineuropatia delle gambe o delle braccia" non viene scritta al paziente, ma viene necessariamente aggiunta una definizione che dipende dal tipo di malattia. La classificazione internazionale delle malattie comprende diverse varietà di polineuropatia (codice ICD - G60-G64), che differiscono per localizzazione, per grado e area di danno, per cause.

    Se il sistema nervoso periferico ha fallito almeno una volta in passato, allora può esserci una ragione per l'insorgenza della polineuropatia.

    Secondo il grado e l'area del danno

    Le fibre nervose possono essere suddivise in diversi tipi: motori, vegetativi, sensibili. A seconda del danno di cui prevalgono i nervi, anche la polineuropatia è classificata:

    Motore (motore). La normale condizione dei muscoli si deteriora, il che porta a un fallimento nel loro lavoro: c'è una debolezza nei muscoli, crampi, atrofia e atrofia muscolare. I sintomi si diffondono dal basso verso l'alto e possono portare alla completa perdita di movimento.

    • Autonomic. Le fibre nervose autonome sono interessate, da cui dipende la condizione degli organi interni. C'è una maggiore sudorazione, problemi con la minzione, c'è una tendenza alla stitichezza, pelle secca.
    • Polineuropatia sensoriale Disturbi sensibili sorgono: sensazione di formicolio, bruciore, torpore, gattonare, dolorosa e lancinante anche con un leggero tocco su un arto.
    • Polineuropatia sensomotoria. Combina i sintomi del danno alle fibre sensoriali e motorie.
    • Misto. Include i segni di tutti i tipi di disturbi.

    Nella sua forma pura, queste forme possono essere trovate molto raramente, di solito vengono diagnosticati i tipi sensoriali-vegetativi, motorio-sensoriali e altri tipi misti della malattia.

    Secondo il tipo di processo patologico

    La polineuropatia colpisce le fibre nervose, che consistono in assoni e guaine mieliniche. A seconda della lesione si distinguono:

    • Polineuropatia assonale - si verifica quando un assone è danneggiato in vari disturbi dei processi metabolici: intossicazione da arsenico, piombo, mercurio e alcool;
    • Polineuropatia demielinizzante - si verifica quando le fibre nervose demielinizzanti si sviluppano rapidamente e le fibre motorie e sensoriali sono principalmente interessate.

    Nella loro forma pura, tali tipi non esistono per molto tempo: con la sconfitta dell'assone, un disordine demienilizzante si unisce gradualmente, e con demielinizzazione, un tipo assonale.

    A seconda della posizione, si trovano polineuropatia distale e prossimale: nel distale, le gambe inferiori si trovano nelle parti inferiori, mentre nelle parti prossimali, le estremità, situate sopra.

    cause di

    Affinché il trattamento della polineuropatia produca risultati, è necessario identificare il fattore causale che lo causa.

    Perché si verifica la polineuropatia degli arti superiori e delle gambe:

    • Fattore diabetico La sconfitta delle piccole navi, come complicanza del diabete mellito, si verifica nella maggior parte dei pazienti affetti da questa malattia. Pertanto, il diabete è il primo nella lista delle cause di polineuropatia. Una complicazione simile si presenta di solito in coloro che soffrono di diabete per un lungo periodo di tempo (5-10 anni).
    • Forma tossica Si verifica quando sostanze estranee entrano nel sangue di un corpo umano: arsenico, piombo, metanolo, mercurio e altri composti chimici. A volte la polineuropatia tossica può verificarsi con un uso prolungato di droga, ma la neuropatia da alcol è la forma più comune. La forma alcolica si sviluppa in circa il 2-3% delle persone che soffrono di dipendenza da alcol, e in termini di incidenza è al secondo posto dopo la forma diabetica della malattia.
    • Mancanza di vitamine del gruppo B. Alcuni tipi di vitamine del gruppo B (B12, B1, B6) hanno un effetto neurotropo, che colpisce positivamente i nervi periferici e il sistema nervoso centrale. Pertanto, la loro mancanza può causare manifestazioni di polineuropatia assonale cronica.
    • Tipo dismetabolico La malattia si verifica a causa del funzionamento alterato dei tessuti nervosi a causa della penetrazione di sostanze prodotte nel corpo dopo il trasferimento di alcune malattie.
    • Lesioni. A seguito di lesioni, possono verificarsi danni meccanici ai nervi che portano allo sviluppo della neuropatia degli arti superiori e inferiori.

    Fai attenzione! La polineuropatia è spesso causata da malattie in cui il corpo accumula sostanze nocive che influiscono negativamente sul sistema nervoso.

    Le varietà primarie della malattia comprendono la forma ereditaria di polineuropatia e l'aspetto idiopatico (sindrome di Guillain-Barre). L'eziologia di queste forme non è completamente definita, il che rende alquanto difficile il trattamento delle malattie.

    Le forme secondarie di polineuropatia degli arti superiori e inferiori comprendono tipi derivanti da malattie infettive, disordini metabolici, avvelenamento, patologie renali e del fegato, interruzione delle ghiandole endocrine, tumori di vario tipo.

    Sintomi e sviluppo della malattia

    La polineuropatia ha un quadro clinico abbastanza caratteristico. Il sintomo principale della malattia può essere considerato simmetria delle lesioni degli arti inferiori e superiori, dal momento che sostanze patologiche circolano attraverso il sangue.

    I sintomi più comuni della malattia:

    • Dolore di natura diversa, con una tonalità neuropatica ("brucia").
    • Le dita tremanti.
    • La comparsa di contrazioni muscolari che si verificano involontariamente.
    • Violazioni della sensibilità (dolore, tatto, temperatura). Con lo sviluppo della malattia, il paziente può non sentire un sassolino nelle scarpe, una superficie calda e altre sostanze irritanti.
    • Debolezza muscolare, difficoltà nei movimenti con ampia ampiezza.
    • Gonfiore degli arti inferiori;
    • Intorpidimento parziale delle gambe.

    I sintomi vegetativi della malattia comprendono la comparsa di sensazione di freddo, debolezza delle dita, disturbi circolatori (colorazione degli arti in marmo, scarsa cicatrizzazione delle ferite, ecc.), Vampate di calore.

    La polineuropatia diabetica degli arti inferiori provoca il seguente quadro clinico:

    • La comparsa di dolori lancinanti e intensi alle gambe e ai piedi, che diventano più forti a una temperatura calda:
    • La debolezza sorge nei piedi;
    • I segni vegetativi stanno crescendo;
    • I dolori aumentano gradualmente, con prurito e cambiamenti di colore della pelle (viola scuro, quasi nero);
    • Il piede diabetico è formato.

    La polineuropatia alcolica si sviluppa gradualmente, i suoi sintomi si verificano a causa degli effetti tossici dell'etanolo sul sistema nervoso centrale e dei disturbi metabolici nei nervi:

    • In primo luogo, ci sono dolori nella zona del polpaccio, che sono aggravati dalla pressione.
    • La debolezza si verifica, la paralisi si verifica sia negli arti superiori che in quelli inferiori;
    • L'atrofia dei muscoli paretici si verifica;
    • Compaiono disturbi sensoriali primari (cosiddette sensazioni "calzini e guanti");
    • C'è una maggiore sudorazione, gonfiore degli arti distali, decolorazione della pelle.
    La polineuropatia può anche verificarsi a causa dell'eccessivo consumo di alcol, a causa della quale il sistema nervoso centrale viene avvelenato dall'etanolo.

    La polineuropatia non si verifica sempre gradualmente: nella forma acuta, i sintomi possono svilupparsi entro una settimana, nel tipo subacuto - le manifestazioni aumentano di circa un mese, nella forma cronica - la malattia può svilupparsi nel corso degli anni.

    Metodi di trattamento

    Prima del trattamento diretto della polineuropatia viene effettuata la sua diagnosi, in cui vengono analizzate le manifestazioni della malattia e viene stabilita la sua causa per eliminare le patologie che si manifestano con sintomi simili.

    Come diagnosticare:

    1. I reclami dei pazienti sono analizzati.
    2. Impostare l'ora in cui i primi sintomi della malattia.
    3. Si scopre se l'attività del paziente è legata al contatto con sostanze chimiche.
    4. È determinato se il paziente ha dipendenza da alcol.
    5. Imposta fattori ereditari.
    6. Viene eseguito un esame del sangue.
    7. È indicata una biopsia delle terminazioni nervose.
    8. L'elettroneimografia viene eseguita.
    9. Ispezione nominata da un neurologo, in alcuni casi - l'endocrinologo, terapeuta.

    Poiché la polineuropatia non è una malattia indipendente, il suo trattamento principale sarà volto ad eliminare i fattori che hanno portato alla comparsa della malattia. Tuttavia, le misure terapeutiche dovrebbero essere eseguite in modo completo, in modo che, contemporaneamente al trattamento principale, i sintomi sgradevoli della polineuropatia possano essere eliminati.

    Terapia farmacologica

    I farmaci sono prescritti a seconda del tipo e del tipo di malattia, nonché dello stadio di polineuropatia e della gravità dei suoi sintomi:

    • Vitamine. La preferenza è data alle vitamine del gruppo B in combinazione con altri minerali e vitamine. I preparati vitaminici migliorano la capacità dei nervi di ripristinare i propri componenti strutturali, forniscono una protezione antiossidante.
    • Antidolorifici. Per alleviare il dolore, i farmaci antinfiammatori analgesici (tramal, aspirina) o non steroidei vengono prescritti ai pazienti e, in casi particolarmente gravi, ai pazienti viene somministrata la codeina o la morfina.
    • Terapia ormonale e immunosoppressori. Il regime di terapia ormonale (metilprednisolone) è prescritto da un medico, tenendo conto dell'aumento e della successiva diminuzione della dose. La terapia ormonale è completata dall'appuntamento delle immunoglobuline (sandoglobulina) e questo trattamento viene effettuato esclusivamente in condizioni stazionarie.
    • Farmaci che migliorano la circolazione del sangue nell'area delle fibre nervose (trintale, vazonit, pentossifillina).
    • Preparativi che accelerano il processo di rilascio di nutrienti ai tessuti (piracetam, midronate).

    Nel trattare la polineuropatia, dovrebbe essere compreso che la malattia non può essere curata con l'aiuto di farmaci da solo. Un ruolo significativo nel trattamento della malattia è svolto dal regime corretto, dalla nutrizione, dalle misure riabilitative, nonché da cure speciali e cure costanti per il paziente.

    Attività di fisioterapia

    La terapia fisica svolge un ruolo importante nel trattamento della polineuropatia, specialmente se la malattia è ereditaria o cronica.

    Le seguenti procedure sono eseguite:

    • Impatto sul sistema nervoso periferico da campi magnetici;
    • Massaggio terapeutico;
    • elettroforesi;
    • Esercitare la terapia.

    Massaggiare con polineuropatia aiuta a rafforzare i muscoli, migliora e stimola le loro prestazioni. A causa di ciò, le funzioni motorie vengono ripristinate più velocemente, il rischio di atrofia muscolare viene significativamente ridotto. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che nelle forme acute della malattia, il massaggio non deve essere eseguito.

    Fai attenzione! Con la polineuropatia tossica, e specialmente alcolica, le procedure mediche vengono eseguite solo dopo la purificazione del sangue prodotto in condizioni stazionarie.

    Esercizi sulla terapia fisica possono essere condotti sia autonomamente a casa e sotto la guida di un medico. Aiutano a stimolare il lavoro dei muscoli, che consente di restituire parzialmente o completamente la capacità lavorativa degli arti.

    Metodi popolari

    Da metodi popolari, si consiglia il trattamento con olii essenziali: lo sfregamento quotidiano dei piedi con eucalipto, abete e olio di chiodi di garofano aiuta ad alleviare il dolore e migliorare la circolazione degli arti.

    I pediluvi sono ben trattati con polineuropatia degli arti inferiori: 100 grammi di aceto e sale da tavola (300 g) si sciolgono in acqua (3 litri), l'acqua deve essere immersa in bagno per 20-30 minuti al giorno per un mese.

    Complicazioni e prognosi

    Se non si cerca aiuto medico in tempo, la malattia può portare a gravi complicazioni.

    Prima di tutto, la polineuropatia può svilupparsi in una forma cronica che non è completamente curabile. Nel corso del tempo, la persona cessa completamente di sentire le sue membra, ei muscoli si presentano in una forma tale che una persona può diventare disabilitata, perché la sua capacità di movimento è completamente interrotta.

    È importante! È possibile curare completamente la polineuropatia con tali tipi di malattie come infettive, alcoliche, tossiche. Nella forma diabetica, è solo possibile ridurre parzialmente i sintomi della malattia.

    Nelle forme gravi della malattia, in violazione del funzionamento dei nervi che sono responsabili del funzionamento del cuore, può verificarsi grave aritmia, che può essere fatale.

    Nella forma diabetica, è possibile l'adesione di un'infezione secondaria, complicanze settiche, scarsa guarigione della ferita.

    Con un'adeguata terapia iniziata nei tempi previsti, la prognosi della malattia è molto favorevole, ma è comunque meglio prevenire la malattia che curarla a lungo, soffrendo di sintomi spiacevoli.

    È impossibile prevenire la polineuropatia, ma è possibile ridurre significativamente i fattori di rischio per il suo sviluppo: abbandonare l'alcol, curare le malattie infettive e virali nel tempo, monitorare la qualità dei prodotti consumati, limitare il contatto con composti chimici tossici.



    Articolo Successivo
    Come perdere peso in lyashka, cosce e glutei?