Sintomi di neuropatia di localizzazione diversa. Linee guida per diagnosi e trattamento


La neuropatia è una malattia che è accompagnata da danni ai nervi degenerativi o distrofici. Si riferisce a una malattia abbastanza frequente del sistema nervoso e ha molti fattori che possono causarlo.

All'inizio della malattia può parlare l'aspetto di dolore, intorpidimento, sensazione di bruciore in alcune zone della pelle. Quindi la paresi dei muscoli si sviluppa con la perdita dei riflessi.

Nella neuropatia periferica, i sintomi dipendono da quale nervo è interessato. Con danni ai nervi motori, le fibre muscolari sono compromesse. Si osserva debolezza muscolare seguita da atrofia muscolare. Un cambiamento delle fibre sensoriali porta a intorpidimento degli arti, parestesie e comparsa di dolore. Se il nervo del sistema nervoso autonomo è compromesso, i pazienti lamentano la comparsa di pelle secca, frequente sviluppo di processi infiammatori, perdita di capelli e decolorazione della pelle.

Cause della neuropatia

Le cause della malattia sono molte, le più comuni includono:

  • Intossicazioni - avvelenamento del corpo con sali di metalli pesanti, arsenico, mercurio, effetti collaterali di alcune droghe, nell'alcolismo cronico.
  • Neuropatia nel diabete mellito - in questa malattia, questa patologia si verifica più frequentemente. Nei casi avanzati, si sviluppa un piede diabetico.
  • A seguito di lesioni, ipotermia.
  • Mancanza di minerali e vitamine, disturbi metabolici.
  • Malattie infettive, compreso l'HIV.
  • La sclerosi multipla è una malattia in cui la membrana nervosa viene distrutta.

Tipi di neuropatia

Nella sua pratica medica, il medico è più spesso confrontato con la neuropatia periferica. Questa forma colpisce i nervi delle braccia e delle gambe. In genere, la diagnosi non è difficile. Con la neuropatia autonomica, gli organi interni soffrono, i suoi segni non sono così specifici. Il paziente cerca aiuto medico da un terapeuta e potrebbe non associare la malattia a danno del nervo.

La neuropatia post-traumatica può anche essere distinta. La causa principale è una lesione del nervo, un danno al midollo spinale. La neuropatia a tunnel, che risulta dalla compressione di un nervo da parte delle fibre muscolari e dei legamenti, può anche essere inclusa qui.

Diagnosi della malattia

La diagnosi di neuropatia può essere fatta sulla base di reclami, interviste e esame del paziente. Il livello e l'entità del danno ai nervi possono essere determinati mediante elettroneuromiografia. Questo metodo consente di scoprire la presenza del processo infiammatorio, il grado di violazione dell'impulso nervoso, ciò che è esattamente interessato: muscolo o nervo, esiste una sindrome del tunnel.

Neuropatia degli arti superiori

Spesso colpisce il nervo radiale e ulnare. Se il nervo radiale sta soffrendo, il paziente lamenta cambiamenti nella sensibilità della pelle e dei disturbi motori. Reclami e segni dipendono dal grado e dal livello di danno.

Quando il nervo è danneggiato nelle parti superiori del paziente, i muscoli estensori della mano, le falangi delle dita e l'avambraccio non funzionano. Quando si tenta di alzare la mano, il pennello si blocca, la sensibilità del primo, del secondo e del terzo dito viene interrotta. Con la neuropatia del nervo radiale nelle sezioni inferiori, è ancora possibile piegare l'avambraccio e la mano, la sensibilità della pelle è preservata sulla spalla pur mantenendo i suddetti segni di neuropatia. Per determinare il livello di danno al nervo radiale ci sono speciali test diagnostici, sono usati dai neuropatologi.

Nella neuropatia del nervo ulnare, il medico, quando il paziente si gira, presterà attenzione alla parestesia e intorpidimento di 4-5 dita e lungo il decorso del nervo. Mentre la malattia progredisce senza trattamento, il pennello inizia ad assomigliare ad una "zampa artigliata". La diagnosi di solito non è difficile, vengono applicati test diagnostici. Delle neuropatie degli arti superiori, questi due tronchi nervosi sono colpiti più spesso.

I sintomi della neuropatia degli arti inferiori

Nella neuropatia del nervo tibiale, si verificano i seguenti sintomi:

  • Disturbi della sensibilità - parestesia e intorpidimento della pelle sulla suola, sul retro della gamba. Può anche verificarsi una sindrome da dolore intenso.
  • La sconfitta delle radici motorie - paresi dei muscoli che girano il piede verso l'interno, i flessori delle dita e del piede. Il riflesso di Achille è perso. In futuro, si sviluppa atrofia dei muscoli della schiena della parte inferiore della gamba. Il piede è costantemente in uno stato raddrizzato, il che rende difficile camminare.

La diagnosi può essere fatta sulla base di semplici test:

  • Camminare con l'accento sulle calze è impossibile.
  • Il paziente non può girare il piede verso l'interno e piegare le dita e il piede verso la suola.

La neuropatia del nervo peroneo è abbastanza comune. È uno dei rami del nervo sciatico. Con la sua sconfitta si osservano disturbi motori e sensoriali. Ma qui puoi vedere che il gruppo muscolare opposto soffre se il nervo tibiale è danneggiato.

Cosa vede uno specialista in neuropatia del nervo peroneo?

  • Non c'è possibilità di camminare e stare sui talloni.
  • Il piede si abbassa, leggermente rivolto verso l'interno, le dita piegate a metà.
  • Un'andatura caratteristica - il perone, il gallo, lo stapazh - una persona, per non toccare il pavimento con le dita, cerca di alzare la gamba. Quindi mette il calzino sul pavimento, poi il bordo del piede e la suola.
  • Atrofia dei muscoli che si trovano nella parte anteriore della parte inferiore della gamba.
  • Il paziente non può piegarsi e girare il piede fuori.
  • L'ampiezza dei movimenti diminuisce nell'articolazione della caviglia.

Con la neuropatia, sia il nervo tibiale che quello peroneale, il trattamento differirà poco da quello generalmente accettato.

Trattamento di neuropatia

La base della terapia è l'eliminazione delle cause che hanno causato la malattia. Inoltre, antidolorifici e agenti sono prescritti per ripristinare l'attività della fibra nervosa interessata. Nelle fasi iniziali della neuropatia, terapia di disintossicazione, vitamine, farmaci anti-infiammatori non steroidei, farmaci vascolari, ormoni, antiossidanti sono usati per il trattamento. Se la causa è una malattia infettiva o virale, vengono prescritti agenti antibatterici e antivirali.

Con una diminuzione delle manifestazioni acute, è possibile aggiungere trattamenti fisioterapici, massaggi, fisioterapia e riflessoterapia a farmaci prescritti.

È importante prestare attenzione al trattamento della neuropatia degli arti inferiori, poiché la terapia iniziata intempestivamente porterà a complicazioni e, possibilmente, disabilità. Lo stesso si può dire della neuropatia degli arti superiori. A seconda della gravità della malattia, il trattamento viene effettuato in regime ambulatoriale in clinica o in degenza. Il periodo di recupero di solito avviene in un sanatorio.

Polineuropatia degli arti superiori: sintomi, trattamento e conseguenze della patologia

La polineuropatia è una malattia pericolosa e grave che colpisce principalmente il sistema nervoso periferico. Questa malattia può portare a debolezza degli arti, perdita di sensibilità, paralisi flaccida e altre conseguenze spiacevoli.

Nelle persone anziane, questa malattia si verifica più volte più spesso. La polineuropatia non passa da sola e può progredire, pertanto è necessaria una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguatamente scelto.

Cos'è la polineuropatia e perché si verifica?

La polineuropatia delle mani risulta dal danneggiamento del sistema nervoso e porta alla paralisi.

I nervi sono il conduttore che trasmette segnali dal cervello ad altre parti del corpo. Se la conduttività viene violata, ci sono problemi di sensibilità. La polineuropatia viene tradotta come una malattia di molti nervi. In questa malattia, diversi rami del sistema nervoso periferico sono colpiti contemporaneamente. La malattia porta a compromissione della funzione motoria degli arti.

Per scoprire come la polineuropatia delle estremità superiori si manifesta, i sintomi, il trattamento e la prognosi di questa malattia, è necessario consultare un neurologo. Il decorso della malattia può essere variato: lento e poco appariscente, o rapido, fulmineo.

Spesso la polineuropatia si sviluppa sullo sfondo di un'altra malattia. Le cause dello sviluppo della malattia possono essere:

  1. Carenza di vitamine Il lavoro del sistema nervoso dipende in gran parte dalla quantità di vitamine nel corpo. Le vitamine del gruppo B sono particolarmente importanti per i nervi: se c'è una loro carenza cronica, si presentano varie malattie del sistema nervoso, tra cui la polineuropatia.
  2. Il diabete mellito. Il diabete porta a disturbi metabolici. Il glucosio non viene assorbito dal corpo, di conseguenza le cellule non hanno abbastanza energia per il normale funzionamento. Per questo motivo, le navi che diventano più fragili, le fibre nervose sono colpite. Tuttavia, i diabetici hanno maggiori probabilità di avere polineuropatia degli arti inferiori.
  3. Avvelenamento tossico del corpo Può essere alcolizzato e virale, intossicazione parassitaria, avvelenamento con sostanze chimiche come l'arsenico, il monossido di carbonio. L'accumulo di sostanze nocive nel corpo porta a danni al sistema nervoso e allo sviluppo di malattie croniche.
  4. Lesioni. Lesioni dopo ictus o intervento chirurgico possono portare a pizzicare i nervi, la neuropatia. Anche la causa della polineuropatia può essere la compressione dei nervi dovuta allo spostamento delle vertebre.

È noto che la polineuropatia può essere ereditaria. Non è la malattia in sé che può essere trasmessa geneticamente, ma una predisposizione ad essa.

La polineuropatia degli arti superiori non può essere definita una malattia comune. È diagnosticato in circa il 2,5% delle persone. In età avanzata, la malattia è più comune (circa l'8%).

I principali sintomi della malattia

Debolezza della mano, intorpidimento, dolore, dita tremanti e sudorazione sono segni di malattia

La malattia ha un quadro clinico piuttosto caratteristico, ma l'intensità della sua manifestazione dipende dallo stadio della malattia, dalle sue caratteristiche e dallo stato del corpo. Inizialmente, i segni possono essere lievi. Innanzitutto, le fibre nervose sono irritate e quindi la loro conduzione viene disturbata.

Inizialmente, gli unici sintomi possono essere debolezza negli arti, pallore della pelle. Di regola, con tali manifestazioni, nessuno va dal dottore. Quindi la malattia inizia a progredire, portando a varie complicazioni. Quanto prima viene fatta la diagnosi e avviato il trattamento, tanto minore è la probabilità di conseguenze spiacevoli.

I sintomi caratteristici della polineuropatia degli arti superiori includono:

  • Debolezza muscolare La polineuropatia è spesso accompagnata da debolezza muscolare e atrofia delle fibre muscolari. Prima c'è una debolezza della mano e poi tutto il braccio. I carichi abituali diventano impossibili.
  • Tremor. Con lo sviluppo della malattia e l'insorgenza di debolezza muscolare, appare un tremore, che si esprime nel tremito involontario e costante delle mani.
  • Ipoestesia. L'ipestesia è la riduzione o la completa scomparsa della sensibilità della pelle nella regione delle estremità. Di regola, questo si applica solo alle mani, nel resto della mano, la sensibilità viene mantenuta.
  • Gipogidroz. A causa della rottura dei nervi, vi è un aumento della secchezza della pelle delle mani.
  • Forte dolore Le mani doloranti potrebbero non essere immediatamente evidenti. Di regola, i dolori sono piuttosto intensi, spontanei, appaiono e scompaiono senza una ragione apparente.
  • Rigenerazione del tessuto lenta. Danni alla pelle, ferite, graffi sulle mani guariscono molto più a lungo del solito.
  • Gonfiore. Nell'area delle estremità, gli edemi possono apparire a causa di un eccessivo accumulo di liquidi e di un'interruzione del sistema cardiovascolare. Gli edemi appaiono simmetricamente su entrambe le mani.
  • Sudorazione. In genere, la funzione del sudore è compromessa, quindi la pelle degli arti suda costantemente, indipendentemente dalla temperatura ambiente.

La polineuropatia può essere accompagnata da sintomi che non sono associati al movimento o al lavoro degli arti. Ad esempio, abbastanza spesso il paziente ha tachicardia, mancanza di respiro, problemi con i vasi sanguigni, così come violazioni del tratto gastrointestinale, costipazione, ecc.

Tipi di neurite degli arti superiori e loro caratteristiche

In medicina, ci sono diverse forme e stadi della malattia.

Per scegliere il trattamento giusto, è necessario determinare lo stadio e la forma della malattia. La polineuropatia ha diverse varietà:

  • Touch. Nella polineuropatia sensoriale, la sensibilità è principalmente compromessa. Il paziente ha la pelle d'oca, formicolio e altre sensazioni insolite nella zona dell'arto colpito. Il palmo può diventare insensibile o bruciare.
  • Motore. I principali sintomi della polineuropatia motoria sono una violazione delle funzioni motorie. Il paziente alza appena la mano o non può ruotare con un pennello, piega le dita. È associato a progressiva atrofia muscolare.
  • Sensorimotor. Questo tipo di polineuropatia combina menomazioni sensoriali e motorie ed è più comune.
  • Autonomic. Con la polineuropatia vegetativa, tutti i sintomi sono associati alla lesione del sistema nervoso vegetativo, cioè sudorazione, pallore e segni non associati agli arti. In questo caso, sono colpiti quei nervi che controllano il lavoro di vari organi interni.
  • Misto. Con una polineuropatia mista, la lesione è estesa, quindi tutti i sintomi di cui sopra compaiono, gradualmente o simultaneamente.

Se parliamo di polineuropatia degli arti superiori, allora distinguono anche la classificazione a seconda del nervo interessato. Per esempio, c'è una neuropatia del nervo radiale, che attraversa l'intero braccio. In questo caso, i sintomi dipenderanno dall'area interessata specifica. Spesso c'è una sindrome del pennello appeso, cioè il pennello si blocca quando alzi le mani.

La neuropatia del nervo mediano può verificarsi a seguito di lesioni o iniezione non riuscita in una vena nell'area della curva del gomito.

I sintomi riguardano principalmente la capacità di spostare il pennello: non ruota, non si piega, è difficile per un paziente muovere le dita. Mentre la malattia progredisce, i sintomi peggiorano, i muscoli diventano più deboli, il paziente non può stringere la mano in un pugno.

La neuropatia del nervo ulnare può essere professionale e si verifica più spesso in coloro il cui lavoro è correlato al supporto dei gomiti. Nelle lesioni gravi, il paziente perde sensibilità nell'area del mignolo e dell'anulare.

Diagnostica e terapia farmacologica

I risultati dell'elettroneuromiografia aiuteranno a confermare la diagnosi.

Spesso è difficile diagnosticare una malattia, poiché i sintomi possono essere sfocati, simili ai segni di altre malattie. In primo luogo, un neuropathologist raccoglie l'anamnesi, ma è impossibile fare una diagnosi sulla base di anamnesi, perciò è previsto un esame ulteriore. Il medico controllerà i riflessi, prescriverà un esame del sangue, così come l'elettroneuromiografia, che è fondamentale nella diagnosi di polineuropatia.

Il metodo consiste nella valutazione dell'attività elettrica dei muscoli e delle fibre nervose. La procedura non richiede un addestramento speciale. È sufficiente venire in ufficio a stomaco vuoto e non assumere droghe il giorno dell'esame. Durante la procedura, gli elettrodi sono attaccati al corpo (cioè all'arto ferito). Gli impulsi elettrici causano le contrazioni muscolari. Il medico potrebbe chiederti di tendere il braccio o fare diversi movimenti. La procedura è abbastanza veloce e non invasiva. Il risultato è ottenuto come un grafico, come in un ECG.

Se al paziente è stata diagnosticata la polineuropatia degli arti superiori, è necessario iniziare il trattamento il più presto possibile. La terapia farmacologica include:

  • Antidolorifici. La polineuropatia può essere accompagnata da forti dolori. Ma poiché questo dolore è di natura neurologica, è molto raramente possibile rimuoverlo completamente. Anticonvulsivi analgesici raccomandati, come gabapentin, neurontin. Gli antidolorifici convenzionali come Analgin non danno effetto.
  • Vitamine. I complessi multivitaminici o le iniezioni con vitamine del gruppo B sono prescritti per rafforzare le fibre nervose e migliorare la loro conduttività. Esistono speciali farmaci complessi che contengono vitamine e lidocaina. Con iniezioni, allevia il dolore. Il corso di terapia vitaminica dura circa un mese.
  • Agenti metabolici. Di regola, si tratta di farmaci complessi che migliorano il metabolismo, normalizzano il flusso sanguigno e la conduttività degli impulsi nervosi. Questi farmaci includono Actovegin, Instenon, Cytochrome C. Tuttavia, non tutti sono efficaci nel trattamento di alcuni tipi di polineuropatia.

I farmaci sono prescritti a seconda delle cause alla base della malattia. Prima di tutto, è necessario eliminare queste cause e curare la malattia che ha portato alla polineuropatia.

Trattamento chirurgico e popolare

Durante il periodo di trattamento è necessario aderire ad una dieta equilibrata e abbandonare cattive abitudini.

La chirurgia per la polineuropatia non è sempre efficace. Se il danno dei nervi periferici è causato da un'infezione, sono prescritti diabete mellito o altra malattia, trattamento conservativo, fisioterapia, massaggio, terapia fisica, ecc.

L'intervento chirurgico è raccomandato se la polineuropatia è causata da un nervo schiacciato e i sintomi diventano più pronunciati. Ad esempio, la chirurgia è prescritta per la neuropatia da tunnel. I muscoli che comprimono il nervo sono tagliati, i legamenti sono tagliati per smettere di pizzicare il nervo. Nella maggior parte dei casi, la chirurgia eliminerà tutti i sintomi spiacevoli. Tuttavia, l'efficacia dell'intervento chirurgico dipende in gran parte dalla corretta riabilitazione.

Di norma, la polineuropatia non viene trattata esclusivamente con metodi popolari, ma spesso si integrano con la terapia farmacologica e consentono di far fronte rapidamente alla malattia.

I metodi più comuni di trattamento della polineuropatia sono:

  1. Clay. L'argilla naturale ha molte proprietà curative. È usato localmente. La polvere di argilla blu o verde viene diluita con acqua in una sospensione densa. Questa sospensione dovrebbe essere applicata con uno spesso strato sulla mano ferita e attendere che si asciughi. Puoi anche fare degli impacchi riscaldanti con l'argilla.
  2. Massaggi. La corretta tecnica di massaggio non solo allevia il dolore, ma migliora anche la circolazione del sangue. Per il massaggio usare unguento per il riscaldamento o olio di ricino. La mano deve essere delicatamente massaggiata fino a quando la pelle diventa rossa. Poi puoi strofinare la vodka, avvolgere la mano con un panno caldo e lasciarla per una notte.
  3. Medicina di erbe Quando si consiglia l'uso di decotti di erbe polineuropatiche all'interno. Per ripristinare il sistema nervoso, puoi prendere decotti e tinture di bardana, aneto, rosmarino, chiodi di garofano. La radice di bardana può essere masticata cruda. Si ritiene che dal momento che è più efficace.
  4. Kefir. Il kefir fresco deve essere miscelato con prezzemolo e semi di girasole. Riceverai una medicina che non solo rafforza il sistema nervoso, ma rimuove anche le tossine dal corpo.

I metodi tradizionali di trattamento della polineuropatia hanno le loro controindicazioni. Possono causare una reazione allergica. Prima di utilizzare lo strumento è necessario consultare un neurologo.

Prognosi e possibili complicanze

La polineuropatia può causare disabilità!

Con il trattamento tempestivo della polineuropatia acuta, la prognosi è favorevole. Tuttavia, il trattamento della forma cronica della malattia dura una vita. Il recupero completo non si verifica, ma è possibile migliorare la qualità della vita del paziente.

Se il trattamento non ha alcun effetto, la persona diventa disabilitata. La polineuropatia può portare a varie spiacevoli conseguenze. Il dolore costante e la debolezza muscolare portano al fatto che una persona non può lavorare pienamente. La malattia rapidamente progressiva può essere fatale.

Gravi complicazioni della polineuropatia degli arti superiori includono:

  • Arresto cardiaco improvviso L'interruzione del sistema nervoso periferico è spesso accompagnata da grave insufficienza cardiaca, aritmia, tachicardia, ecc. Un forte attacco di aritmia può portare a morte cardiaca improvvisa.
  • Disturbi respiratori Il sistema nervoso svolge molte funzioni, una delle quali è la consegna di impulsi ai muscoli. Se si interrompe la connessione con i muscoli respiratori, si sviluppano mancanza di respiro, asma e altri disturbi della funzione respiratoria, che possono anche essere fatali.
  • Disturbi del movimento irreversibili. Gravi danni ai nervi periferici rendono impossibile spostare normalmente il braccio, anche la paralisi. Questi effetti possono essere reversibili o irreversibili nella forma progressiva cronica della malattia.

Maggiori informazioni sulla polineuropatia possono essere trovate nel video:

Per evitare complicazioni, è necessario consultare un medico in tempo e seguire le sue raccomandazioni. Come misura preventiva raccomandata moderata attività fisica e corretta alimentazione.

La causa della polineuropatia è spesso l'infezione, quindi è necessario rafforzare il sistema immunitario, indurire, seguire la dieta, assumere complessi multivitaminici. È anche molto importante sbarazzarsi delle cattive abitudini, in particolare dall'assunzione di alcol. C'è una cosa come la neuropatia alcolica. L'alcol distrugge il sistema immunitario e il sistema nervoso umano.

Polineuropatia degli arti superiori e inferiori: cause, sintomi e trattamento della patologia

La polineuropatia degli arti superiori e inferiori è una patologia nel lavoro delle terminazioni nervose periferiche. Fondamentalmente il disturbo colpisce il sistema nervoso degli arti superiori e inferiori. La malattia si manifesta con perdita di sensibilità, disfunzione di SCD, diminuzione delle prestazioni dei muscoli.

Per lo più le patologie sono di natura atrofica e portano molta sofferenza. La maggior parte dei focolai della malattia si è diffusa negli arti inferiori. Di regola, la malattia si diffonde dal basso verso l'alto. Ciò è dovuto al fatto che la prima malattia colpisce le lunghe fibre nervose.

Polineuropatia di estremità di vario genere. Classificazione della malattia

La polineuropatia è divisa in quattro tipi principali di localizzazione della lesione e gli effetti su alcune fibre e la loro struttura.

Polineuropatia per tipo di fibre interessate. Nell'uomo, le fibre sono separate dalla loro funzionalità. Una malattia che colpisce ogni gruppo ha i suoi sintomi e segni. Quindi, con la loro sconfitta, la malattia può essere suddivisa in:

  • tipo di malattia che colpisce le fibre nervose motorie. Questa specie si distingue per tali caratteristiche caratteristiche come una diminuzione delle prestazioni dei muscoli, frequenti convulsioni, fallimento della sensibilità delle fibre muscolari, per completare l'atrofia;
  • tipo di malattia che colpisce le fibre sensoriali. Fibre nervose responsabili della sensibilità e della percezione sensoriale;
  • tipo di malattia che colpisce le fibre vegetative. Questa specie è caratterizzata da alterazione del flusso sanguigno, sudorazione abbondante, impotenza e malattie del sistema genito-urinario;
  • tipo misto, a causa della sconfitta di tutti i tipi di fibre nervose;

La struttura delle fibre nervose è costituita da assoni e guaine mieliniche. La polineuropatia può interessare solo un certo strato nella struttura della fibra nervosa. Quindi, per la natura della sconfitta delle fibre, la malattia può essere suddivisa in:

  • La malattia, lo strato dannoso degli assoni nelle fibre nervose procede abbastanza a lungo e si manifesta nell'atrofia delle estremità. Come colpisce più le funzioni vegetative degli arti;
  • la malattia che distrugge le guaine mieliniche si sviluppa molto più velocemente. La patologia si manifesta in violazione delle funzioni sensoriali e motorie;

In base alla localizzazione delle lesioni, è possibile identificare specie quali distali (i focolai si trovano nelle sezioni inferiori) e prossimali (i focolai si trovano nelle sezioni superiori).

Il tipo di polineuropatia può anche essere valutato per vari motivi per l'insorgenza della malattia:

  • polineuropatia tossica. L'insorgenza della malattia è provocata da avvelenamento con antibiotici o altre sostanze tossiche (sali, metalli pesanti, arsenico);
  • polineuropatia dismetabolica. La natura dell'evento si verifica da disordini funzionali nelle fibre nervose. Che si verificano sullo sfondo della penetrazione nel sangue dei prodotti di decadimento di alcuni farmaci. Di conseguenza, c'è una violazione dei processi metabolici che portano alla malattia;
  • neuropatia alcolica. La malattia è provocata dall'abuso di alcool e dai suoi prodotti di decadimento;
  • polineuropatia diabetica. La malattia si verifica sullo sfondo del diabete;

Cause della polineuropatia degli arti

Nonostante il fatto che diversi tipi di polineuropatia siano causati da cause diverse, le cause principali dello sviluppo della patologia includono:

  • Interruzione del sistema immunitario Si manifesta una patologia speciale di immunità, in cui le cellule immunitarie si divorano a vicenda, influenzando le fibre del sistema immunitario;
  • anomalie genetiche e altri fattori congeniti, incluso ereditario;
  • disordine metabolico. Ad esempio, un metabolismo anomalo dello zucchero nel sangue nel diabete mellito o un metabolismo compromesso dei prodotti proteici nel sangue durante l'uremia;
  • avvelenamento da sostanze chimiche e loro prodotti di decadimento;
  • infezioni batteriche e virali, danni concomitanti al sistema immunitario e nervoso del corpo;
  • vari tumori;
  • malattie sistemiche, espresse in disordini dei tessuti e dei vasi connettivi;
  • beri-beri;
  • disturbi ormonali nelle ghiandole;
  • malattie del sistema genito-urinario;
  • malattia del fegato e della cistifellea;

Sintomi e manifestazioni della malattia

La polineuropatia degli arti superiori e inferiori in base ai sintomi e alla manifestazione può essere divisa in primaria, quando i sintomi e le lesioni sono secondarie sensibili e più gravi, che sono causate dal funzionamento alterato del sistema nervoso delle estremità. Sintomi e segni che esprimono la malattia:

  • tremore delle membra. Può essere costante, periodico e manifestarsi in determinate circostanze;
  • crampi e crampi con sensazioni dolorose nei muscoli degli arti superiori e inferiori;
  • spasmi. Che si verificano a causa della contrazione muscolare involontaria (fascicolazione);
  • pelle d'oca e una sensazione di tremore nella pelle;
  • salti improvvisi della pressione sanguigna nelle arterie. Tali sintomi si verificano con danni alle fibre nervose responsabili del funzionamento delle navi e delle funzioni cardiache;
  • un forte aumento della frequenza cardiaca;
  • diminuzione delle prestazioni delle fibre muscolari. Di norma, la debolezza si sviluppa inizialmente nei muscoli più distanti degli arti, delle dita e dei talloni;
  • diminuzione del tono muscolare;
  • completa atrofia muscolare;
  • atrofia della sensibilità della pelle;
  • perdita di orientamento nello spazio durante curve strette, salite, camminate bendate e interruzioni nel senso dell'equilibrio;
  • mancanza di ossigeno nel cervello. Di conseguenza, cerchi e mosche scure davanti agli occhi, vertigini, oscuramento degli occhi. Soprattutto spesso questi segni compaiono durante un brusco aumento da una posizione prona;
  • battito cardiaco costante, polso;
  • pelle secca;
  • violazione del tratto digestivo, sotto forma di stitichezza;
  • gonfiore alle gambe;
  • sensazione di dolore;

Diagnosi della malattia

Ai primi segni della malattia, dovresti consultare immediatamente un medico. Il medico valuterà le sue condizioni generali e, se necessario, prescriverà una diagnosi per determinare la polineuropatia degli arti superiori e inferiori. La diagnosi della definizione della malattia è:

  • uno studio dei reclami del paziente e delle sue malattie già esistenti nella storia;
  • considerazione del fatto di prendere l'alcol in quantità esorbitanti. Abuso di alcool;
  • intervista al paziente, con l'istituzione del suo posto di lavoro e l'esclusione dal contatto con prodotti chimici;
  • la presenza della malattia del paziente, manifestata nei cambiamenti del metabolismo degli zuccheri e dei prodotti proteici nel sangue;
  • fattore ereditario Il paziente ha parenti con una tale malattia;
  • emocromo completo;
  • analisi del sangue per glucosio e prodotti proteici;
  • analisi del sangue per sostanze tossiche;
  • biopsia delle fibre nervose;
  • elettroneuromiografia. Diagnosi del danno delle fibre nervose;
  • consultazione di specialisti ristretti nella direzione di endocrinologia e terapia;
  • diagnosi ecografica degli organi interni;
  • Esame a raggi X;
  • analisi del materiale cerebrospinale;
  • ricerca riflessa;
  • controllare la velocità delle reazioni nervose;
  • identificazione dei sintomi somatici associati;
  • palpazione dei tronchi nervosi;
  • metodi aggiuntivi a discrezione del medico;

Dopo una diagnosi completa, il medico determina il grado e la natura della polineuropatia. Sulla base di questi dati, viene prescritto un trattamento adeguato.

Trattamento di polineuropatia degli arti superiori e inferiori

Il trattamento di una malattia che colpisce il sistema nervoso delle fibre è un processo complesso. Include numerosi trattamenti e procedure. Il primo passo sulla strada della ripresa è identificare le principali malattie primarie che hanno portato alla polineuropatia. L'intero complesso di procedure e corsi primari dovrebbe essere finalizzato all'eliminazione delle cause primarie della malattia. Per escludere la sua ulteriore ripetizione.

La terapia farmacologica è prescritta tenendo conto del decorso della malattia e consiste nel prendere i seguenti farmaci:

  • metilprednisolone. Farmaco glucocorticoide;
  • analgin e tramadol, per alleviare il dolore severo;
  • farmaci che sopprimono i processi immunitari;
  • sali di potassio, vitamina B, vitamina C;
  • dieta proteica;
  • antistaminici (tavegil, suprastin, zodak);
  • farmaci che migliorano la circolazione sanguigna;
  • farmaci che migliorano la pervietà muscolo-nervosa (prozerina);
  • mildronate e piracetam. Migliorare la nutrizione delle fibre nervose;
  • l'uso di farmaci che purificano il sangue nella polineuropatia alcolica e tossica;
  • antidepressivi nel trattamento del dolore;
  • bloccanti rapidi del canale del sodio per effetto anestetico;
  • corsi di sollievo dal dolore gabapentin;
  • anticonvulsivanti;

Oltre alla terapia farmacologica, la fisioterapia è ampiamente utilizzata in corsi mirati al trattamento della polineuropatia. Le procedure fisiche sono solitamente utilizzate per consolidare i risultati del trattamento o nelle sue fasi residue. Metodi di fisioterapia utilizzati nei corsi:

  • massaggio terapeutico;
  • impatto magnetico sulla periferia delle fibre nervose;
  • l'uso di apparecchi elettrici, per la stimolazione diretta delle fibre nervose;
  • massaggio indiretto degli organi interni;

Per mantenere il tono delle fibre muscolari e supportare le loro prestazioni, al paziente vengono prescritti costanti esercizi terapeutici. con un corso speciale di procedure. Il medico calcola l'attività fisica richiesta e l'insieme necessario di esercizi.

L'autotrattamento e la diagnosi di questa malattia sono estremamente pericolosi. Tutti i complessi devono essere prescritti da un medico e eseguiti sotto la sua supervisione.

Complicazioni dopo polineuropatia e prognosi per la cura

La polineuropatia, come tutte le malattie del sistema nervoso, comporta conseguenze. Il più comune è la completa perdita della capacità di muoversi indipendentemente. Questo risultato è dovuto alla negligenza di varie forme della malattia, che ha portato a completa atrofia delle fibre muscolari negli arti. E il loro completo indebolimento. In nessun caso la polineuropatia deve essere lasciata incustodita e ritardare l'inizio del ciclo di trattamento.

Il pieno recupero dalla malattia è possibile solo all'inizio del processo di trattamento nella fase iniziale della malattia. Dopo che la malattia si sviluppa in una forma cronica, la cura cessa di essere reale. Tuttavia, con il corretto rispetto delle raccomandazioni del medico, puoi praticamente liberarti della manifestazione di polineuropatia. Con un trattamento adeguato, è possibile rallentare completamente la diffusione delle lesioni delle fibre nervose negli arti.

Prevenzione delle malattie

La polineuropatia è una malattia piuttosto grave che tutti vorrebbero evitare il più possibile. Affinché un disturbo neurologico non ti tocchi, devi seguire e seguire una serie di semplici regole:

  • escludere l'uso di bevande alcoliche e a bassa gradazione alcolica;
  • quando si interagisce e si mettono in contatto con sostanze chimiche, usare l'equipaggiamento protettivo e prendere i detergenti;
  • mangiare cibi naturali. Evitare di mangiare cibi ad alto rischio di avvelenamento chimico;
  • Non prendere antibiotici e altri farmaci auto prescritti. Prendi la medicina solo con una prescrizione rigorosa;
  • iniziare tempestivamente il trattamento delle infezioni virali e batteriche. Prevenire malattie e conseguenze trascurate;
  • prendere corsi di vitamina stagionali che rafforzano il sistema immunitario;

Al primo, anche alcuni, segni di polineuropatia, contatta immediatamente il tuo medico per una diagnosi e un trattamento adeguato. Con un trattamento tempestivo, abbreviare il periodo di riabilitazione e avere tutte le possibilità per fermare la malattia.

Metodi tradizionali di prevenzione e trattamento della polineuropatia

Infusione di trattamento: fiori tritati di trifoglio rosso (pre-essiccato), polvere d'aglio, un relitto, cohosh nero secco, salvia, radice gialla e corteccia di cassia. cucchiai di miscela tritata versare 600 ml di acqua bollente e insistere in un thermos per circa 4 ore o più. Prendi 100 ml 3 volte al giorno.

Foglie secche di ginkgo biloba 4CT l versare 1 l di acqua bollente. Insistere 4 giorni. Prendi invece il tè.

Trattamento dell'olio: riempire il barattolo con 0,5 litri di cacciatori schiacciati. Riempire con olio vegetale caldo. insistere sulla miscela per 20 giorni in un luogo caldo e buio. Dopo la cottura filtriamo e aggiungiamo lo zenzero grattugiato a circa cento cucchiai. Uso di olio per massaggi e impacchi.

Semi di cardo mariano 4 cucchiai di poltiglia in un mortaio e aggiungere 150 g di olio d'oliva a circa 60 0 C. Aggiungere 2 litri di menta secca. Assumere la 2ª l per mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno. Il corso del trattamento è di 20 giorni.

Va ricordato che tutti i metodi tradizionali sono efficaci solo in combinazione con una terapia adeguata, attribuita al medico. Prima di iniziare qualsiasi corso, dovresti discutere questo trattamento con il tuo medico. L'automedicazione è pericolosa!

Neuropatia degli arti superiori

La neuropatia delle estremità superiori è una patologia molto frequente nella pratica del neurologo. I danni possono interessare uno o più nervi, per cui il quadro clinico della malattia sarà diverso. Indipendentemente dalla causa della malattia, il paziente inizierà a essere disturbato da disagio, perdita di sensibilità, dolore e altri sintomi.

motivi

Molti pazienti, di fronte al problema della neuropatia degli arti superiori, attribuiscono alla loro stanchezza e alla mancanza di sonno, credendo che il riposo appropriato aiuterà ad eliminarli e ripristinare la loro forza.

Infatti, la cosiddetta mononeuropatia (danno ad una singola fibra nervosa) di solito si sviluppa quando un nervo viene bloccato al posto del suo passaggio superficiale sotto la pelle o in stretti canali ossei.

Decine di ragioni possono causare polineuropatia delle mani. I più comuni sono:

  • operazioni precedenti (nel luogo in cui è stato operato un intervento chirurgico, nel corso del tempo, il sangue smette di circolare normalmente, il che contribuisce alla formazione di edema e atrofia muscolare, nonché alla compressione dei fasci nervosi che passano);
  • lesioni degli arti, in cui si sviluppa edema, che porta alla compressione del nervo;
  • ipotermia regolare;
  • esposizione;
  • esercizio forte ed eccessivo sui muscoli degli arti;
  • malattie endocrine, compreso il diabete mellito;
  • intossicazione del corpo;
  • mancanza di vitamine in alcuni gruppi del corpo (più spesso del gruppo B);
  • malattie tumorali;
  • varie infezioni, come l'influenza, l'HIV, la malaria, l'herpes, la difterite, la tubercolosi, ecc.;
  • uso a lungo termine di farmaci contenenti fenitoina, clorochina.

Tipi di malattia

Sulla mano di una persona passa tre nervi principali:

Di conseguenza, la sconfitta di ognuno di essi avrà le sue manifestazioni caratteristiche, che considereremo di seguito.

Neuropatia del nervo radiale

Il nervo radiale è più spesso danneggiato a causa della compressione (compressione). Questo può accadere durante un sonno profondo, quando la spalla e il nervo radiale vengono compressi dalla testa o dal corpo (paralisi "assonnata"). Spesso, la compressione si verifica a seguito di una frattura dell'omero, compressione da una corda o altra materia dura, un'iniezione errata, dopo aver schiacciato la spalla con una stampella (paralisi della "stampella").

Il quadro clinico della neuropatia del nervo radiale dipende dal sito di danno.

Quando un nervo è danneggiato nella regione dell'ascella, compare un sintomo di una mano appesa: quando il paziente cerca di alzare la mano, il pennello si blocca impotente. In caso di compressione nel terzo medio brachiale, i sintomi sono deboli o assenti del tutto. Se il terzo inferiore è danneggiato, il paziente si preoccupa solo dell'impossibilità di infastidire le dita e la mano nel suo complesso, così come la mancanza di sensibilità del dorso della mano.

Quello che segue è un video sulla neuropatia del nervo radiale - un frammento del programma "To Live Healthy":

Neuropatia del nervo mediano

La causa della neuropatia del nervo mediano può essere un trauma, una violazione della tecnica di iniezione nella vena cubitale, ferite della superficie palmare dell'avambraccio, così come un sovraccarico della mano professionale di musicisti, sarte, falegnami.

Con la sconfitta del nervo mediano, il paziente non è in grado di ruotare la mano, piegare il pennello, così come le prime tre dita. La sensibilità su una superficie di palmare diminuisce, l'atrofia di muscoli di una spazzola si sviluppa nel tempo. Di conseguenza, il paziente non può fare un pugno o muovere le dita, il che compromette in modo significativo la qualità della vita e la capacità di auto-servizio.

Neuropatia del nervo ulnare

La neuropatia del nervo ulnare si osserva nelle persone che lavorano a lungo con il supporto dei gomiti su una macchina, una scrivania o semplicemente appoggiarsi sui braccioli delle sedie. Le cause del danno sono anche distorsioni, strappi del nervo ulnare e malattie come: artrite reumatoide, deformazione dell'artrosi, condromalacia, condromatosi, deformità delle ossa o tessuto connettivo, ispessimento delle guaine del tendine

Nel caso di una rottura completa del tronco nervoso, il paziente è preoccupato per la perdita di sensibilità della pelle del mignolo e della metà dell'anulare, paralisi (disfunzione) dei muscoli del pollice. In caso di danno (parziale) incompleto, la malattia è accompagnata da:

  • muscoli della mano deboli;
  • diminuzione del volume dei muscoli nel pollice e nell'indice;
  • sensazione di formicolio e parestesie sulla parte interna del palmo;
  • intorpidimento e perdita di sensibilità delle ultime due dita (mignolo e senza nome);
  • dolori lungo il nervo ulnare.

Sintomi comuni alle neuropatie degli arti superiori

I sintomi possono essere suddivisi in principali e correlati. I principali sono caratterizzati da bruciore di sensazioni dolorose che perseguitano il paziente durante il giorno e intorpidimento delle dita, della mano e del braccio nel suo insieme. Correlati:

  • gonfiore;
  • crampi, spasmi, contrazioni muscolari involontarie;
  • pelle d'oca;
  • diminuzione della sensibilità alla temperatura;
  • mancanza di coordinamento dei movimenti;
  • difficoltà a muovere le braccia.

Presta attenzione anche al materiale dettagliato sull'encefalopatia cerebrale.
Leggi qui i sintomi caratteristici della nevralgia intercostale.

Diagnosi della malattia

Per la selezione del corretto metodo di trattamento è molto importante l'esame neurologico completo del paziente, la valutazione dei riflessi, la forza muscolare, lo svolgimento di test e test speciali.

I metodi diagnostici strumentali sono:

Questi metodi possono rilevare il nervo danneggiato, scoprire la causa e il grado di disturbo della conduzione. Se necessario, il medico può indirizzare il paziente a test di laboratorio aggiuntivi per escludere un'altra patologia. Solo dopo i risultati ottenuti può essere fatta una diagnosi.

trattamento

L'obiettivo principale del trattamento è eliminare la causa che ha portato al danneggiamento delle fibre nervose e ripristinare le funzioni motorie e sensibili delle dita, della mano e del braccio. Durante il trattamento della neuropatia degli arti superiori sono nominati:

  • farmaci anti-infiammatori non steroidei,
  • farmaci con azione anestetica;
  • vitamine;
  • anticonvulsivanti, che sono ben alleviati bruciando il dolore neuropatico.

In caso di violazione dell'integrità del tronco nervoso viene eseguita la chirurgia.

prevenzione

La prevenzione della neuropatia degli arti superiori consiste nella normalizzazione dei processi metabolici e nella cura tempestiva delle malattie sistemiche e infettive. È anche importante dedicare regolarmente tempo all'esercizio fisico, non sedersi a lungo in una posizione scomoda, fare piccoli "riscaldamenti" al lavoro.

Come risparmiamo su integratori e vitamine: probiotici, vitamine destinate a malattie neurologiche, ecc., E ordiniamo su iHerb (link 5 $ di sconto). Consegna a Mosca solo 1-2 settimane. Molto più economico più volte che prendere in un negozio russo, e in linea di principio, alcuni prodotti non si trovano in Russia.

Neuropatia degli arti superiori

La polineuropatia è un disturbo piuttosto pericoloso, che è una lesione del sistema nervoso periferico, la cui base è costituita da disturbi trofici, disturbi della sensibilità, disfunzioni vegetative-vascolari, paralisi flaccida, osservata principalmente nei segmenti distali degli arti. Questa malattia è solitamente classificata in base al fattore eziologico, alla patomorfologia del focus patologico e alla natura del corso.

La polineuropatia delle estremità è considerata una patologia abbastanza comune, che di solito colpisce le regioni distali con coinvolgimento graduale e aree prossimali.

Sintomi di polineuropatia

La malattia considerata di polineuropatia degli arti superiori e inferiori inizia con debolezza muscolare, e nel primo turno, nelle parti distali delle gambe e delle braccia. Ciò è dovuto al danneggiamento delle fibre nervose. Con questa malattia, prima di tutto, le parti distali delle estremità sono colpite a causa della mancanza di sufficiente protezione dei segmenti del sistema periferico (ad esempio, la barriera emato-encefalica situata nel cervello).

Le manifestazioni della patologia descritta debutteranno nell'area del piede e si diffonderanno gradualmente sull'arto. A seconda della tipologia delle fibre nervose che subiscono la distruzione in misura maggiore, tutti i tipi di polineuropatia sono condizionalmente suddivisi in quattro sottogruppi.

A causa della sconfitta, principalmente, dei lunghi processi afferenti dei neuroni, nei pazienti si notano sintomi positivi o negativi. Il primo è caratterizzato dall'assenza di una funzione o dalla sua diminuzione, i sintomi positivi sono quelle manifestazioni che non erano state precedentemente osservate.

Nel primo turno, nei pazienti con la malattia in esame, si manifestano vari tipi di parestesie, come bruciore, formicolio, gattonare, intorpidimento. Quindi il quadro clinico è complicato da un'algia di varia intensità, la suscettibilità degli stimoli dolorosi è migliorata. Man mano che i sintomi crescono, i pazienti diventano eccessivamente sensibili ai semplici tocchi. Più tardi, hanno manifestazioni di atassia sensibile, espresse nella precarietà del camminare, specialmente con gli occhi chiusi, e una ridotta coordinazione del movimento. I sintomi negativi della polineuropatia comprendono una diminuzione della sensibilità nelle aree in cui le fibre nervose sono colpite.

Quando si verifica un danno neuronale assonale, la polineuropatia degli arti superiori e inferiori si manifesta, nel primo turno, atrofia muscolare e si trova nella debolezza delle gambe e delle braccia. I sintomi descritti progrediscono fino al verificarsi di paralisi e paresi. Meno comunemente, ci può essere una condizione manifestata da sensazioni spiacevoli nelle gambe, che appaiono principalmente a riposo e costringono le persone a fare movimenti di natura facilitante (la sindrome di "irrequiete arti inferiori"). Inoltre, possono verificarsi fascicolazioni e convulsioni.

Le disfunzioni vegetative si dividono in disturbi trofici e disturbi vascolari. Il primo è l'aspetto della pigmentazione e desquamazione della pelle, la comparsa di crepe e ulcere sugli arti. I disturbi vascolari comprendono una sensazione di freddo nei segmenti danneggiati, lo sbiadimento della pelle (il cosiddetto "pallore di marmo").

Ai sintomi vegetativo-trofici rientrano anche i cambiamenti nella struttura dei derivati ​​del derma (capelli e unghie). A causa del fatto che le estremità inferiori possono sopportare più pressione, la polineuropatia delle gambe viene diagnosticata molto più spesso delle mani.

Polineuropatia degli arti inferiori

La polineuropatia malattia considerata degli arti è una distruzione distrofica delle cellule nervose, causando un malfunzionamento del sistema nervoso periferico. Questo disturbo si manifesta con una diminuzione della capacità motoria, una diminuzione della sensibilità, a seconda del posizionamento del focus patologico, qualsiasi parte degli arti, dolore muscolare. Con la malattia in questione, il paziente ha danneggiato le fibre nervose che alimentano i piedi. Come risultato del danno strutturale alle fibre nervose, si perde la sensibilità delle gambe, che influisce sulla capacità di un individuo di muoversi indipendentemente.

Il trattamento di polineuropatia delle estremità più basse, di regola, è abbastanza laborioso e lungo, poiché, più spesso, questa malattia ha una natura progressiva e si sviluppa in un corso cronico.

Per determinare le cause che provocano lo sviluppo della malattia descritta, nel primo turno, è necessario affrontare la struttura del sistema nervoso, in particolare, la sua area separata - il sistema periferico. Si basa sui lunghi processi delle fibre nervose, il cui compito è quello di trasmettere segnali, che garantisce la riproduzione delle funzioni motorie e sensibili. Nei nuclei del cervello e del midollo spinale, i corpi di questi neuroni abitano, formando così una stretta connessione. Da un punto di vista pratico, il segmento periferico del sistema nervoso combina i cosiddetti "conduttori", che collegano i centri nervosi con i recettori e gli organi funzionali.

Quando si verifica la polineuropatia, una parte separata delle fibre nervose periferiche è interessata. Pertanto, le manifestazioni della malattia sono osservate in alcune aree. La patologia degli arti appare simmetricamente.

Va notato che la patologia analizzata ha diverse varietà che sono classificate in base alle funzioni dei nervi danneggiati. Ad esempio, se i neuroni responsabili del movimento sono interessati, la capacità di movimento può essere persa o impedita. Tale polineuropatia è chiamata motore.

Nella forma sensoriale del disturbo in esame, le fibre nervose sono colpite, causando sensibilità, che è gravemente compromessa da danni a questa categoria di neuroni.

La mancanza di funzioni regolatrici autonomiche si verifica quando le fibre nervose del sistema nervoso autonomo sono danneggiate (ipotermia, atonia).

Pertanto, si distinguono i seguenti fattori significativi che innescano lo sviluppo di questa malattia: metabolici (associati a disturbi metabolici), autoimmuni, ereditari, nutrizionali (causati da disturbi alimentari), tossici e infettivi-tossici.

Due forme della patologia descritta si distinguono a seconda della posizione della lesione: demielinizzante e assonale. Nel primo caso, la mielina è interessata - una sostanza che forma la guaina dei nervi, con una forma assonale, il cilindro assiale è danneggiato.

La forma assonale di polineuropatia delle gambe è osservata in tutti i tipi di malattia. La differenza è nella prevalenza del tipo di violazione, ad esempio, potrebbe esserci un disturbo della funzione motoria o una diminuzione della sensibilità. Questa forma appare a causa di gravi disturbi metabolici, intossicazione da vari composti organofosforici, piombo, sali di mercurio, arsenico e durante l'alcolismo.

Ci sono quattro forme, a seconda della tendenza del corso: forma cronica e ricorrente del flusso, acuta e subacuta.

La forma acuta di polineuropatia assonale si sviluppa spesso in 2-4 giorni. Più spesso, è provocata dall'avvelenamento più forte di natura suicida o criminale, intossicazione generale dovuta all'esposizione all'arsenico, al monossido di carbonio, al piombo, ai sali di mercurio, all'alcol metilico. La forma acuta può durare più di dieci giorni.

I sintomi della forma subacuta di polineuropatia aumentano nel corso di un paio di settimane. Questa forma si verifica spesso con disturbi metabolici oa causa della tossicosi. Di solito, il recupero è lento e può richiedere molti mesi.

La forma cronica spesso progredisce per un periodo prolungato di sei mesi o più. La malattia di solito appare sullo sfondo di alcolismo, diabete mellito, linfoma, disturbi del sangue, carenza di vitamina tiamina (B1) o cianocobalamina (B12).

Tra la polineuropatia assonale, la neuropatia alcolica è più spesso diagnosticata, causata dal tempo prolungato e dall'abuso irragionevole di liquidi contenenti alcool. Non solo il numero di "litri assorbiti" di alcol, ma anche la qualità del prodotto stesso, gioca un ruolo importante nell'emergere della patologia in questione, poiché molte bevande alcoliche contengono molte sostanze tossiche per il corpo.

Il principale fattore che provoca la polineuropatia alcolica è l'effetto negativo delle tossine, di cui l'alcol è ricco, sui processi nervosi, che porta a disturbi metabolici. Nella maggior parte dei casi, la patologia in esame è caratterizzata da un decorso subacuto. Inizialmente, ci sono sensazioni di intorpidimento nei segmenti distali degli arti inferiori e forte dolore nei muscoli del polpaccio. Quando la pressione aumenta, l'algi nei muscoli aumenta notevolmente.

Nella fase successiva dello sviluppo della malattia, si osserva una disfunzione degli arti prevalentemente inferiori, che è espressa dalla debolezza, spesso persino dalla paralisi. I nervi che hanno maggiori probabilità di causare flessione ed estensione del piede sono i più danneggiati. Inoltre, la sensibilità degli strati superficiali del derma nella zona della mano come un guanto e il piede come un calzino sono disturbati.

In alcuni casi, questa malattia può avere un decorso acuto. Ciò è dovuto principalmente all'eccessiva ipotermia.

Oltre ai suddetti sintomi clinici, possono anche essere presenti altre manifestazioni patologiche, come un cambiamento significativo nella gamma cromatica della pelle delle gambe e la temperatura delle estremità, edema della gamba distale (meno frequente delle mani), aumento della sudorazione. La malattia in questione può a volte interessare i nervi cranici, cioè i nervi oculomotori e ottici.

Le violazioni descritte sono generalmente rilevate e aumentate per diverse settimane / mesi. Questa malattia può durare per diversi anni. Al termine dell'uso di bevande alcoliche può superare la malattia.

La forma demielinizzante della polineuropatia è considerata una malattia grave, accompagnata dall'infiammazione delle radici nervose e dalla graduale distruzione della loro guaina mielinica.

La forma considerata della malattia è relativamente rara. Il più delle volte, la popolazione adulta maschile soffre di questa malattia, sebbene possa verificarsi anche nella metà più debole dei bambini. La polineuropatia demielinizzante si manifesta solitamente per debolezza dei muscoli delle zone distali e prossimali degli arti, a causa del danneggiamento delle radici nervose.

Il meccanismo di sviluppo e il fattore eziologico della forma considerata della malattia oggi, purtroppo, non sono noti con certezza, ma numerosi studi hanno dimostrato la natura autoimmune della polineuropatia demielinizzante. Per una serie di ragioni, il sistema immunitario inizia a trattare le proprie cellule come estranee, a seguito delle quali viene accettato di produrre anticorpi specifici. In questa forma di patologia, gli antigeni attaccano le cellule delle radici nervose, causando la distruzione del loro guscio (mielina), provocando così un processo infiammatorio. Come risultato di tali attacchi, le terminazioni nervose perdono le loro funzioni fondamentali, che causano un disturbo dell'innervazione di organi e muscoli.

Poiché è generalmente accettato che l'origine di qualsiasi malattia autoimmune sia correlata all'eredità, non può essere escluso un fattore genetico nella comparsa di polineuropatia demielinizzante. Inoltre, ci sono condizioni che possono modificare il funzionamento del sistema immunitario. Queste condizioni o fattori includono disordini metabolici e ormonali, gravi sforzi fisici, infezioni del corpo, sovraccarico emotivo, vaccinazione, traumi, stress, malattie gravi e chirurgia.

Pertanto, il trattamento della polineuropatia degli arti inferiori è rappresentato da una serie di caratteristiche che devono essere prese in considerazione, poiché la violazione in questione non sorge in modo indipendente. Pertanto, quando si individuano le prime manifestazioni e segni di malattia, è necessario stabilire immediatamente il fattore eziologico, poiché il trattamento di, ad esempio, la polineuropatia diabetica differisce dalla terapia della patologia generata dall'abuso di alcol.

Polineuropatia degli arti superiori

Questa violazione si verifica a causa di danni al sistema nervoso e porta alla paralisi degli arti superiori. In questa malattia, si nota di solito un danno simmetrico alle fibre nervose delle regioni distali degli arti.

I sintomi della polineuropatia delle mani sono quasi sempre monotoni. I pazienti hanno un aumento della sudorazione, una violazione della sensibilità al dolore, termoregolazione, nutrizione della pelle, un cambiamento nella sensibilità tattile, parestesie appaiono sotto forma di "pelle d'oca". Questa patologia è caratterizzata da tre tipi di percolazione, cioè cronica, acuta e subacuta.

La polineuropatia degli arti superiori si manifesta soprattutto con la debolezza delle mani, vari algia, che nel loro contenuto bruciano o si inarcano, si gonfiano e occasionalmente si avvertono formicolii. Con questa patologia, la sensibilità alla vibrazione è disturbata, a causa della quale i pazienti spesso hanno difficoltà a eseguire manipolazioni elementari. A volte nelle persone con polineuropatia, c'è una diminuzione della sensibilità nelle mani.

Causa polineuropatia delle mani, il più delle volte, varie intossicazioni, ad esempio, a causa dell'uso di alcol, sostanze chimiche, prodotti viziati. Inoltre, provocare l'insorgenza della malattia può: avitaminosi, processo infettivo (eziologia virale o batterica), collagenosi, disfunzione del fegato, reni, tumore o processi autoimmuni, patologia del pancreas e ghiandola endocrina. Spesso questa malattia appare come una conseguenza del diabete.

La malattia descritta può verificarsi in ogni paziente in modi diversi.

Secondo la patogenesi, la polineuropatia degli arti superiori può essere divisa in assonale e demielinizzante, secondo le manifestazioni cliniche: vegetativa, sensoriale e motoria. Nella sua forma pura, è piuttosto difficile incontrare le varietà elencate di questo disturbo, spesso la malattia combina i sintomi di diverse varianti.

Trattamento polineuropatia

Oggi i metodi di trattamento della malattia in esame sono piuttosto scarsi. Pertanto, fino ad oggi, il trattamento di polineuropatie di varie forme rimane un problema serio. Il livello di conoscenza dei medici moderni nel campo dell'aspetto patogenetico e del fattore eziologico di questa categoria di malattie ha determinato la fattibilità di identificare due aree di effetto terapeutico, vale a dire metodi indifferenziati e differenziati.

Metodi di correzione terapeutica differenziati per l'intossicazione endogena suggeriscono il trattamento della malattia principale (ad esempio, nefropatia, diabete) e per le patologie dell'apparato digerente causate dal malassorbimento, richiedono la nomina di grandi dosi di vitamine B1 (tiamina) e B12 (cianocobalamina).

Ad esempio, i farmaci per il trattamento della polineuropatia diabetica e la loro scelta sono dovuti al mantenimento di un certo livello glicemico. La terapia della polineuropatia sullo sfondo del diabete dovrebbe essere graduale. Nella prima fase, il peso corporeo e la dieta dovrebbero essere regolati, dovrebbe essere sviluppato un insieme di esercizi fisici speciali e gli indicatori della pressione sanguigna dovrebbero essere coerenti con la norma. I metodi patogenetici della terapia prevedono l'uso di vitamine neurotropiche e l'iniezione di acido alfa-lipoico in grandi dosi.

I metodi terapeutici indifferenziati sono rappresentati da glucocorticoidi, farmaci immunosoppressivi e scambio plasmatico.

I farmaci per il trattamento della polineuropatia dovrebbero essere prescritti in combinazione. La specificità della scelta delle misure terapeutiche della patologia in esame dipende sempre dal fattore eziologico che ha provocato la malattia e ne ha determinato il decorso. Ad esempio, i sintomi della polineuropatia, causati da un eccessivo contenuto di piridossina (vitamina B6), scompaiono senza lasciare traccia dopo la normalizzazione del suo livello.

La polineuropatia causata dal processo del cancro è trattata chirurgicamente - la rimozione del tumore, che ha messo sotto pressione le terminazioni nervose. Se la malattia si è verificata sullo sfondo dell'ipotiroidismo, viene utilizzata la terapia ormonale.

Il trattamento della polineuropatia tossica, nel primo turno, comporta misure di disintossicazione, dopo le quali vengono prescritti farmaci per correggere la malattia stessa.

Se è impossibile identificare o eliminare la causa che ha provocato lo sviluppo della malattia descritta, l'obiettivo principale del trattamento prevede la rimozione del dolore e l'eliminazione della debolezza muscolare.

In questi casi, utilizzare i metodi di fisioterapia standard e la nomina di un numero di farmaci volti ad alleviare o alleviare il dolore causato da danni alle fibre nervose. Inoltre, i metodi di fisioterapia sono attivamente utilizzati in tutte le fasi del trattamento riabilitativo.

Con l'aiuto di farmaci analgesici o farmaci anti-infiammatori non steroidei, è piuttosto difficile sconfiggere l'algia. Pertanto, la nomina di anestetici locali, anticonvulsivanti e antidepressivi per il sollievo del dolore è più comune.

L'efficacia degli antidepressivi sta nella loro capacità di attivare il sistema noradrenergico. La scelta dei farmaci in questo gruppo è determinata individualmente, poiché gli antidepressivi spesso causano dipendenza mentale.

L'uso di anticonvulsivi è giustificato dalla loro capacità di inibire gli impulsi nervosi che emanano dai nervi interessati.



Articolo Successivo
Dolore lombare a destra