Qual è il nome del dottore per le vene e i vasi sanguigni


I sistemi circolatorio e linfatico coinvolgono tutto il nostro corpo. Prima o poi, ogni persona ha problemi con certi tipi di vasi. Ci sono un numero enorme di tali malattie, congenite e acquisite, e abbiamo bisogno di specialisti diversi per il loro trattamento.

Quali medici contattare?

Se ci sono problemi con le navi coronarie, avrai bisogno dell'aiuto di un cardiologo. Se la circolazione del sangue nel cervello è compromessa, è necessario contattare un neurologo. Uno stretto specialista che si occupa di patologie venose è chiamato flebologo e un'arteria è chiamata angiologo. Molte malattie di vene, arterie, vasi linfatici richiedono l'intervento di un chirurgo vascolare. Le malattie sistemiche del tessuto connettivo, il cui sintomo può essere l'infiammazione della parete vascolare (vasculite), sono trattate da un reumatologo.

Pertanto, per il trattamento delle malattie vascolari possono essere necessari specialisti di diversi rami della medicina. Oltre a quanto sopra, puoi anche chiamare un dermatologo, un immunologo, un oncologo, un allergologo, un chirurgo.

Quale medico cura le vene varicose

Al giorno d'oggi, le patologie venose sono molto comuni, cioè la dilatazione varicosa, l'insufficienza venosa cronica, la flebite, la tromboflebite, la trombosi. Per il loro trattamento c'è un medico specializzato in vena - un flebologo, e se non esiste un medico di questo tipo, viene sostituito da un chirurgo vascolare o da un medico generico.

Qual è la responsabilità del flebologo

Questo è un medico di profilo stretto che si occupa di:

  • diagnosi di malattia venosa;
  • trattamento dei disturbi venosi di qualsiasi localizzazione;
  • prevenzione delle malattie venose.

Quando hai bisogno di vedere uno specialista

Questo specialista dovrebbe essere consultato se ci sono sintomi di disturbi vascolari, che includono:

  • gonfiore degli arti inferiori;
  • pesantezza e gambe stanche alla fine della giornata o dopo aver camminato;
  • bruciore e dolore alle gambe;
  • crampi notturni dei muscoli del polpaccio;
  • l'aspetto di una maglia viola di piccoli vasi sotto la pelle;
  • vene prominenti nelle gambe.

Vene varicose degli arti inferiori - il più comune, ma non l'unico tipo di vene varicose. La malattia può colpire i vasi del piccolo bacino, dell'esofago, degli organi genitali esterni, del retto.

Particolarmente difficile da diagnosticare le varici pelviche, che sono principalmente sensibili alle donne dai 17 ai 45 anni. La sintomatologia nella maggior parte dei casi non è specifica e può essere caratteristica di altre malattie. La malattia sospetta può essere per i seguenti motivi:

  • dolore nell'addome inferiore;
  • scarico dai genitali;
  • forte dolore addominale durante le mestruazioni;
  • violazione della minzione;
  • dolore nell'area genitale;
  • vene dilatate nel perineo, nei fianchi e nei glutei.

Quando compaiono questi sintomi, molte donne li accusano di problemi ginecologici. Il più delle volte, non capita loro che questa possa essere una varice pelvica e necessiti dell'aiuto di un flebologo.

Come un medico fa una diagnosi

Quando un paziente si gira, fa un esame visivo e prescrive un esame completo, che include metodi di laboratorio e strumentali. Sulla base della storia e di questi studi, il medico curante fa una diagnosi accurata.

Esame del sangue (coagulogramma)

  • tempo di protrombina (attività del fattore di coagulazione e tasso di coagulazione del sangue);
  • la quantità e la qualità del fibrinogeno;
  • tempo di trombina (il tasso di conversione del fibrinogeno in fibrina);
  • indice di protrombina (il rapporto tra il tempo di protrombina del sangue del paziente e lo stesso indicatore del campione di plasma di controllo).
  • Ultrasuoni: doppler vascolare, scansione triplex;
  • Raggi X con l'introduzione di un mezzo di contrasto nella nave - flebografia;
  • valutazione del flusso venoso mediante un metodo accurato e minimamente invasivo - fleboscintigrafia;
  • la flebomanometria è un metodo per misurare la pressione nelle vene.

Come un flebologo tratta le vene varicose

Il trattamento dipende da molti fattori: la condizione generale del paziente, la gravità dei sintomi, la gravità della malattia, la localizzazione del processo patologico.

Ad oggi vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento delle vene varicose:

  • Terapia conservativa Al paziente vengono prescritti farmaci per uso interno e fondi locali sotto forma di gel e unguenti.
  • Maglieria a compressione. La biancheria intima elastica speciale normalizza il flusso di sangue, non forma l'edema, facilita la condizione di una persona.
  • Scleroterapia. Indicato per l'indurimento delle piccole vene. Nomini solo dopo un esame approfondito in assenza di controindicazioni. Una medicina speciale viene introdotta nella nave, che unisce le sue pareti. Il lume è chiuso e la vena viene rimossa dal sistema circolatorio.
  • Metodi operativi Questi includono flebectomia e miniflebectomia meno traumatica. Flebologo-chirurgo fa l'operazione. Durante l'intervento chirurgico, l'area interessata della vena viene rimossa.
  • Coagulazione laser L'operazione viene eseguita su vene perforanti e superficiali e viene eseguita senza incisioni. Il metodo si basa sull'effetto termico di un raggio laser sulla superficie interna di una nave, a seguito del quale la vena viene chiusa (obliterata). Questo metodo ha controindicazioni, tra cui arteriosclerosi pronunciata, anemia, insufficienza renale e cardiaca, aumento della coagulazione del sangue.

conclusione

È positivo che ci siano medici speciali che aiuteranno le nostre navi in ​​caso di malattia. Ma è importante non dimenticare che la principale responsabilità per la salute delle vene e delle arterie risiede nei pazienti stessi. E i medici non si stancano di ripetere che, nonostante la predisposizione genetica alle malattie, ci sono fattori che possono essere aggiustati. Prima di tutto si riferisce al modo di vivere. Nulla distrugge i vasi sanguigni come il fumo e uno stile di vita sedentario.

Quale medico cura le vene e i vasi sanguigni

Il trambusto della vita moderna, lo stress costante, l'ecologia povera e il cibo malsano influenzano negativamente lo stato delle navi, compromettono il loro lavoro. In questa situazione, è necessario consultare un medico che programmerà gli esami per la diagnosi.

Indipendentemente non è sempre facile decidere a quale medico rivolgersi, in modo da poter visitare inizialmente un terapeuta che si rivolgerà allo specialista necessario, che aiuterà a risolvere i problemi.

Quali medici sono impegnati nel trattamento del sistema vascolare

Rivolgendosi a un istituto medico, il paziente vuole conoscere il nome del medico a cui deve andare. La terapia delle malattie vascolari viene eseguita da medici specializzati.

In caso di violazione delle funzioni delle vene coronarie, è necessaria la consultazione di un cardiologo. I problemi con i vasi cerebrali aiuteranno a risolvere il neurologo. Un flebologo lavora con una malattia venosa, un angiologo lavora con le arterie.

Inoltre, il medico può indirizzarti a un dermatologo, un immunologo, un allergologo, un chirurgo o un altro specialista.

Succede che hai bisogno dell'aiuto di un chirurgo vascolare o di un reumatologo (per l'infiammazione delle pareti dei vasi sanguigni).

Specialista nave testa e collo

Patologie del cervello hanno coinvolto un terapeuta. Il paziente può contattarlo con denunce di mal di testa, acufeni, vertigini, svenimenti.

Ma se i problemi si verificano con i vasi del cervello, il paziente viene inviato per il trattamento da un neurologo. Questo medico aiuta a normalizzare il flusso sanguigno e ad affrontare le conseguenze.

Chi contattare l'aterosclerosi

Abbastanza spesso, ai pazienti viene diagnosticata l'aterosclerosi, in questi casi si verificano i seguenti problemi:

Tali segni appaiono come risultato dell'elevata colesterolo e formazione di placca sulle pareti vascolari, a causa della quale il flusso sanguigno è disturbato. In assenza del trattamento necessario, può comparire una complicazione come l'encefalopatia. La malattia è caratterizzata da interruzione del lavoro e cambiamenti nelle strutture cerebrali.

Se il medico sospettava lo sviluppo di aterosclerosi, allora il paziente, oltre a consultare un neurologo, dovrebbe ricevere un esame ecografico dei vasi sanguigni, una tomografia computerizzata e un esame del sangue per il colesterolo.

Quando si verifica un ictus cerebrale, il paziente presenta i seguenti sintomi:

  • Nausea.
  • Svenimento.
  • Perturbazione dell'orientamento nello spazio.

L'assistenza ad una persona dovrebbe essere resa prontamente, quindi dovrebbe essere osservata da un neurologo, poiché in qualsiasi momento la demenza vascolare post-ictus può svilupparsi - disturbo mentale sullo sfondo della rottura del cervello.

Dove andare con l'IRR

La distonia vegetativa è caratterizzata da una serie di sintomi:

  • Mancanza di pressione.
  • Dispnea anche con un leggero sforzo fisico.
  • Nausea, vomito.
  • Vertigine fino a svenire.
  • Bruciore di stomaco.

Un neurologo aiuta anche a far fronte a tali disturbi, spesso il paziente viene anche indirizzato per la consultazione a un endocrinologo.

Medico per malattie delle gambe e delle braccia

Molte persone soffrono della comparsa di tali segni:

  • Pesantezza agli arti inferiori.
  • L'aspetto di un modello vascolare sulle braccia, sulle gambe.

Più spesso, questi sintomi indicano le vene varicose. In questo caso, qualsiasi medico è in grado di aiutare nelle vene e vasi:

L'angiologo si occupa del trattamento delle navi degli arti inferiori. Le malattie possono essere associate ai sistemi circolatorio e linfatico.

Prima di tutto, il medico prescrive un numero di procedure diagnostiche:

  • Scansione ad ultrasuoni duplex.
  • Stati Uniti.
  • Angiografia.

Dopo aver studiato i risultati, viene prescritta la terapia necessaria.

A chi andare con le vene varicose

A guidare tra le malattie dei vasi sanguigni sono le vene varicose sulle gambe. Molto spesso il problema è provocato da tali fattori:

  • Il tono debole delle pareti venose.
  • Da lungo tempo senza movimento.
  • Violazione delle funzioni delle valvole delle vene.
  • Patologia della tiroide.
  • Predisposizione genetica.

Un numero di sintomi che indicano la formazione di vene varicose sono evidenziati:

  • Vene gonfie.
  • Pain.
  • Gonfiore.
  • Modello vascolare.
  • Le ferite, che molto spesso appaiono sulle gambe.

Il sangue venoso ristagna, che è il risultato della tromboflebite - la chiusura di una nave con un coagulo di sangue, seguita da un processo infiammatorio.

Il flebologo determinerà un numero di studi:

  • Vena Doppler, che viene utilizzata per valutare il flusso sanguigno nei vasi.
  • TC per la ricerca di coaguli di sangue.
  • Esame del sangue per la coagulazione.
  • Flebomanometria (misurazione della pressione nelle vene).

La malattia è associata alla pressione nei vasi. Nelle prime fasi di sviluppo, viene prescritta la terapia farmacologica, con forme avanzate solo l'intervento chirurgico può aiutare.

Chirurgo vascolare

Il lavoro del chirurgo vascolare è il trattamento chirurgico, che viene effettuato su vasi sotto il controllo della radiografia, utilizzando strumenti speciali. Ciò include lo smistamento delle navi coronarie, un'operazione per pulire la placca aterosclerotica dall'interno della nave.

Le vene specializzate sono nella zona di attenzione di uno specialista, trattamento della tromboflebite - riduzione del lume delle arterie con infiammazione concomitante di parti del sistema vascolare.

La chirurgia endovascolare presenta diversi vantaggi. Poiché la procedura è minimamente invasiva, la riabilitazione è più rapida e con una minima manifestazione di dolore e complicanze.

Quando le vene sono bloccate, lo shunt viene eseguito, cioè viene avviata un'altra protesi, bypassando la nave bloccata. Allo stesso tempo viene rimosso il coagulo di sangue trovato. Tale misura consente di ripristinare il flusso sanguigno. Se la vena del paziente viene bypassata, la procedura viene chiamata "smistamento autoveno".

Aumentare il diametro delle pareti rende possibile la dilatazione. L'operazione è caratterizzata dall'introduzione di un cilindro a bassa pressione. La conservazione del diametro maggiorato è assicurata da una speciale molla metallica.

Dove andare per problemi con le navi sul viso

A volte un'istituzione medica lamenta la comparsa di eruzioni cutanee rosse nella zona del viso.

Molto spesso, tale manifestazione è caratterizzata da lupus eritematoso. La patologia è associata al fallimento del sistema immunitario, è determinata dalla produzione di anticorpi contro i propri tessuti connettivi. L'immunità porta alla lotta con le cellule del corpo, i problemi iniziano con i vasi.

Il lupus eritematoso si manifesta con una serie di segni:

  • Aumentare la temperatura
  • Malessere generale, debolezza
  • Perdita e sbiadimento dei capelli, unghie fragili.
  • Sintomi dolorosi nei muscoli, nelle articolazioni.
  • Formazioni rosse sul viso - una conseguenza della distruzione dei capillari.
  • La miocardite è un danno infiammatorio al muscolo cardiaco.
  • La pericardite è un'infiammazione della membrana sierosa del cuore.

La patologia è caratterizzata da gravi complicazioni:

  • Infiammazione dei polmoni
  • La malattia di Raynaud: danno alle arterie e alle arteriole delle estremità.
  • Sclerosi.
  • Nefrite glomerulare - un processo infiammatorio nei glomeruli renali.
  • Il deterioramento del flusso sanguigno nel cervello.
  • Anemia.

Se compaiono i sintomi di cui sopra, dovresti consultare un immunologo per un consiglio.

Un numero di misure è assegnato per confermare la diagnosi:

  • Esame del sangue
  • Analisi delle urine.
  • Esame ecografico
  • Elettrocardiogramma.
  • TAC del cervello.

Specialista di cuore

La patologia cardiaca è la terapia di un cardiologo. I pazienti vengono da lui lamentandosi di:

  • Dolore al petto
  • Mancanza di respiro
  • Lavoro rinforzato delle ghiandole sudoripare.
  • Violazione delle contrazioni del cuore.
  • Malattie cardiache
  • Attacco di cuore
  • Angina pectoris

Inoltre, il cardiologo si occupa di vasi che alimentano il muscolo cardiaco.

In alcuni casi è consigliata una visita a un cardiologo:

  • Età oltre i 35 anni.
  • Gravidanza programmata
  • Predisposizione genetica alle patologie cardiache.
  • Sovrappeso, obesità.

Se una persona segue queste regole, il rischio di gravi malattie del sistema cardiovascolare si riduce in modo significativo. Al rilevamento di un problema specifico, il paziente riceve un trattamento tempestivo senza rischiare lo sviluppo di complicanze.

La persona stessa è responsabile per le navi, la loro salute e il medico aiuta solo a far fronte ai problemi che sono sorti.

Perché è importante contattare uno specialista in modo tempestivo?

Se hai problemi di salute a volte una persona ha bisogno di vedere un medico che tratta i vasi sanguigni. Ciò consentirà di chiarire la diagnosi dopo un esame completo e di prescrivere le necessarie misure terapeutiche.

È importante ricordare che le patologie vascolari occupano un posto di rilievo tra le anomalie più comuni del nostro secolo. Spesso privano una persona dell'opportunità di muoversi, di comunicare con le persone.

È importante correggere tutti i fattori che possono portare a violazioni e ricordare che la nicotina e uno stile di vita sedentario hanno l'effetto più distruttivo.

Quale medico cura le vene varicose?

Quando una persona ha sintomi di malattia, si chiede quale medico tratti le vene varicose sulle sue gambe. Un numero di medici sono impegnati nella diagnosi e nella terapia della malattia. Aiutano a riconoscere la malattia, a fare la diagnosi corretta, a prescrivere un trattamento, a prevenire complicazioni.

Quale specialista contattare per primo?

È abbastanza facile per un adulto decidere la domanda su quale medico contattare per risolvere il problema. Il primo è visitare il tuo terapeuta. Un medico di medicina generale ti aiuterà a capire a quale dottore andare se hai le vene varicose nelle gambe e se vale la pena visitare uno specialista strettamente focalizzato. La situazione può svilupparsi dopo aver preso un medico di famiglia come segue:

  • Il terapeuta comprende che non vi è alcun motivo di preoccupazione dopo l'esame, prescrive il trattamento, chiede di osservare i sintomi. Se le condizioni del paziente peggiorano, le medicine prescritte dal terapista non portano alcun miglioramento, lo specialista consiglia di andare con una vena varicosa a un medico con una concentrazione ristretta;
  • Il medico comprende che ci sono complicazioni alle gambe, il paziente ha una fase iniziale delle vene varicose, prescrive un rinvio a un chirurgo vascolare o flebologo in modo che possano prescrivere il trattamento necessario e condurre una serie di studi. Spesso nella clinica c'è uno dei medici elencati, quindi al paziente potrebbe essere chiesto di sottoporsi a un controllo senza appuntamento. Nelle piccole città, un chirurgo vascolare e un flebologo ricevono in una clinica speciale o in un ospedale regionale. Quindi è richiesto un referral obbligatorio dal terapeuta;
  • Se il medico di famiglia dopo l'esame rivela che non vi è alcun problema, ma il paziente pensa in modo diverso (a causa del dolore prevalente la sera e l'affaticamento della gamba) e desidera consultare un altro medico, può ricorrere a frequenti cliniche e centri medici. In questo caso, non sarà richiesto alcun rinvio, ma dovrai pagare per l'ispezione. È meglio rivolgersi immediatamente al flebologo. Questo è un dottore che cura le vene varicose in qualsiasi momento. Aiuterà a capire la causa della malattia, a fare la ricerca necessaria. Se il medico decide che è necessario un intervento chirurgico, indirizzerà il paziente al chirurgo vascolare.

Per ottenere una consulenza gratuita dal medico che cura le vene varicose sulle gambe, dovresti venire all'appuntamento con il terapeuta e chiedere un rinvio.

Chi cura le vene varicose?

Quasi il 90% degli ospedali ha uno specialista strettamente focalizzato che cura le vene varicose. Questo è un flebologo. Comprende le patologie delle vene, consiglia la prevenzione delle vene varicose, aiuta a capire se è necessaria l'assistenza chirurgica. Il nome della specialità deriva da una scienza chiamata flebologia. Esamina le malattie delle vene, varie patologie e complicanze che sono associate con loro.

flebologo

Un flebologo dopo l'esame raccomanda che il paziente si sottoponga alla ricerca necessaria. Si tratta di un'ecografia delle vene e dei vasi degli arti inferiori, esame Doppler (se indicato), test generali. Secondo i risultati del test, il medico fa una diagnosi e decide sul trattamento.

Con una leggera dilatazione delle vene, il flebologo consiglia di bere un ciclo di farmaci chiamati venotonici, che stimolano una corretta circolazione sanguigna, aiutano a migliorare le condizioni dei vasi, migliorano il tono e l'elasticità. Oltre al trattamento, possono essere necessari unguenti e creme di azione venotonica, nonché fisioterapia (in assenza di controindicazioni).

Se un paziente ha una grave lesione alle gambe, o la malattia è moderata, il flebologo può raccomandare l'uso costante di calze elastiche, prendendo la venotonica, i farmaci concomitanti che aiutano a prevenire lo sviluppo di complicazioni, il trattamento locale con unguenti e creme. Se questo trattamento non aiuta, il medico consiglia di consultare un chirurgo vascolare.

Chirurgo vascolare

Il medico aiuta a far fronte alla patologia già in via di sviluppo, per risolvere il problema dell'assistenza operativa al paziente. Un chirurgo vascolare dovrebbe essere contattato quando ci sono chiari segni di una malattia, come ad esempio:

  • Stelle rosse o bluastre ai piedi di qualsiasi posizione;
  • Linee chiare di vasi e vene, sporgenti o sporgenti sulla superficie del derma;
  • Gambe eccessivamente gonfie;
  • Forte dolore alle gambe;
  • Vene ingrossate e gonfie.

Nelle piccole città, uno specialista così ristretto come un flebologo potrebbe essere assente. In questo caso, il paziente può chiedere consiglio a un chirurgo vascolare. Questo medico diagnosticherà e prescriverà un regime di trattamento.

Il medico tratta la malattia in una fase grave quando è necessario un intervento chirurgico. Esegue chirurgia e rimuove le vene cattive. Dopo l'operazione, si raccomanda l'osservazione da un flebologo e un cardiologo.

cardiologo

È necessario un medico per consultare tutti i pazienti con vene varicose. La varicità è inestricabilmente legata all'intero sistema cardiovascolare, quindi il rischio di complicanze cardiache è elevato.

Le vene varicose sono indicative di un flusso sanguigno anormale, quando il sangue scorre in avanti e indietro (sbagliato) direzione attraverso i vasi, le vene. Ciò provoca un malfunzionamento del muscolo cardiaco, dovrà lavorare di più per tenere il passo con il doppio lavoro. Spesso il medico fa una diagnosi deludente per le persone che soffrono di vene varicose, parlando di tromboflebiti o trombosi venosa. È consigliabile che tali pazienti assumano farmaci per tutta la vita che fluidificano il sangue e aiutano il muscolo cardiaco a lavorare nel ritmo corretto.

Oltre ai principali medici coinvolti nel trattamento delle vene varicose nelle gambe, ci sono un certo numero di specialisti altamente mirati che sono inclusi nel trattamento delle complicazioni o della riabilitazione. Questi includono fisioterapisti, rianimatori (se il paziente è in terapia intensiva a causa di complicanze delle vene varicose), riabilitatori (impegnati nel ripristino dell'attività fisica), dermatologi (in caso di infezioni concomitanti, ulcere trofiche).

Rivolgendosi a un terapeuta, un flebologo o un chirurgo vascolare, il paziente sarà in grado di sottoporsi a un trattamento per le vene varicose. Se necessario, lo specialista ti dirà quale ulteriore consultazione è necessaria.

Quale medico tratta le vene varicose nelle gambe?

La malattia varicosa è un complesso di processi patologici che porta a una malattia del sistema cardiovascolare. Colpisce molti legami nel corpo e spesso, molti specialisti trattano le vene varicose.

La malattia varicosa colpisce non solo le vene degli arti inferiori, ma anche la pelle, il grasso sottocutaneo e il muscolo. I processi dei disturbi circolatori causano disturbi nutrizionali dei tessuti.

La diagnosi preliminare viene fatta dal terapeuta, è lui che lo invia allo specialista per un ulteriore esame. I chirurghi vascolari e il flebologo medico si concentrano sulla malattia varicosa degli arti inferiori.

Cosa in questo articolo:

Cause delle vene varicose

La patogenesi richiede un lungo periodo e inizia con una violazione dell'apparato muscolare e valvolare del corpo. I muscoli non sopportano il volume di sangue che dovrebbe essere trasferito ai grandi vasi.

Le valvole fungono da barriere. Non permettono il rigetto del sangue. Durante un battito cardiaco, vengono premuti contro il muro della vena, quando si rilassa - le valvole bloccano il lume della nave. Con lo sviluppo della malattia varicosa, questa proprietà è rotta, il sangue viene rigettato nei segmenti distali degli arti. Questo porta alla stagnazione del sangue. La permeabilità delle pareti venose è compromessa, la loro forza ed elasticità sono ridotte.

I flebologi medici identificano una serie di cause e fattori di rischio che portano a questo. Secondo il Ministero della Salute, le donne hanno molte più probabilità di ammalarsi. Questo è basato sull'effetto patognomonico della malattia. Gli uomini sono stupiti a volte meno.

L'ereditarietà e la predisposizione genetica sono la causa più comune della malattia. Se i genitori sono inclini alle vene varicose, allora la possibilità del suo sviluppo nei loro figli aumenta più volte.

Il fumo e l'alcol violano in modo significativo l'integrità delle pareti, aumentano la permeabilità, riducono il tono e interrompono il funzionamento delle valvole. Gli uomini che sono fumatori cronici e alcolizzati ne soffrono più spesso.

Oltre ai fattori di rischio, la malattia varicosa può verificarsi sullo sfondo di altre malattie. Il flebologo affronterà questo problema insieme ad altri specialisti.

I sintomi per cui è necessario consultare un medico

A quale medico curare per le vene varicose nelle gambe? Questa domanda viene posta da molte persone. Tutto dipende dalla gravità del processo. La patogenesi della malattia richiede molto tempo e ai primi segni è necessario contattare immediatamente la clinica. Gli esperti identificano diversi stadi della malattia: compensazione, sottocompensazione e scompenso.

Nelle prime fasi, il terapeuta può anche supportare la fase di compensazione con l'aiuto della terapia farmacologica. Con lo sviluppo accelerato della malattia dovrebbe consultare flebologi.

Se le sensazioni doloranti alle gambe e i segni di dolore minore iniziano a disturbare, allora molto probabilmente questo è lo stadio della compensazione. Non è praticamente espresso da nessuna manifestazione clinica. Il gonfiore è leggero e scompare al mattino, dopo un lungo riposo. Visivamente, è possibile determinare solo un piccolo ramo ingrandito di colore bluastro della vena superficiale. A volte ci sono lividi in luoghi di traumi frequenti. Il terapeuta sarà in grado di prescrivere trattamenti che possano fermare lo sviluppo della malattia. Questo può includere sia la prescrizione di farmaci che i cambiamenti dello stile di vita.

Lo stadio di sottocompensazione è caratterizzato da un inasprimento dei sintomi. C'è dolore che non dipende dall'attività fisica. A volte le persone devono fermarsi per un po 'a prendere fiato. La gamba si gonfia e in realtà aumenta della metà. Il lungo riposo potrebbe non essere d'aiuto in questa situazione. I medici designano in questo caso l'uso di calze a compressione. Normalizza perfettamente il flusso sanguigno, allevia il dolore e aiuta a ridurre il gonfiore. I medici sono molto affezionati a questo tipo di terapia, perché ha le maggiori prove di base nei paesi occidentali. Nelle cliniche americane, è entrato nei protocolli per il trattamento delle vene varicose.

Il decompensamento è caratterizzato da gravi complicanze. Questa fase è spesso trattata dai chirurghi vascolari, poiché è molto difficile eliminare questi problemi dal punto di vista terapeutico. Il problema più comune è l'ulcera trofica. Si verifica in luoghi in cui la nutrizione tissutale è ridotta di più. Per il trattamento delle ulcere trofiche delle gambe è necessario un trattamento chirurgico costante. Anche la cura della trombosi con l'aiuto di medicinali è difficile.

Senza una permanenza nell'ospedale chirurgico, l'operazione di trombolisi è impossibile.

Diagnosi della malattia

Il programma diagnostico dipenderà dalla gravità del processo e dallo specialista a cui il paziente si è rivolto.

Per le prime manifestazioni, sarà consigliabile visitare un terapeuta. La diagnosi inizia con la raccolta della storia della vita e delle malattie. Il medico ha bisogno di conoscere esattamente le ragioni per la comparsa della malattia, quando ha manifestato per la prima volta il suo complesso di sintomi.

Dopo aver ricevuto le informazioni primarie, procedono alla raccolta dei dati oggettivi. Un'ispezione visiva e la palpazione delle aree colpite. Il più tipico sarà il rilevamento delle vene varicose superficiali. Hanno una forma contorta. Controllano anche il sintomo di Homans, con una flessione passiva del piede verso il lato posteriore, i pazienti saranno disturbati da un leggero dolore alla curva.

Non dovresti rimanere a casa e automedicare. I metodi della medicina tradizionale possono influire negativamente sui risultati dell'uso della terapia farmacologica.

Dopo un esame obiettivo, viene assegnata una serie di test che possono essere eseguiti in clinica. Includono:

  • emocromo completo;
  • analisi delle urine;
  • ricerca biochimica;
  • coagulazione.

Quando la situazione peggiora, il paziente viene inviato all'ospedale chirurgico sulla decisione del trattamento chirurgico. Questo è già impegnato in un chirurgo vascolare. Per una risposta positiva sull'operazione, è necessario fare un esame molto più approfondito. È necessario conoscere l'esatta struttura architettonica e la struttura delle vene del paziente, per identificare se avesse coaguli di sangue. Il gold standard nella diagnostica è la scansione ad ultrasuoni. Le vene varicose cambiano la forma delle vene oltre il riconoscimento. È con l'aiuto degli ultrasuoni degli arti inferiori con le vene varicose che è possibile scoprire l'esatta architettura delle vene e determinare la posizione dei coaguli di sangue.

Un altro sondaggio è la scansione Doppler. Con esso, scopri la velocità e i cambiamenti nel flusso sanguigno. Viene eseguito utilizzando uno speciale sensore che invia un segnale sonoro. Combatte con una frequenza diversa, dipende dalla velocità del sangue. Questi due metodi sono uniti di per sé dalla scansione Duplex, che semplifica notevolmente la diagnostica.

Dopo aver raccolto tutti i dati, il chirurgo viene determinato con la scala dell'intervento. Esistono molti metodi per trattare le vene dilatate. Nel nostro tempo, cercando di ricorrere a tecniche minimamente invasive. La scleroterapia è molto popolare. Tuttavia, essenzialmente aiuta solo con un piccolo volume di vene. Uno speciale sclerosante viene introdotto nel lume, che incolla il vaso insieme.

Le regole per il trattamento delle vene varicose sono discusse nel video in questo articolo.

Vene nelle gambe a cui il dottore fa riferimento

Qual è il nome del dottore per le vene e i vasi sanguigni

I sistemi circolatorio e linfatico coinvolgono tutto il nostro corpo. Prima o poi, ogni persona ha problemi con certi tipi di vasi. Ci sono un numero enorme di tali malattie, congenite e acquisite, e abbiamo bisogno di specialisti diversi per il loro trattamento.

Quali medici contattare?

Se ci sono problemi con le navi coronarie, avrai bisogno dell'aiuto di un cardiologo. Se la circolazione del sangue nel cervello è compromessa, è necessario contattare un neurologo. Uno stretto specialista che si occupa di patologie venose è chiamato flebologo e un'arteria è chiamata angiologo. Molte malattie di vene, arterie, vasi linfatici richiedono l'intervento di un chirurgo vascolare. Le malattie sistemiche del tessuto connettivo, il cui sintomo può essere l'infiammazione della parete vascolare (vasculite), sono trattate da un reumatologo.

Pertanto, per il trattamento delle malattie vascolari possono essere necessari specialisti di diversi rami della medicina. Oltre a quanto sopra, puoi anche chiamare un dermatologo, un immunologo, un oncologo, un allergologo, un chirurgo.

Quale medico cura le vene varicose

Al giorno d'oggi, le patologie venose sono molto comuni, cioè la dilatazione varicosa, l'insufficienza venosa cronica, la flebite, la tromboflebite, la trombosi. Per il loro trattamento c'è un medico specializzato in vena - un flebologo, e se non esiste un medico di questo tipo, viene sostituito da un chirurgo vascolare o da un medico generico.

Qual è la responsabilità del flebologo

Questo è un medico di profilo stretto che si occupa di:

  • diagnosi di malattia venosa;
  • trattamento dei disturbi venosi di qualsiasi localizzazione;
  • prevenzione delle malattie venose.

Quando hai bisogno di vedere uno specialista

Questo specialista dovrebbe essere consultato se ci sono sintomi di disturbi vascolari, che includono:

  • gonfiore degli arti inferiori;
  • pesantezza e gambe stanche alla fine della giornata o dopo aver camminato;
  • bruciore e dolore alle gambe;
  • crampi notturni dei muscoli del polpaccio;
  • l'aspetto di una maglia viola di piccoli vasi sotto la pelle;
  • vene prominenti nelle gambe.

Tutte queste manifestazioni possono essere segni di vene varicose, che è difficile da trattare e progredisce rapidamente, quindi è necessario andare dal medico il più presto possibile. Se ci sono pazienti con vene varicose in famiglia, è meglio non aspettare l'insorgenza dei sintomi, ma rivolgersi a un flebologo per la prevenzione. Questa malattia è spesso complicata dall'infiammazione delle pareti vascolari con la formazione di coaguli di sangue. Lo stesso medico - il flebologo tratta la tromboflebite.

Vene varicose degli arti inferiori - il più comune, ma non l'unico tipo di vene varicose. La malattia può colpire i vasi del piccolo bacino, dell'esofago, degli organi genitali esterni, del retto.

Particolarmente difficile da diagnosticare le varici pelviche, che sono principalmente sensibili alle donne dai 17 ai 45 anni. La sintomatologia nella maggior parte dei casi non è specifica e può essere caratteristica di altre malattie. La malattia sospetta può essere per i seguenti motivi:

  • dolore nell'addome inferiore;
  • scarico dai genitali;
  • forte dolore addominale durante le mestruazioni;
  • violazione della minzione;
  • dolore nell'area genitale;
  • vene dilatate nel perineo, nei fianchi e nei glutei.

Quando compaiono questi sintomi, molte donne li accusano di problemi ginecologici. Il più delle volte, non capita loro che questa possa essere una varice pelvica e necessiti dell'aiuto di un flebologo.


Il principale sintomo delle vene varicose del bacino nelle donne è il dolore nel basso addome e un'abbondante scarica irragionevole dai genitali

Come un medico fa una diagnosi

Quando un paziente si gira, fa un esame visivo e prescrive un esame completo, che include metodi di laboratorio e strumentali. Sulla base della storia e di questi studi, il medico curante fa una diagnosi accurata.

Esame del sangue (coagulogramma)

  • tempo di protrombina (attività del fattore di coagulazione e tasso di coagulazione del sangue);
  • la quantità e la qualità del fibrinogeno;
  • tempo di trombina (il tasso di conversione del fibrinogeno in fibrina);
  • indice di protrombina (il rapporto tra il tempo di protrombina del sangue del paziente e lo stesso indicatore del campione di plasma di controllo).


Per la diagnosi delle vene varicose delle gambe ecografia più spesso prescritta

  • Ultrasuoni: doppler vascolare, scansione triplex;
  • Raggi X con l'introduzione di un mezzo di contrasto nella nave - flebografia;
  • valutazione del flusso venoso mediante un metodo accurato e minimamente invasivo - fleboscintigrafia;
  • la flebomanometria è un metodo per misurare la pressione nelle vene.


La rimozione chirurgica delle vene varicose è uno dei trattamenti più efficaci.

Come un flebologo tratta le vene varicose

Il trattamento dipende da molti fattori: la condizione generale del paziente, la gravità dei sintomi, la gravità della malattia, la localizzazione del processo patologico.

Ad oggi vengono utilizzati i seguenti metodi di trattamento delle vene varicose:

Leggi anche: trattamento farmacologico delle vene varicose

  • Terapia conservativa Al paziente vengono prescritti farmaci per uso interno e fondi locali sotto forma di gel e unguenti.
  • Maglieria a compressione. La biancheria intima elastica speciale normalizza il flusso di sangue, non forma l'edema, facilita la condizione di una persona.
  • Scleroterapia. Indicato per l'indurimento delle piccole vene. Nomini solo dopo un esame approfondito in assenza di controindicazioni. Una medicina speciale viene introdotta nella nave, che unisce le sue pareti. Il lume è chiuso e la vena viene rimossa dal sistema circolatorio.
  • Metodi operativi Questi includono flebectomia e miniflebectomia meno traumatica. Flebologo-chirurgo fa l'operazione. Durante l'intervento chirurgico, l'area interessata della vena viene rimossa.
  • Coagulazione laser L'operazione viene eseguita su vene perforanti e superficiali e viene eseguita senza incisioni. Il metodo si basa sull'effetto termico di un raggio laser sulla superficie interna di una nave, a seguito del quale la vena viene chiusa (obliterata). Questo metodo ha controindicazioni, tra cui arteriosclerosi pronunciata, anemia, insufficienza renale e cardiaca, aumento della coagulazione del sangue.

conclusione

È positivo che ci siano medici speciali che aiuteranno le nostre navi in ​​caso di malattia. Ma è importante non dimenticare che la principale responsabilità per la salute delle vene e delle arterie risiede nei pazienti stessi. E i medici non si stancano di ripetere che, nonostante la predisposizione genetica alle malattie, ci sono fattori che possono essere aggiustati. Prima di tutto si riferisce al modo di vivere. Nulla distrugge i vasi sanguigni come il fumo e uno stile di vita sedentario.

Scegliere il medico "giusto" per le vene varicose

A volte è difficile scegliere il dottore "giusto". No, tutti voi sapete che gli occhi sono curati da un oftalmologo, se i bambini sono malati, andate dal pediatra e il medico di stato deve risolvere tutti i vostri problemi nello stato. Terapista, ovviamente. E cosa fare se il problema è piuttosto limitato e non vuoi andare prima dal terapeuta, poi dall'esame, come risultato di ricevere un rinvio ad un altro specialista e di nuovo di aspettare in fila, tutto questo tempo, senza risolvere il problema del trattamento? C'è una via d'uscita.

Ai primi sintomi, dovresti essere in grado di scegliere uno specialista che ridurrà al minimo le tue prove in coda. O forse del tutto annullarli. Ad esempio, proveremo a risolvere il problema con le vene varicose e scopriremo quale medico si occupa da vicino di questa patologia.

Chi contattare le vene varicose?

La sezione della scienza medica che studia le vene varicose è chiamata flebologia. Da qui il nome della specialità del dottore - flebologo. Specialisti - flebologi sottoposti a una stretta specializzazione in patologie venose. Le loro responsabilità comprendono non solo l'esame della parte inferiore delle gambe per una malattia, ma anche la capacità di diagnosticare con l'aiuto di attrezzature mediche complesse.

Flebologo - un professionista è esperto nei metodi di trattamento delle vene varicose. conduce interventi minimamente invasivi a scopo terapeutico. Ad esempio, i flebologi della Baltic Vein Clinic utilizzano con successo i più recenti sviluppi mondiali per il trattamento delle vene varicose. La maggior parte delle operazioni che eseguono sono operazioni di un giorno. Cioè, dopo una singola visita a un tale medico, sarai in grado di separarti definitivamente dalla malattia varicosa.

Video intervista con flebologo presso la Baltic Vein Clinic Vladislav Semenyuk nel "Morning News":

In situazioni difficili, se la cura flebologica del paziente non è sufficiente, il medico può ricorrere all'aiuto dei colleghi. Questi sono medici che si occupano anche di navi, ma in un modo leggermente diverso. Condurremo un breve "programma educativo", che aiuterà a comprendere i molti nomi incomprensibili delle professioni mediche.

Che dottori trattano vene, vasi sanguigni, arterie

I medici delle seguenti specializzazioni lavorano in stretta collaborazione con flebologi:

  • Angiosurgeon o chirurgo vascolare. Questo è un chirurgo che esegue operazioni su vene, linfonodi e arterie. Operativamente, gli angiosurgeon non solo curano le patologie croniche, ma forniscono anche assistenza chirurgica di emergenza per le lesioni vascolari traumatiche.
  • Cardiochirurghi e chirurghi vascolari. I cardiochirurghi sono specialisti che operano nel cuore. Eliminano i difetti cardiaci, impiantano pacemaker e svolgono altre manipolazioni sul muscolo cardiaco. I cardiochirurghi vascolari lavorano con le arterie e le vene che nutrono il cuore - eliminano i coaguli di sangue, posizionano gli stent, ecc.

Spesso le persone fanno la domanda - cosa fare con le vene varicose sulle gambe. E non tutti hanno la risposta giusta. Qui troverai le risposte a ciò che è possibile e ciò che non lo è, quando ea quale dottore.

Scopri da questo articolo c'è il pericolo di rimuovere le vene varicose sulle gambe e vale la pena temere?

La differenza tra un chirurgo e un chirurgo vascolare

Il chirurgo è il nome generico dello specialista che esegue il trattamento chirurgico. Il chirurgo esegue operazioni su organi interni, elimina gli effetti delle lesioni. A seconda dell'applicazione, cambia anche il nome della specializzazione:

  • La chirurgia cerebrale viene eseguita da neurochirurghi.
  • Operazioni di trapianto di organi - chirurghi - trapiantologi.
  • Chirurgia sul retto - chirurghi - proctologi.

Questa è solo una piccola parte delle specializzazioni chirurgiche. Puoi continuare per un lungo periodo. Angiosurgeons non esegue, a differenza di semplici chirurghi, addominali e altre operazioni, ma sono spesso presenti se sono necessari interventi virtuosi sulle navi. Vene varicose, lesioni aterosclerotiche - tutto questo è il lavoro di un angiosurgeon.

Specialisti aggiuntivi

Le vene varicose possono essere complicate. Spesso, i disturbi trofici, le ulcere che minacciano di privare un paziente di mobilità, compaiono sulle gambe di una persona. Qui, non solo flebologi, anche se il loro ruolo principale è assunto, ma sono coinvolti anche chirurghi vascolari, fisioterapisti e dermatologi.

Medici Angiologi

Un medico con il nome di un angiologo nell'ex Unione Sovietica è raro. Ma negli Stati Uniti e in alcuni paesi europei c'è una tale specializzazione. Gli angiologi possono essere tranquillamente chiamati associati ai flebologi, con la differenza che danno la preferenza nel loro lavoro al trattamento medico e conservativo delle vene varicose.

Medici coinvolti nelle navi, molto. Questo è comprensibile, perché il sistema vascolare umano è enorme, e se un fallimento si verifica in una delle sue divisioni, tutto il corpo ne risentirà.

Pertanto, se le gambe fanno male alla sera, si gonfiano periodicamente, e un bizzarro disegno venoso appare sulle gambe - sentiti libero di andare dal flebologo.

Forse questo è lo stadio dell'espansione varicosa, quando non è necessario ricorrere a interventi minimamente invasivi. Compressione prescritta, trattamento fisico. il drenaggio linfatico meccanico sarà fatto - vedi, e tu gestirai senza un'operazione! D'accordo, è più attraente che confondere sulla scelta del dottore giusto.

Vedi anche:

Qual è il nome del medico che dovrebbe essere trattato per le malattie delle vene delle gambe?

Le vene varicose e altre malattie vascolari sono abbastanza comuni, quindi prima o poi potrebbe essere necessario cercare un aiuto medico. Chiunque noti problemi con le vene, si pone la domanda: qual è il nome del medico che si occupa di malattie vascolari?

La diagnosi e il trattamento delle patologie vascolari sono gestiti da diversi specialisti: flebologo, chirurgo vascolare e angiologo. A seconda dei motivi che hanno causato la malattia e delle caratteristiche del suo corso, potrebbe essere necessario l'aiuto di medici di altre specialità. La necessità di ulteriori consultazioni è determinata dopo l'esame iniziale e la raccolta della storia del paziente.

Quando contattare un flebologo

Gravità, sensazione di bruciore e dolore alle gambe, comparsa di edemi e vene varicose possono indicare problemi alle vene. Se hai questi sintomi, dovresti contattare uno specialista chiamato flebologo. Questo medico studia il normale e patologico movimento del sangue attraverso i vasi degli arti inferiori, determina la violazione del flusso di sangue, stabilisce la causa dello sviluppo di processi patologici e prescrive un trattamento appropriato.

Il flebologo diagnostica e tratta le seguenti malattie:

  • cambiamenti varicosi dei vasi nelle gambe;
  • insufficienza venosa cronica;
  • trombosi.

La consultazione con questo specialista è necessaria se si sospetta lo sviluppo di tromboflebiti e pronunciati cambiamenti trofici nei tessuti.

Contattare il medico non dovrebbe solo dopo l'insorgenza dei sintomi della patologia. Le persone che sono predisposte alle malattie vascolari sono raccomandate di sottoporsi periodicamente a controlli profilattici. Ciò aiuterà a identificare le vene deformate nelle prime fasi della malattia e ad effettuare il trattamento fino al momento in cui si verificano cambiamenti irreversibili nelle gambe.

Come è la diagnosi

Durante la prima visita, il medico effettua un esame visivo del paziente, raccoglie una storia e assegna esami di laboratorio e strumentali necessari per effettuare una diagnosi accurata. Prima di tutto viene eseguito un coagulogramma, uno studio che aiuta a stabilire parametri come l'attività della coagulazione del sangue e la sua velocità. Le tecniche dell'apparato comprendono la scansione ad ultrasuoni delle aree interessate, la flebografia (radiografia con un mezzo di contrasto inserito nella cavità venosa), il fleboscintigrafia (valutazione del flusso di sangue all'interno delle vene).

Quale trattamento può nominare flebologo

La scelta del metodo di trattamento, il medico esegue, sulla base dei dati sulle condizioni del paziente, i risultati del sondaggio e la localizzazione della malattia.

Il trattamento delle vene varicose e di altre patologie vascolari può essere effettuato in uno dei seguenti modi:

  1. La terapia conservativa è l'uso di droghe per uso esterno e interno.
  2. Indossare una maglia a compressione consente di migliorare il flusso sanguigno attraverso i vasi e prevenire la loro ulteriore deformazione, per alleviare le condizioni generali del paziente.
  3. La scletoterapia viene utilizzata per sigillare le vene varicose e consiste nell'introduzione nella cavità vascolare di una speciale sostanza chimica che incolla le pareti venose.
  4. La coagulazione laser consente il trattamento delle vene varicose senza danneggiare la pelle e i tessuti più profondi. Sotto l'effetto termico della radiazione laser, si verifica l'obliterazione della nave colpita e il suo ulteriore riassorbimento.

Cosa può aiutare il chirurgo vascolare

Un altro medico che cura varie malattie vascolari è un chirurgo vascolare. Si tratta di uno specialista che esegue la diagnostica, il trattamento e si occupa anche della prevenzione di vari processi patologici che si verificano nelle vene e nelle arterie.

Consulta un medico di questa specialità è necessario in presenza di tali sintomi:

  • dolore agli arti inferiori o superiori;
  • aumento visibile e cambiamento di colore di navi;
  • la formazione di foche negli strati sottocutanei, arrossamento della pelle;
  • per lungo tempo ferite non guarenti;
  • decolorazione e necrosi delle gambe.

Il chirurgo vascolare controlla il movimento del sangue attraverso i vasi, assegna un numero di studi e stabilisce una diagnosi accurata.

Dopo l'esame iniziale, il paziente può essere sottoposto all'esame, che di solito include:

  • clinica e biochimica del sangue;
  • coagulazione;
  • ecografia del lume vascolare;
  • angiografia;
  • ecografia.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti vengono indirizzati al medico di questa specialità nelle fasi finali della malattia, quindi il trattamento viene effettuato in modi più drastici. Quale metodo verrà scelto per eliminare la patologia dipende dallo stato di salute del paziente e dalla disponibilità di indicazioni e controindicazioni.

Il medico può suggerire una delle seguenti procedure chirurgiche:

  • scleroterapia con stelo e puntura (in caso di deformazione delle pareti venose degli arti inferiori);
  • intervento chirurgico con tecnologie minimamente invasive;
  • echoscleroterapia (rimozione di vasi danneggiati con l'uso di scansioni aggiuntive).

Il trattamento può essere effettuato utilizzando il metodo della chirurgia gravitazionale. Questo metodo di chirurgia consente di ripristinare le vene varicose.

Il chirurgo vascolare non solo cura la patologia, ma monitora anche il recupero del paziente durante il periodo di riabilitazione, seleziona le procedure fisioterapiche adatte e le misure preventive per prevenire le ricadute.

Se si sospetta una malattia vascolare, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico. Quanto prima il medico esamina e prescrive il trattamento, tanto più è probabile eliminare la malattia senza l'uso di metodi radicali. Ritardare la visita allo specialista e l'uso indipendente di droghe e metodi della medicina tradizionale possono influire negativamente sul corso dei processi patologici.

Qual è il nome del medico che dovrebbe essere trattato per le malattie delle vene delle gambe?

Le vene varicose e altre malattie vascolari sono abbastanza comuni, quindi prima o poi potrebbe essere necessario cercare un aiuto medico. Chiunque noti problemi con le vene, si pone la domanda: qual è il nome del medico che si occupa di malattie vascolari?

La diagnosi e il trattamento delle patologie vascolari sono gestiti da diversi specialisti: flebologo, chirurgo vascolare e angiologo. A seconda dei motivi che hanno causato la malattia e delle caratteristiche del suo corso, potrebbe essere necessario l'aiuto di medici di altre specialità. La necessità di ulteriori consultazioni è determinata dopo l'esame iniziale e la raccolta della storia del paziente.

Quando contattare un flebologo

Gravità, sensazione di bruciore e dolore alle gambe, comparsa di edemi e vene varicose possono indicare problemi alle vene. Se hai questi sintomi, dovresti contattare uno specialista chiamato flebologo. Questo medico studia il normale e patologico movimento del sangue attraverso i vasi degli arti inferiori, determina la violazione del flusso di sangue, stabilisce la causa dello sviluppo di processi patologici e prescrive un trattamento appropriato.

Il flebologo diagnostica e tratta le seguenti malattie:

  • cambiamenti varicosi dei vasi nelle gambe;
  • insufficienza venosa cronica;
  • trombosi.

La consultazione con questo specialista è necessaria se si sospetta lo sviluppo di tromboflebiti e pronunciati cambiamenti trofici nei tessuti.

Contattare il medico non dovrebbe solo dopo l'insorgenza dei sintomi della patologia. Le persone che sono predisposte alle malattie vascolari sono raccomandate di sottoporsi periodicamente a controlli profilattici. Ciò aiuterà a identificare le vene deformate nelle prime fasi della malattia e ad effettuare il trattamento fino al momento in cui si verificano cambiamenti irreversibili nelle gambe.

Come è la diagnosi

Durante la prima visita, il medico effettua un esame visivo del paziente, raccoglie una storia e assegna esami di laboratorio e strumentali necessari per effettuare una diagnosi accurata. Prima di tutto viene eseguito un coagulogramma, uno studio che aiuta a stabilire parametri come l'attività della coagulazione del sangue e la sua velocità. Le tecniche dell'apparato comprendono la scansione ad ultrasuoni delle aree interessate, la flebografia (radiografia con un mezzo di contrasto inserito nella cavità venosa), il fleboscintigrafia (valutazione del flusso di sangue all'interno delle vene).

Quale trattamento può nominare flebologo

La scelta del metodo di trattamento, il medico esegue, sulla base dei dati sulle condizioni del paziente, i risultati del sondaggio e la localizzazione della malattia.

Il trattamento delle vene varicose e di altre patologie vascolari può essere effettuato in uno dei seguenti modi:

  1. La terapia conservativa è l'uso di droghe per uso esterno e interno.
  2. Indossare una maglia a compressione consente di migliorare il flusso sanguigno attraverso i vasi e prevenire la loro ulteriore deformazione, per alleviare le condizioni generali del paziente.
  3. La scletoterapia viene utilizzata per sigillare le vene varicose e consiste nell'introduzione nella cavità vascolare di una speciale sostanza chimica che incolla le pareti venose.
  4. La coagulazione laser consente il trattamento delle vene varicose senza danneggiare la pelle e i tessuti più profondi. Sotto l'effetto termico della radiazione laser, si verifica l'obliterazione della nave colpita e il suo ulteriore riassorbimento.

Cosa può aiutare il chirurgo vascolare

Un altro medico che cura varie malattie vascolari è un chirurgo vascolare. Si tratta di uno specialista che esegue la diagnostica, il trattamento e si occupa anche della prevenzione di vari processi patologici che si verificano nelle vene e nelle arterie.

Consulta un medico di questa specialità è necessario in presenza di tali sintomi:

  • dolore agli arti inferiori o superiori;
  • aumento visibile e cambiamento di colore di navi;
  • la formazione di foche negli strati sottocutanei, arrossamento della pelle;
  • per lungo tempo ferite non guarenti;
  • decolorazione e necrosi delle gambe.

Il chirurgo vascolare controlla il movimento del sangue attraverso i vasi, assegna un numero di studi e stabilisce una diagnosi accurata.

Dopo l'esame iniziale, il paziente può essere sottoposto all'esame, che di solito include:

  • clinica e biochimica del sangue;
  • coagulazione;
  • ecografia del lume vascolare;
  • angiografia;
  • ecografia.

Nella maggior parte dei casi, i pazienti vengono indirizzati al medico di questa specialità nelle fasi finali della malattia, quindi il trattamento viene effettuato in modi più drastici. Quale metodo verrà scelto per eliminare la patologia dipende dallo stato di salute del paziente e dalla disponibilità di indicazioni e controindicazioni.

Il medico può suggerire una delle seguenti procedure chirurgiche:

  • scleroterapia con stelo e puntura (in caso di deformazione delle pareti venose degli arti inferiori);
  • intervento chirurgico con tecnologie minimamente invasive;
  • echoscleroterapia (rimozione di vasi danneggiati con l'uso di scansioni aggiuntive).

Il trattamento può essere effettuato utilizzando il metodo della chirurgia gravitazionale. Questo metodo di chirurgia consente di ripristinare le vene varicose.

Il chirurgo vascolare non solo cura la patologia, ma monitora anche il recupero del paziente durante il periodo di riabilitazione, seleziona le procedure fisioterapiche adatte e le misure preventive per prevenire le ricadute.

Se si sospetta una malattia vascolare, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico. Quanto prima il medico esamina e prescrive il trattamento, tanto più è probabile eliminare la malattia senza l'uso di metodi radicali. Ritardare la visita allo specialista e l'uso indipendente di droghe e metodi della medicina tradizionale possono influire negativamente sul corso dei processi patologici.



Articolo Successivo
Perché ferire la gamba dall'anca al ginocchio: cause, trattamento del dolore